Spiegato: quanto è grave la crisi idrica nel Maharashtra? Quali misure ha preso il governo? - Luglio 2022

Il numero record di petroliere è l'unica fonte d'acqua in gran parte dello stato. Dietro la crisi, il monsone tardivo dopo un anno di deficit, l'esaurimento delle acque sotterranee in 279 taluka, meno del 10% di stoccaggio in 13 bacini chiave.

Spiegato: quanto è grave la crisi idrica nel Mahashtra? Quali misure ha preso il governo?Un'area arida nel distretto di Palghar, dove gli abitanti dei villaggi spesso camminano per chilometri per andare a prendere l'acqua. (Foto express di Amit Chakravarty)

Il Maharashtra sta affrontando un'emergenza idrica di proporzioni senza precedenti. Dopo anni di siccità, le correnti dei fiumi sono diminuite, l'acqua nelle dighe e nei bacini idrici si è esaurita e l'eccessivo sfruttamento delle acque sotterranee ha sollevato preoccupazioni sulla disponibilità di acqua a lungo termine.

Con il dipartimento meteorologico che prevede un'insorgenza ritardata dei monsoni, il governo statale ha ora schierato il numero più alto di sempre di autocisterne - 6.597 al 10 giugno - per soddisfare il fabbisogno di acqua potabile delle regioni aride. Questo è più di tre volte il numero di petroliere schierate in questo periodo l'anno scorso (1.777). Nel 2016, a causa di un altro monsone carente, sono state dispiegate 6.016 petroliere durante il picco di scarsità.



Quanto è grave la crisi idrica nel Maharashtra?

Fino al 3 giugno, i residenti di 5.127 villaggi e 10.867 frazioni dipendevano esclusivamente dall'approvvigionamento idrico delle cisterne per le loro necessità quotidiane. Solo tra il 20 maggio e il 3 giugno si sono aggiunti 512 villaggi e 728 frazioni all'elenco delle aree servite.



Più della metà delle petroliere sono state dispiegate a Marathwada, che è la regione più colpita. Questi includono 1.146 autocisterne ad Aurangabad, dove più di 761 villaggi stanno affrontando la carenza d'acqua, e 939 autocisterne a Beed (652 villaggi).

Nel Maharashtra settentrionale sono state dispiegate 822 petroliere ad Ahmednagar e 358 a Nashik. Nel Maharashtra occidentale, con le sue zone soggette a siccità, Solapur è il più colpito con 275 villaggi e 1.671 frazioni che affrontano una carenza. La scarsità d'acqua ha colpito anche il bestiame, con circa 10,68 lakh di animali riparati nei campi di bestiame per il fabbisogno di foraggio e acqua.



Spiegato: quanto è grave la crisi idrica nel Mahashtra? Quali misure ha preso il governo?Nel Mokhada di Palghar. (Foto espresso: Deepak Joshi)

Quanta acqua viene immagazzinata nei bacini idrici nel Maharashtra?

Dei 17 principali bacini idrici elencati dalla Central Water Commission (CWC), con una capacità totale di 14,073 miliardi di metri cubi, lo stoccaggio attivo fino al 6 giugno è di appena 0,778 BCM, ovvero il 5,5%. Un bollettino CWC ha elencato lo stoccaggio live come zero in cinque di questi: Paithon, Bhima (Ujjani), Yeldari, Upper Tapi e Pench. In altri otto serbatoi, l'attuale stoccaggio in tempo reale era compreso tra l'1 e il 10%. Solo Khadakvasla (39%), Bhatsa (28%), Vaitarna superiore (15%) e Wardha superiore (14%) avevano più del 10%.

Quanto sono ridotti i livelli delle acque sotterranee?

L'ultima indagine della Groundwater Survey and Development Agency ha rilevato che dei 353 taluka del Maharashtra, 279 hanno subito l'esaurimento dei livelli delle acque sotterranee. Parti di Marathwada e North Maharashtra sono tra le più colpite. In 2.642 villaggi in tutto lo stato, i livelli delle acque sotterranee sono risultati inferiori di oltre 3 metri rispetto alla media quinquennale, indice di un'estrazione incontrollata di acqua e di danni alle falde acquifere. I funzionari della GSDA incolpano la mancata attuazione del Maharashtra Groundwater (Development and Management) Act, che è stato emanato per regolare l'estrazione. Con la produzione alimentare nelle fasce d'ombra che dipende anche dall'uso delle acque sotterranee, l'esaurimento dei livelli dell'acqua sta mettendo a rischio il raccolto dello stato.

Quanto è stato secco il tempo?

Nelle regioni meteorologiche classificate dall'India Meteorological Department (IMD), Marathwada ha avuto precipitazioni annuali di 601,5 mm nel 2018 (27% in meno rispetto al normale di 821,6 mm), Madhya Maharashtra ha avuto 744,3 (15% in meno di 876,8 mm) e Vidarbha aveva 923,9 mm (15% in meno di 1,084,5 mm).



La previsione, tuttavia, è per una normale prospettiva dei monsoni (96-104% della media di lungo periodo). In una presentazione al primo ministro Devendra Fadnavis la scorsa settimana, l'IMD prevedeva che un monsone in piena regola avrebbe colpito la costa di Mumbai entro il 17 giugno e si sarebbe diffuso nel resto dello stato in poche ore. Le previsioni per le piogge pre-monsoniche sono deboli.


hans zimmer networth

Rapporto del governo sui raccolti di rabi e kharif: mentre il Maharashtra vacilla sotto la siccità, aumenta la produzione di canna da zucchero



Oltre a dispiegare navi cisterna, quali misure ha preso il governo del Maharashtra?

La scorsa settimana, il governo ha approvato una proposta da 30 crore di rupie per esperimenti di inseminazione delle nuvole nei bacini idrografici delle dighe di Marathwada, North Maharashtra e Vidarbha. Intraprenderemo gli esperimenti, se necessario, sulla base dei consigli di esperti, ha affermato Kishore Raje Nimbalkar, Segretario, Soccorso e Riabilitazione.

L'efficacia della semina delle nuvole è stata messa in discussione sin dai primi esperimenti del genere in India nel Tamil Nadu nel 1983. Il Maharashtra lo ha provato per la prima volta nel 1992, nei bacini delle dighe che forniscono acqua a Mumbai. Nel 2015, lo stato ha condotto 47 corse aeree e ha sostenuto che queste hanno indotto circa 1.300 mm di pioggia.



Nel 2017, il primo ministro Fadnavis aveva fissato il 2019 come l'anno per rendere il Maharashtra senza cisterne a seguito di lavori di conservazione dell'acqua, con la partecipazione della comunità, nell'ambito dell'iniziativa di punta Jalyukt Shivar. Con la scadenza non rispettata, l'opposizione ha messo in discussione il modo in cui l'iniziativa viene attuata. Nimbalkar ha affermato: “Mentre lo stato sta affrontando una grave siccità e carenza d'acqua, sono state messe in atto adeguate misure di mitigazione. L'attuazione è monitorata ai massimi livelli. Un piano di gestione dell'acqua è in atto fino all'arrivo dei monsoni.

Fadnavis ha recentemente ordinato ai burocrati senior di visitare le aree riarse dall'acqua per rivedere l'attuazione di vari lavori. Il governo ha dato priorità alla riparazione e al ripristino dei sistemi di approvvigionamento idrico e all'acquisizione di pozzi nelle aree colpite.