Spiegazione: perché la prossima grande sfida sarà lo stoccaggio e la distribuzione dei vaccini Covid-19? - Luglio 2022

Vaccino contro il coronavirus (Covid-19): poiché diversi vaccini contro il Covid-19 come quello di Moderna, Oxford, Pfizer richiedono temperature diverse, le strutture della catena del freddo sono un aspetto critico prima che vengano eventualmente somministrate alle persone

Spiegato: perché lo stoccaggio, la distribuzione dei vaccini Covid-19 sarà la prossima sfidaUn operatore sanitario preleva un campione di tampone per il test Covid-19 a Nuova Delhi (foto Express di Praveen Khanna)

Potremmo avere un Vaccino Covid-19 entro quest'anno di per sé, con circa otto candidati prossimi alla fine degli studi clinici in fase avanzata, ma ottenere i colpi consegnati in sicurezza in diversi paesi e poi finalmente a ospedali e farmacie è destinata a essere la prossima sfida.

Poiché diversi vaccini Covid-19 richiedono temperature diverse e procedure di manipolazione diverse,impianti per la catena del freddo, comprese le attrezzature e le procedure utilizzate nel trasporto e nello stoccaggio, sono un aspetto critico prima che vengano infine somministrate alle masse. Ad esempio, alcuni dei vaccini in fase di sperimentazione di fase III ora devono essere conservati a temperature fino a meno 94 gradi Celsius. Allora, cos'è una catena del freddo? Quali sono i problemi nella distribuzione del Covid-19?



Che cos'è una catena del freddo?

Secondo l'Organizzazione mondiale della sanità (OMS), la 'catena del freddo' è un sistema di conservazione e trasporto dei vaccini alle temperature raccomandate dal punto di produzione al punto di utilizzo. Pertanto, una catena del freddo coinvolge tre componenti principali dell'infrastruttura: aerei, camion e magazzini frigoriferi.



Senza un'adeguata struttura per la catena del freddo, i vaccini corrono il rischio di essere esposti a temperature al di fuori dell'intervallo raccomandato, con conseguente riduzione della potenza e degli sprechi. Secondo un rapporto del Center of Excellence for Independent Validators in Pharmaceutical Logistics della International Air Transport Association, il 25% dei vaccini viene degradato nel momento in cui arrivano a destinazione, mentre gli errori di temperatura causano perdite di circa 34,1 miliardi di dollari all'anno.


valore netto di jeffrey donovan

Spiegato: perché lo stoccaggio, la distribuzione dei vaccini Covid-19 sarà la prossima sfidaTest rapidi condotti all'interno di un centro di assistenza Honda a Chembur East.

I vaccini Covid-19 devono essere conservati a quali temperature?

Mentre i vaccini MMRV (morbillo, parotite, rosolia e varicella), Zoster vengono conservati a temperature comprese tra -58 gradi Fahrenheit e +5 gradi Fahrenheit (-50°C e -15°C), altri vaccini tradizionali come il BCG sono generalmente tenuti tra 35 ° F e 46 ° F (2 ° C e 8 ° C), secondo i Centers for Disease Control and Prevention (CDC). Tuttavia, alcuni dei principali vaccini contro il Covid-19 devono essere conservati a temperature molto più basse.



I candidati al vaccino di Pfizer e Moderna, che è stato sviluppato utilizzando la tecnologia dell'RNA messaggero, richiedono che le iniezioni vengano conservate a temperature inferiori allo zero. I candidati al vaccino di Pfizer, BN1162b2 e BNT162b2, richiedono una temperatura di conservazione di meno 94 gradi Fahrenheit. Una volta scongelate, le fiale possono essere conservate in frigorifero per soli due giorni.

spiegato

Perché una catena del freddo è fondamentale

I vaccini sono prodotti delicati che possono essere danneggiati da calore, luce o freddo eccessivi. Una catena di approvvigionamento 'fredda' a temperatura controllata è fondamentale per il loro trasporto e stoccaggio, soprattutto in un paese vasto e caldo come l'India. In previsione dell'arrivo di un vaccino per il Covid-19, il governo ha iniziato a identificare ulteriori strutture di stoccaggio della catena del freddo per gli enormi volumi previsti che saranno necessari per inoculare gli indiani.

Moderna, che inizialmente ha conservato il suo vaccino a meno 70 gradi Celsius, ora prevede di spedire i colpi a meno 20, ha detto la società. Una volta scongelato, il vaccino può rimanere in frigorifero per una settimana.



Il vaccino a iniezione singola JNJ-78436735 di Johnson & Johnson dovrebbe essere spedito commercialmente in una refrigerazione standard, ha detto un portavoce. Il vaccino ChAdOx1 di AstraZeneca-Oxford (chiamato anche AZD1222 e Covishield in India), che sarà prodotto in India dal Serum Institute, dovrà essere refrigerato a 2-8 gradi Celsius. Il vaccino Sputnik V della Russia prevede la conservazione a una temperatura non superiore a -18 gradi Celsius.

Espresso spiegatoè ora accesoTelegramma. Clicqui per unirti al nostro canale (@ieexplained)e rimani aggiornato con le ultime

Quali sono i problemi nello stoccaggio e nella distribuzione dei vaccini Covid-19?

Gli investimenti in infrastrutture e strutture di stoccaggio, in particolare le capacità di congelamento ultrafreddo, non sono aumentati allo stesso ritmo con cui si sta svolgendo lo sviluppo del vaccino contro il Covid-19.



Con gli ospedali che dovrebbero essere i siti iniziali in cui verrebbero somministrati i primi vaccini, molti di loro mancano di congelatori ultrafreddi poiché la maggior parte dei farmaci e dei vaccini non ne hanno bisogno. Il vaccino contro la varicella è uno dei pochi colpi che deve essere conservato congelato mentre i vaccini antinfluenzali richiedono solo la refrigerazione.

Secondo Lancet, il mondo è in grado di produrre e distribuire circa 6,4 miliardi di vaccini antinfluenzali all'anno attualmente, mentre gli esperti hanno previsto che nel 2021 sarebbero prodotti circa nove miliardi di vaccini contro il Covid-19. Pertanto, senza robuste strutture per la catena del freddo, la distribuzione di questi vaccini, oltre a quelli normali richiesti, non sarebbe possibile.



Vaste parti del mondo, inclusa la maggior parte dell'Asia centrale, gran parte dell'India e del sud-est asiatico, l'America Latina, ad eccezione dei paesi più grandi, e tutti tranne un piccolo angolo dell'Africa non hanno la refrigerazione per amministrare un programma di vaccinazione efficace, ha riferito AP. Gli esperti hanno affermato che i paesi dell'Africa occidentale che hanno affrontato l'epidemia di Ebola nel 2014-16 starebbero meglio poiché i vaccini contro il virus richiedono anche la conservazione ultrafredda.

Inoltre, sono necessari anche numerosi altri componenti come fiale, tappi, garze, tamponi imbevuti di alcol, siringhe in grandi quantità per inoculare le masse. L'India, che ha la capacità di produrre oltre 2 miliardi di unità di queste fiale, viene sfruttata da attori internazionali per le forniture.

Bottiglie vuote di vaccino giacciono su un vassoio all'interno di una piccola clinica nel villaggio di Gampela, alla periferia della capitale del Burkina Faso, Ouagadougou. L'ostacolo della catena del freddo del vaccino è solo l'ultima disparità della pandemia a carico dei poveri, che più spesso vivono e lavorano in condizioni di affollamento che consentono la diffusione del virus (AP Photo)

In che modo i paesi stanno aumentando le strutture per la catena del freddo per i vaccini Covid-19?

Diverse società di logistica come United Parcel Service con sede negli Stati Uniti e la società di logistica tedesca DHL hanno già iniziato a costruire nuovi impianti di stoccaggio. Secondo Bloomberg, UPS sta costruendo due celle frigorifere, ciascuna delle dimensioni di un campo da calcio, per ospitare 600 congelatori che possono contenere ciascuno 48.000 fiale di vaccino a temperature fino a -80 gradi Celsius a Louisville, Kentucky e Paesi Bassi . UPS sta anche acquistando alcuni congelatori da installare in Sud America, Francoforte e Regno Unito. I congelatori ultrafreddi in genere costano tra $ 10.000 e $ 15.000.

DHL ha aperto un nuovo stabilimento da 1,6 milioni di dollari a Indianapolis il mese scorso. FedEx aggiunge anche congelatori, camion refrigerati, sensori e persino coperte termiche. Pfizer, che ha firmato un accordo con la Commissione Europea per fornire 200 milioni di dosi del suo vaccino, ha già attivato la sua filiera in Belgio.

Venendo in India,il paese ha più di 27.000 punti della catena del freddodi cui 750 localizzate a livello distrettuale e superiori. Il resto si trova al di sotto del livello distrettuale, secondo i dati del governo.

Spiegato |Quando avremo un vaccino contro il Covid-19?

Le nostre celle frigorifere esistenti soddisfano i requisiti dei tre candidati al vaccino (Bharat Biotech, Zydus Cadila e Serum Institute) testati in India. Tuttavia, secondo la nostra stima, potremmo aver bisogno di più di 16.000 (depositi della catena del freddo), e quindi, dobbiamo aumentare, ha detto una fontequesto sito web.