Spiegato: Qual è la Grande Congiunzione di Saturno e Giove, chiamata anche 'Stella di Natale'? - Giugno 2022

Grande congiunzione Giove-Saturno: il 21 dicembre, quasi tutti gli spettatori di tutto il mondo potranno vedere i due giganti gassosi molto vicini l'uno all'altro, mentre saranno ancora a centinaia di milioni di miglia di distanza nello spazio.

Stella di Natale, stella di natale nasa, come vedere la stella di natale, cosSaturno, in alto, e Giove, in basso, sono visti dopo il tramonto dal Parco Nazionale di Shenandoah, domenica 13 dicembre 2020, a Luray, Virginia, Stati Uniti. (Crediti: NASA/ Bill Ingalls)

Grande congiunzione Giove-Saturno: dopo quasi 400 anni, Saturno e Giove, i due pianeti più grandi del nostro sistema solare, saranno avvicinati nel cielo notturno da un evento astronomico chiamato la grande congiunzione e comunemente indicato come la Stella di Natale. Il 21 dicembre, quasi tutti gli spettatori di tutto il mondo potranno vedere i due giganti gassosi molto vicini l'uno all'altro, mentre saranno ancora a centinaia di milioni di miglia di distanza nello spazio.

L'evento coinciderà con il solstizio d'inverno (giorno più corto dell'anno in termini di ore di luce solare ricevuta) nell'emisfero settentrionale e il solstizio d'estate nell'emisfero australe.



Allora, qual è la 'Grande Congiunzione'?

Tuttavia, una congiunzione non è esclusiva di Saturno e Giove, è il nome dato a qualsiasi evento in cui i pianeti o gli asteroidi sembrano essere molto vicini nel cielo se visti dalla Terra. Nel giugno 2005, per esempio, in seguito alla spettacolare congiunzione, Mercurio, Venere e Saturno sono apparsi così vicini nel cielo che la porzione di cielo dove si trovavano i tre pianeti poteva essere coperta con un pollice. Gli astronomi usano la parola grande per la congiunzione di Giove e Saturno a causa delle dimensioni dei pianeti.



La Grande Congiunzione si verifica una volta in circa 20 anni a causa del tempo impiegato da ciascuno dei pianeti per orbitare attorno al Sole. Giove impiega circa 12 anni per completare un giro intorno al Sole e Saturno impiega 30 anni (Saturno ha un'orbita più ampia e si muove più lentamente perché non è così fortemente influenzato dalla forza gravitazionale del Sole come i pianeti più vicini al Sole).

Leggi anche| Giove e Saturno si incontreranno di nuovo, ma la Grande Congiunzione è ancora attiva

Mentre i due pianeti si muovono lungo le loro orbite, ogni due decenni, Giove raggiunge Saturno dando luogo a quella che gli astronomi chiamano la grande congiunzione.




Chuck Lorre House

Credito: NASA/JPL-Caltech

In un episodio di NASAScience Live, l'astronomo Henry Throop ha paragonato le rispettive orbite dei pianeti ai corridori su una pista. Pertanto, ogni due decenni Giove, che può essere considerato un corridore veloce sulla pista interna di un ippodromo, supererà Saturno.

Questo sorpasso è ciò che gli spettatori sulla Terra assisteranno nella notte del 21 dicembre, quando i pianeti appariranno allineati nel cielo, mentre saranno ancora a milioni di miglia di distanza nello spazio. Segui Express spiegato su Telegram

Perché rende la congiunzione rara quest'anno?

Mentre Giove e Saturno si sono mossi lungo le loro orbite per tutto questo anno, dall'inizio di dicembre Giove si è avvicinato a Saturno e il 21 dicembre prenderà il posto di Saturno mentre orbita intorno al Sole.



Giove e Saturno sono pianeti luminosi e in genere possono essere visti ad occhio nudo anche dalle città. Ma durante una congiunzione, sembrano essere vicini l'uno all'altro, il che è ciò che rende l'evento degno di nota.

Quest'anno, tuttavia, l'evento è raro perché i pianeti si avvicineranno l'uno all'altro tra quasi quattro secoli, in quello che l'astronomo Henry Throop ha descritto è il risultato di un raro allineamento dei pianeti.

Ha detto che in genere, ogni 20 anni, quando Giove sorpassa Saturno, lo passa a circa un grado di distanza nel cielo, per cui possono essere visti separati nel cielo. Ma quest'anno, a causa dell'allineamento tra loro, i pianeti sembreranno particolarmente vicini l'uno all'altro nel cielo agli spettatori sulla Terra a circa un decimo di grado.



Inoltre, quest'anno, l'allineamento di Saturno e Giove avverrà di notte, cosa che non accadeva da oltre 800 anni. È a causa della tempistica di questo allineamento che gli spettatori di quasi tutto il mondo possono aspettarsi di vedere questo evento.

Come possono gli spettatori individuare la grande congiunzione?

Gli spettatori di tutto il mondo, ad eccezione di quelli in Antartide dove c'è il sole tutto il giorno a quest'ora e quelli nelle aree in cui il cielo è coperto, dovrebbero essere in grado di vedere la congiunzione ad occhio nudo per tutto il mese. Ma la notte del 21 dicembre, i pianeti saranno i più vicini e a un decimo di grado l'uno dall'altro, il che significa che la porzione di cielo in cui si trovano i pianeti può essere coperta con un mignolo a distanza di un braccio.



La NASA raccomanda agli spettatori di trovare un punto con una visuale libera del cielo, come un campo o un parco. Quindi, da circa 45 minuti a un'ora dopo il tramonto, gli spettatori dovrebbero guardare verso il cielo sudoccidentale, dove Giove apparirà come una stella luminosa e Saturno sarà leggermente più debole e apparirà sopra Giove, alla sua sinistra. Dopo che Giove avrà superato Saturno, i pianeti invertiranno la loro posizione.

Secondo la NASA, i pianeti sembreranno una stella allungata, mentre alcuni astronomi affermano che formeranno un pianeta doppio.

Non perdere da Explained| Chi è Raja Chari, l'astronauta indiano-americano che comanderà la missione Crew-3 di SpaceX?