Spiegazione: perché Netflix sta reprimendo la condivisione delle password? - Dicembre 2022

I termini e i servizi di Netflix affermano che l'account è per uso personale e non commerciale con password non destinate a essere condivise con individui al di fuori della famiglia.

Netflix sta attivamente cercando di garantire che i clienti paghino per i servizi. (Pixabay/Foto d'archivio)

Nel 2020, il servizio di streaming più famoso al mondo, Netflix, ha guadagnato quasi 37 milioni di nuovi abbonati a causa della pandemia globale e ha colpito spettacoli come Tiger King e Money Heist. Netflix ha anche registrato un fatturato di $ 25 miliardi e un profitto di quasi $ 2,8 miliardi.




quanto vale Emma Bunton

Nonostante il successo, Netflix sembra anche reprimere i furti sulla piattaforma. All'inizio di questo mese alcuni utenti hanno ricevuto il messaggio: Se non vivi con il proprietario di questo account, hai bisogno del tuo account per continuare a guardare. Gli utenti sono quindi tenuti a verificare il proprio account tramite l'autenticazione a due fattori tramite un codice inviato al telefono o e-mail del titolare dell'account.

Newsletter| Fai clic per ricevere le spiegazioni migliori della giornata nella tua casella di posta





Un portavoce ha affermato che il test, il primo del suo genere a collegare la condivisione delle password, serve a garantire che gli account vengano utilizzati da persone autorizzate a farlo. Il test è attualmente in una fase finale e la società deve ancora prendere una decisione sul suo lancio.

Perché Netflix lo fa?

I termini e i servizi di Netflix affermano che l'account è per uso personale e non commerciale con password non destinate a essere condivise con individui al di fuori della famiglia. Tuttavia, riconoscono che la condivisione delle password è endemica e non è chiaro quanti utenti utilizzino la piattaforma in violazione dei suoi termini e condizioni.



Nel 2019, il capo del prodotto Netflix Greg Peters aveva riconosciuto il problema della condivisione delle password: la maggior parte degli utenti condivide le password con i propri amici e familiari. Sebbene sia difficile controllare l'ulteriore condivisione della password e l'autorizzazione di nuovi dispositivi a causa di ciò, c'è anche il rischio per la privacy e la sicurezza digitale del cliente originale.


patrimonio netto di kat timpf

L'autenticazione a due fattori consente agli utenti di condividere i codici e, sebbene possa essere un leggero inconveniente, garantisce che il titolare dell'account principale sia consapevole che il proprio account viene utilizzato da qualcuno che ha autorizzato.



Ma perché adesso?

La condivisione della password non è una novità per Netflix o per qualsiasi altro sito Web basato su abbonamento. Allora perché Netflix sta intervenendo adesso?



Poiché è probabile che la crescita post-pandemia si appiattisca, Netflix potrebbe avere difficoltà ad acquisire nuovi clienti a pagamento, soprattutto perché deve affrontare la forte concorrenza di altre piattaforme di streaming come Disney+ e Prime. Le serie originali di Netflix continuano a dominare il mercato, ma la loro posizione sta calando dopo la dura concorrenza di franchise affermati e attraenti come Marvel e Star Trek. Con la sua rapida crescita e la crescente popolarità, è probabile che Disney+ raggiunga Netflix entro il 2025.

Mentre Netflix lotta per mantenere il suo dominio sul mercato, la perdita di entrate significative attraverso le persone che utilizzano i suoi servizi e non pagano per questo intacca gravemente il suo futuro. Gli analisti hanno affermato che i clienti che abbandonano gli abbonamenti sono il rischio principale per Netflix 2021.




quanto vale Dick Wolf

ISCRIVITI ADESSO :Il canale Telegram spiegato Express

Sebbene questo test rimanga in una fase di prova, potrebbe essere troppo presto per determinarne il successo. Dimostra che Netflix sta attivamente cercando di garantire che i clienti paghino per i servizi. Come lo fanno, rimane una domanda.

Nandni Mahajan è uno stagista presso indianexpress.com