Spiegazione: Robert Mugabe e il suo legame con l'India - Luglio 2022

Durante il suo governo, il leader di lunga data dello Zimbabwe, Robert Mugabe, ha condiviso stretti legami con la leadership indiana. Ha visitato l'India sette volte, la sua ultima visita è stata nel 2017.

Il leader dello Zimbabwe Robert Mugabe con il primo ministro Narendra Modi, 28 ottobre 2015. (Foto express: Renuka Puri)

La scorsa settimana, il leader di lunga data dello Zimbabwe Robert Mugabe è morto all'età di 95 anni. Mugabe ha guidato la nazione per 37 anni, prima come Primo Ministro tra il 1980 e il 1987, e poi come Presidente fino al 2017 quando si è dimesso.

Sebbene molti resoconti descrivano il suo governo come dispotico, è anche tenuto in grande considerazione per essere una delle personalità importanti che hanno portato lo Zimbabwe alla sua indipendenza nel 1980.




Keke Vencill Age



Durante il suo governo, Mugabe ha condiviso stretti legami con la leadership indiana. Il messaggio di condoglianze rilasciato dal Ministero degli Affari Esteri indiano dopo la morte di Mugabe recita: S.E. Robert Mugabe era un vero amico dell'India e ha contribuito immensamente all'amicizia tra India e Zimbabwe. Era un'icona della liberazione ed è emerso come un grande leader dell'Africa, che ha dato voce alle questioni africane. Dedicò la sua vita al miglioramento del suo popolo. Nella sua scomparsa, il mondo ha perso uno dei leader più alti dei nostri tempi.

Mugabe e l'India

Mugabe era tra i leader ribelli che hanno preso parte alla lotta armata per l'indipendenza dello Zimbabwe. Il governo di minoranza bianca in Zimbabwe, allora chiamato Rhodesia, lo mandò in prigione per 10 anni tra il 1964 e il 1974. In carcere, Mugabe acquisì diversi gradi che modellarono il suo pensiero politico e giunse ad apprezzare la lotta per la libertà dell'India e il ruolo svolto da Jawaharlal Nehru e Mahatma Gandhi.



Rober Mugabe con Indira Gandhi, 17 aprile 1980. (Archivio espresso)

Il Movimento dei Non Allineati, di cui l'India era un membro chiave, ha sostenuto i movimenti per la libertà in Africa, compreso quello dello Zimbabwe, riconoscendo le loro lotte di liberazione e accettando i loro governi provvisori. Il NAM ha dato legittimità ai nuovi stati che si stavano lasciando alle spalle il dominio coloniale ed entravano nella politica mondiale.

Editoriale| Icona imperfetta

L'ex primo ministro Indira Gandhi è stato invitato a partecipare alle celebrazioni del Giorno dell'Indipendenza del paese tenutesi ad aprile 18, 1980. Nel 1986, lo Zimbabwe sotto Mugabe è succeduto all'India come presidente del Movimento dei non allineati al vertice di Harare.



Secondo il sito web dell'ambasciata indiana ad Harare, dal 1980, quattro primi ministri indiani (Indira Gandhi, Rajiv Gandhi, Narsimha Rao e H D Deve Gowda) e due presidenti (R Venkatraman e S D Sharma) hanno visitato lo Zimbabwe. Il presidente Mugabe ha visitato l'India sette volte, la sua ultima visita è stata nel 2017.

Indiani in Zimbabwe

Gli indiani arrivarono per la prima volta nello Zimbabwe come lavoratori delle piantagioni intorno al 1890 dopo essersi trasferiti qui dal Sud Africa.

spiegato| Perché in Zimbabwe sono vietate le manifestazioni antigovernative?



Gli attuali residenti di origine indiana provengono prevalentemente dal Gujarat e sono quasi 9000. Figure degne di nota includono l'ex senatore KG Patel, membro del Politburo dello Zimbabwe a cui è stato concesso lo status di 'eroe' nel 2012 dopo la sua morte l'anno precedente, il giudice Bharat Patel, un giudice in pensione della Corte Suprema del paese e il giudice Ahmed Ebrahim, a cui è stato assegnato il Pravasi Bhartiya Samman nel 2004.


quanto guadagna kylie rae harris - networth