Dalla A alla Z del verdetto di Ayodhya - Gennaio 2022

Verdetto di Ayodhya: L'ordine di 1.045 pagine - il suo contesto e i suoi contenuti - è stato scomposto.

notizie di ayodhya, ram mandir, verdetto della corte suprema di ayodhya, verdetto di ayodhya spiegato, giudizio sc nel caso di ayodhya, verdetto del tempio di ram, babri masjid demolitionVerdetto Ayodhya: il giudizio unanime di un tribunale costituzionale composto da cinque giudici ha fatto calare il sipario su una disputa iniziata nel 1885.

Ayodya:Nel distretto di Faizabad, Awadh, famoso per i suoi tramonti sulle rive del fiume Saryu. La sua ricca storia e simbolismo trova spazio negli scritti di Tulsidas e Amir Khusrau. Si dice che Buddha abbia predicato qui. Anche il giainismo e il sikhismo hanno la loro impronta qui. Il binario indù-musulmano del secolo scorso ha, tuttavia, lasciato poco spazio per questa storia - e l'identità di Ayodhya è stata limitata al suo essere il punto zero della disputa Ramjanmabhoomi-Babri Masjid.

Leggi | Verdetto SC sulla disputa di Ayodhya: tempio nel sito conteso, terra alternativa per la moschea



Babri Masjid:La moschea a tre cupole che Mir Baqi fece costruire in nome dell'imperatore Babur, nel 1528 in stile Jaunpuri, è stata al centro della disputa. Molti dalla parte di Mandir credono che il luogo di nascita di Lord Ram fosse esattamente nel punto in cui si trovava il Babri Masjid fino al 6 dicembre 1992. La Corte Suprema ha concluso che il masjid è stato costruito su una struttura non islamica.



Costituzione:La corte ha iniziato la sua ordinanza sottolineando il ruolo della Costituzione. I valori costituzionali costituiscono la pietra angolare di questa nazione e hanno facilitato la risoluzione legittima della controversia sul presente titolo attraverso quarantuno giorni di udienze davanti a questa Corte, afferma il paragrafo 2 dell'ordinanza.

notizie di ayodhya, ram mandir, verdetto della corte suprema di ayodhya, verdetto di ayodhya spiegato, giudizio sc nel caso di ayodhya, verdetto del tempio di ram, babri masjid demolitionLa distruzione della moschea è avvenuta in violazione dell'ordine dello status quo e di un'assicurazione data a questa Corte.

Demolizione:Al momento della demolizione del Babri Masjid, UP aveva un governo BJP e P V Narasimha Rao del Congresso era a capo del governo del Centro. Alle pagine 913-14, la sentenza dice: La distruzione della moschea è avvenuta in violazione dell'ordine dello status quo e di un'assicurazione data a questa Corte. La distruzione della moschea e l'annientamento della struttura islamica è stata un'eclatante violazione dello stato di diritto.



Visualizza questo documento su Scribd

Equità:L'equità compare 101 volte nell'ordine, incluso nel titolo della sezione 'Regime giuridico applicabile e giustizia, equità e buona coscienza'. La sentenza cita ampiamente gli studiosi del diritto sull'equità e la legge nell'articolo 142 della Costituzione: La frase 'è necessario per fare giustizia completa' è di ampia ampiezza e comprende un potere di equità che viene impiegato quando la rigorosa applicazione del il diritto è inadeguato a produrre un risultato giusto... È nella ricerca di questo equilibrio ultimo per una società giusta che dobbiamo applicare la giustizia, l'equità e la buona coscienza...

notizie di ayodhya, ram mandir, verdetto della corte suprema di ayodhya, verdetto di ayodhya spiegato, giudizio sc nel caso di ayodhya, verdetto del tempio di ram, babri masjid demolitionGran parte dell'ordine riguarda i fatti storici e l'interpretazione.

Fede:La sentenza afferma la centralità dell'evidenza rispetto alle decisioni, non la fede e il credo. Tuttavia, un'Addenda di 116 pagine stabilisce l'evidenza della fede, che termina con: Si conclude quindi sulla conclusione che la fede e il credo degli indù sin da prima della costruzione della Moschea e successivamente sono sempre stati che Janamasthan di Lord Ram è il luogo in cui La moschea Babri è stata costruita la cui fede e fede è dimostrata da prove documentali e orali discusse sopra.

Leggi | Perché gli indù hanno vinto sia sul cortile esterno che su quello interno nel sito conteso?



Governi:Al centro del modo in cui una disputa territoriale locale è diventata un momento critico nella storia dell'India contemporanea, è il ruolo svolto dai governi successivi nell'arco di un secolo e mezzo, dagli inglesi che eressero un muro tra le parti interna ed esterna del i locali di Babri, a quelli di Rajiv Gandhi che hanno ordinato l'apertura delle serrature e di Narasimha Rao che ha acquisito 67,7 acri nel 1993. Ognuna di queste azioni ha avuto conseguenze potenti, alcune delle quali sono state registrate nella sentenza.

notizie di ayodhya, ram mandir, verdetto della corte suprema di ayodhya, verdetto di ayodhya spiegato, giudizio sc nel caso di ayodhya, verdetto del tempio di ram, babri masjid demolitionPersonale di sicurezza ad Ayodhya. (Foto express di Asad Rehman)

Storia:La storia del Babri Masjid abbraccia quasi 500 anni, iniziando con Babur e finendo nella più alta corte del paese. La disputa per il titolo principale più longeva dell'India si è rivelata sia storica che storica: liberare le passioni medievali tra ampi strati della popolazione, creare e disfare governi e mettere alla prova i principi fondanti della moderna repubblica indiana. Gran parte dell'ordine riguarda i fatti storici e l'interpretazione.

Leggi | La fede stabilisce il luogo di nascita: un post scriptum, non firmato



Idea dell'India:Questa frase evocativa che riflette lo splendore dell'identità indiana (anche il titolo dell'opera firma del teorico politico Sunil Khilnani), appare nei paragrafi 1 e 2 della sentenza. La corte ha affermato che la disputa era antica quanto l'idea dell'India stessa e ha osservato: Le terre del nostro paese sono state testimoni di invasioni e dissensi. Eppure hanno assimilato nell'idea dell'India tutti coloro che cercavano la loro provvidenza, siano essi mercanti, viaggiatori o conquistatori.

notizie di ayodhya, ram mandir, verdetto della corte suprema di ayodhya, verdetto di ayodhya spiegato, giudizio sc nel caso di ayodhya, verdetto del tempio di ram, babri masjid demolition



Janmasthan:La corte ha respinto l'argomento avanzato dai querelanti Bhagwan Sri Ram Virajman e Asthan Sri Ram Janmabhoomi secondo cui Janmasthan era una persona giuridica sulla base del fatto che ciò estinguerebbe tutte le rivendicazioni proprietarie concorrenti sulla terra e renderebbe il concetto di titolo privo di significato. L'ASI ha riferito dell'esistenza di un bellissimo tempio di Ram a Janmasthan, e la corte ha notato che secondo l'ASI, il Masjid di Babar... è stato costruito proprio nel punto in cui si trovava il vecchio tempio Janmasthan...

babri masjid demolition, verdetto ayodhya, notizie ayodhya, ram mandir, verdetto della corte suprema ayodhya, verdetto ayodhya spiegato, giudizio sc nel caso ayodhya,Oltre 150.000 kar sevak provenienti da tutto il paese si sono radunati ad Ayodhya e hanno demolito il Babri Masjid il 6 dicembre 1992.

Kar Sevaks:Migliaia di volontari religiosi - kar sevak - si sono radunati dietro a LK Advani durante il suo Rath Yatra nel settembre-ottobre 1990. Diversi kar sevak sono stati uccisi negli spari della polizia. Oltre 150.000 kar sevak provenienti da tutto il paese si sono radunati ad Ayodhya e hanno demolito il Babri Masjid il 6 dicembre 1992. Dieci anni dopo, il 27 febbraio 2002, quando molti kar sevak stavano tornando da Ayodhya, il Sabarmati Express è stato incendiato vicino a Godhra, uccidendo 59 persone. Ciò ha scatenato disordini nel Gujarat di Narendra Modi, in cui sono stati uccisi più di 1.000, la maggior parte dei quali musulmani.

Tempio di Ayodhya: breve storia di un'antica richiesta di Sangh Parivar

Terra:Al centro della disputa sul titolo c'erano 2,77 acri di terra. La sentenza inizia con la menzione di una disputa tra due comunità religiose che rivendicano entrambe la proprietà di un terreno di 1.500 metri quadrati nel comune di Ayodhya. Il terreno conteso è stato concesso agli indù per la costruzione del tempio. Al Consiglio centrale sunnita del Waqf sono stati dati 5 acri.

babri masjid demolition, verdetto ayodhya, notizie ayodhya, ram mandir, verdetto della corte suprema ayodhya, verdetto ayodhya spiegato, giudizio sc nel caso ayodhya,Modi ha coordinato una parte del rath yatra di Advani. (Archivio)

Modi:Ora Primo Ministro, Narendra Modi è stato uno degli organizzatori del Rath Yatra che Advani ha intrapreso il 30 settembre 1990 da Somnath nel Gujarat. Lo yatra è stato interrotto bruscamente il 30 ottobre dopo che l'allora primo ministro del Bihar Lalu Prasad Yadav ha ordinato l'arresto di Advani a Samastipur. Negli anni successivi, il Ram Mandir ha continuato ad alimentare la popolarità del BJP e Modi ha cavalcato un'onda nel 2014 per catapultare il suo partito in pole position nella politica indiana.

notizie di ayodhya, ram mandir, verdetto della corte suprema di ayodhya, verdetto di ayodhya spiegato, giudizio sc nel caso di ayodhya, verdetto del tempio di ram, babri masjid demolition

Nirmohi Akhara:Uno degli akhara più grandi e potenti della setta Ramanandi è stato storicamente associato allo spot e ha sostenuto vigorosamente il caso a tutti i livelli per decenni. Gli era stato assegnato un terzo dei 2,77 acri dall'Alta Corte di Allahabad nel 2010, ma la Corte Suprema ha respinto la sua richiesta di diritti di shebait e ha ordinato che la causa dell'akhara sia prescritta per prescrizione e di conseguenza sia respinta.

Leggi |Spiegazione del verdetto di Ayodhya: che cos'è la possessione avversa, l'affermazione musulmana SC ha respinto?

Cortile esterno:Il muro eretto dagli inglesi dopo le rivolte indù-musulmane nel 1856-57 divideva i locali contesi in due parti: la parte interna destinata ai musulmani e il cortile esterno destinato agli indù. La Corte Suprema si è basata su prove che indicavano la proprietà esclusiva del cortile esterno da parte degli indù, ma ha osservato che il possesso della parte interna (dove sorgevano le cupole) da parte dei musulmani era sempre contestato dagli indù. Ha anche notato che il muro e la ringhiera (attorno alla struttura contesa della moschea) sono stati creati solo per prevenire un incendio e non hanno suggerito alcuna divisione del sito. La corte considerava la parte interna e il cortile esterno come un insieme composito, aprendo la strada a un giudizio a favore di un tempio.

babri masjid demolition, verdetto ayodhya, notizie ayodhya, ram mandir, verdetto della corte suprema ayodhya, verdetto ayodhya spiegato, giudizio sc nel caso ayodhya,Sicurezza stretta nei pressi del sito conteso ad Ayodhya sabato. (Foto express di Vishal Srivastav)

Politica:Il Congresso è stato espansivo nel lodare la sentenza, posizione che rende difficile distinguerla dal BJP. Con i partiti regionali in gran parte in sordina, la sinistra è stata un'eccezione. Se la demolizione della moschea nel 1992 ha inaugurato l'Hindutva 1.0, le reazioni al verdetto sembrano segnare un'era di ampia acquiescenza da parte della maggior parte dei partiti.

Leggi | Da ragazzo dietro le quinte a Primo Ministro, il viaggio del mandir di Modi

Domanda:La Corte Suprema si è pronunciata sui ricorsi contro la sentenza dell'Alta Corte di Allahabad del 2010 che ordinava una divisione in tre parti del terreno conteso. L'HC aveva preso in considerazione domande su otto questioni, tra cui chi ne aveva il possesso e il titolo, se il cortile esterno includeva Ram Chabutra e Sita Rasoi e se la moschea era stata costruita sul sito di un antico tempio indù. La Corte Suprema ha ascoltato argomenti su sostanzialmente le stesse questioni. (Spiegato, 6 novembre 7)

Ariete Lalla:Uno dei cinque semi davanti alla Corte era in nome della divinità stessa, Sri Ram Lalla Virajman, e del luogo di nascita, Asthan Shri Ram Janmabhoomi. Questa causa è stata fondata sull'affermazione che la legge riconosce sia l'idolo che il luogo di nascita come entità giuridiche. La corte non ha accettato il Janmasthan come entità giuridica. Ha assegnato il titolo del terreno a Ram Lalla, che sarà tenuto dal Trust che la Corte ha chiesto di istituire entro tre mesi.

notizie di ayodhya, ram mandir, verdetto della corte suprema di ayodhya, verdetto di ayodhya spiegato, giudizio sc nel caso di ayodhya, verdetto del tempio di ram, babri masjid demolitionIl capo dell'RSS Mohan Bhagwat si rivolge ai media dopo il verdetto. (Foto express di Anil Sharma)

Sangh:Il Sangh Parivar, compreso RSS, VHP e BJP, guidava il movimento Ramjanmabhoomi e chiedeva la costruzione del tempio di Ram ad Ayodhya. Il Sangh Parivar ha a lungo insistito sul fatto che il tempio è una questione di fede e non di tribunali, opinione che lo SC, pur dando la terra agli indù, ha respinto. Il movimento Ramjanmabhoomi ha spinto il BJP al potere e il capo della RSS ha accolto con favore l'ordine subito dopo che è stato approvato.

Fiducia:La corte ha ordinato al Centro di formulare entro tre mesi uno schema per istituire un Trust con un Board of Trustees o qualsiasi altro organismo appropriato ai sensi dell'Acquisition of Certain Area at Ayodhya Act, 1993, con poteri tra cui la costruzione di un tempio. La corte ha usato i suoi poteri ai sensi dell'articolo 142 per ordinare che un'adeguata rappresentanza possa essere data nel Trust... al Nirmohi Akhara.

babri masjid demolition, verdetto ayodhya, notizie ayodhya, ram mandir, verdetto della corte suprema ayodhya, verdetto ayodhya spiegato, giudizio sc nel caso ayodhya,Il giudizio unanime di un tribunale costituzionale composto da cinque giudici fece calare il sipario su una disputa iniziata nel 1885.

Unanime:Il verdetto di Ayodhya è degno di nota per l'unanimità di vedute dei cinque giudici, compreso il presidente della Corte Suprema dell'India. Data la natura della decennale disputa, il suo significato politico e le sue sfumature religiose, il giudizio unanime serve a tenere bassa la temperatura. L'unanimità, tuttavia, non deve necessariamente significare che sia giusta ed equa.

Violenza:Dopo gli anni '60, c'è stata una sorta di pausa nelle rivolte comunali fino alla fine degli anni '80, quando lo Yatra di Advani ha provocato la fuoriuscita di molto sangue. La demolizione della moschea ha provocato disordini in cui morirono più di 2.000 persone in tutte le città. Mumbai ha visto disordini durare per più di un mese.

Leggi | 24 menzioni di 'laico' nel verdetto di Ayodhya che sottolinea la tolleranza

Parete:Un muro di mattoni a griglia di 6-7 piedi costruito dagli inglesi dopo i disordini del 1856-57 ha segnato un punto di svolta nell'uso dello spazio da parte delle due comunità. Aveva lo scopo di creare un buffer tra di loro e risolvere il conflitto. Tuttavia, indù e musulmani hanno finito per fare più tentativi di escludersi a vicenda dal sito. Nel corso del tempo, ha portato ad almeno cinque cause, che sono state giudicate dall'Alta Corte di Allahabad il 30 settembre 2010.

notizie di ayodhya, ram mandir, verdetto della corte suprema di ayodhya, verdetto di ayodhya spiegato, giudizio sc nel caso di ayodhya, verdetto del tempio di ram, babri masjid demolitionZafaryab Jilani (a sinistra) e Kamal Farooqui (a destra) dell'AIMPLB insieme ad altri sostenitori durante una conferenza stampa a Nuova Delhi dopo il verdetto. (Foto express di Amit Mehra)

X Factor:Rimangono le preoccupazioni che il verdetto potrebbe non essere in grado di raggiungere la chiusura. Sabato sono stati espressi timori che la sentenza possa innescare richieste in altri luoghi, tra cui Mathura e Kashi. Le apprensioni sono radicate in un contesto più ampio di declassamento dell'articolo 370, e le minacce di unProposta di legge sull'emendamento alla cittadinanzadiscriminatorio per i musulmani e un registro nazionale dei cittadini. Resta da vedere come si svolge il giudizio di Ayodhya.


oda un pezzo patrimonio netto

Leggi | Citando la demolizione, il tribunale dice che la terra per Masjid sostiene l'equità, solo il risultato

Yogi:I predecessori di Yogi Adityanath alla testa del Gorakhnath Mutt, Mahants Avaidyanath e Digvijay Nath, erano figure centrali nel movimento Ram Janmabhoomi, e lo stesso primo ministro UP è stato un devoto devoto del tempio di Ram. La Corte Suprema ha stabilito che i 5 acri di terra per il Consiglio centrale sunnita Waqf dovrebbero essere assegnati dal Centro dalla terra acquisita nel 1993, o dal governo statale in un luogo di rilievo ad Ayodhya.

Zafaryab Jilani:L'avvocato (insieme a Rajeev Dhavan) per il lato moschea. Jilani è rimasto con la questione per quasi 30 anni. Rajeev Dhavan è apparso pro bono alla Corte Suprema e ha aggiunto una marcia in più alle argomentazioni. L'ordine ringrazia, tra gli altri, entrambi i consiglieri, alla fine.