Compensazione Per Il Segno Zodiacale
Personale C Celebrità

Scopri La Compatibilità Con Il Segno Zodiacale

Spiegato: come un tempio dell'era Gupta a Etah ha riportato l'attenzione sulla sceneggiatura di Shankhalipi

Gli archeologi hanno trovato iscrizioni 'shankhalipi' sulle scale di un antico tempio risalente al periodo Gupta nel distretto Etah dell'Uttar Pradesh. Perché questo è significativo?

Le scale del tempio avevano iscrizioni 'shankhalipi'. (Per gentile concessione dell'ASI)

La scorsa settimana, l'Archaeological Survey of India (ASI) ha scoperto i resti di un antico tempio risalente al periodo Gupta (V secolo) in un villaggio nel distretto di Etah, nell'Uttar Pradesh. Le scale del tempio avevano iscrizioni 'shankhalipi', che sono state decifrate dagli archeologi come dicendo 'Sri Mahendraditya', il titolo di Kumaragupta I della dinastia Gupta.





questo sito web spiega il significato dei risultati, e Shankhalipi, o lo script shell.


patrimonio netto di gene simmons 2019

I reperti archeologici

Il sito di Bilsarh è stato dichiarato 'protetto' nel 1928. Ogni anno l'ASI effettua lavori di bonifica nei siti protetti. Quest'anno, il team ha scoperto due pilastri decorativi vicini l'uno all'altro, con figurine umane, afferma Vasant Swarnkar, sovrintendente archeologo del circolo di Agra dell'ASI, aggiungendo: Per capire il loro significato, abbiamo condotto ulteriori scavi e trovato le scale.



Dice che l'iscrizione sulle scale forse recita 'Sri Mahendraditya', che era il titolo di Kumaragupta I.

Secondo l'ASI, le scale portavano a un tempio strutturale costruito durante il periodo Gupta. La scoperta diventa significativa poiché finora sono stati trovati solo altri due templi strutturali dell'età Gupta: il tempio Dashavatara (Deogarh) e il tempio Bhitargaon (Kanpur Dehat).



Anche in Spiegato| Uno sguardo alla politica della moda al MET Gala 2021

Nel V secolo, Kumaragupta I regnò per 40 anni sull'India centro-settentrionale. I Gupta furono i primi a costruire templi strutturali, nettamente diversi dagli antichi templi scavati nella roccia.

L'iscrizione forse recita 'Sri Mahendraditya', che era il titolo di Kumaragupta I. (Courtesy: ASI)

Qual è la sceneggiatura di Shankhalipi?

Shankhalipi o shell-script è un termine usato dagli studiosi per descrivere i caratteri a spirale decorati che si presume siano derivati ​​Brahmi che sembrano conchiglie o shankha. Si trovano in iscrizioni in tutta l'India centro-settentrionale e datano tra il IV e l'VIII secolo. Un'iscrizione simile è stata trovata sul retro di una scultura in pietra di un cavallo di quel periodo che si trova attualmente nel Museo di Stato di Lucknow.



Sia Shankhalipi che Brahmi sono scritti stilizzati usati principalmente per nomi e firme. Le iscrizioni sono costituite da un piccolo numero di caratteri, il che suggerisce che le iscrizioni sulle conchiglie siano nomi o simboli di buon auspicio o una combinazione dei due.


valore netto di jarrod e brandi

da non perdere| L'eredità di Raja Mahendra Pratap Singh e il suo contributo alla costruzione di AMU

Cronologia e significato

La sceneggiatura fu scoperta nel 1836 su un tridente di ottone nel Barahat dell'Uttarakhand dallo studioso inglese James Prinsep, che fu il fondatore e editore del Journal of the Asiatic Society of Bengal. Un anno dopo, si imbatté in altri due copioni simili nel gruppo di grotte di Nagarjuna nelle colline di Barabar vicino a Gaya. Siti importanti con iscrizioni sulle conchiglie includono il tempio Mundeshwari nel Bihar, le grotte Udayagiri nel Madhya Pradesh, Mansar nel Maharashtra e alcuni dei siti rupestri di Gujarat e Maharashtra. In effetti, le iscrizioni sulle conchiglie sono riportate anche a Giava e nel Borneo in Indonesia.



Gli studiosi hanno provato a decifrare lo script della shell ma non hanno avuto successo. Il primo studio dettagliato delle iscrizioni sulle conchiglie è stato intrapreso dal professor Richard Salomon dell'Università di Washington. Ha detto che c'è un numero sufficiente di caratteri shell per rappresentare le sillabe della lingua sanscrita, e ha provvisoriamente assegnato dei suoni ad alcuni dei personaggi. Negli ultimi anni, lo storico B N Mukherjee ha proposto un sistema di decifrazione basato su poche iscrizioni chiave, ma i suoi suggerimenti non sono oggetto di esame.

Shankhalipi si trova inciso sui pilastri del tempio, sulle colonne e sulle superfici rocciose. Finora non sono state riportate tali iscrizioni con date o numeri, anche se la loro cronologia può essere determinata dagli oggetti su cui sono scritte.



Newsletter| Fai clic per ricevere le spiegazioni migliori della giornata nella tua casella di posta

Condividi Con I Tuoi Amici: