Il Collins Dictionary nomina 'lockdown' come parola dell'anno - Potrebbe 2022

Un rapporto della BBC afferma inoltre che le parole non correlate al virus indicano il clima socio-politico di quest'anno, rilevante in abbreviazioni come BLM', che sta per il movimento Black Lives Matter

Il lockdown è diventato uno stile di vita. (Fotografo: Dhiraj Singh/Bloomberg)

Se c'è una parola che ha guadagnato un'enorme importanza quest'anno, deve essere 'blocco'. E in piena aspettativa, il lockdown è stato scelto come parola dell'anno dal Collins Dictionary.

Un rapporto inIl guardianocita il dizionario Collins che definisce la parola come l'imposizione di rigorose restrizioni sui viaggi, l'interazione sociale e l'accesso agli spazi pubblici. Lo stesso rapporto informa che l'uso della parola è aumentato considerevolmente e ha registrato un aumento del 6.000% nel suo utilizzo. L'anno scorso i casi di blocco in uso sono stati registrati a 4.000. Entro il 2020, è aumentato a oltre un quarto di milione.



La lingua è un riflesso del mondo che ci circonda e il 2020 è stato dominato dalla pandemia globale. Abbiamo scelto il lockdown come parola dell'anno perché racchiude l'esperienza condivisa di miliardi di persone che hanno dovuto limitare la propria vita quotidiana per contenere il virus. Il lockdown ha influenzato il nostro modo di lavorare, studiare, fare acquisti e socializzare. Con molti paesi che entrano in un secondo blocco, non è una parola dell'anno da festeggiare, ma è, forse, una che riassume l'anno per la maggior parte del mondo, ha affermato Helen Newstead, consulente per i contenuti linguistici di Collins.



Un rapporto inBBCafferma inoltre che le parole non correlate al virus indicano il clima socio-politico di quest'anno, rilevante in abbreviazioni come BLM, che sta per il movimento Black Lives Matter. Secondo Collins, c'è stato un aumento del 581% nel suo utilizzo.