Spiegazione: il caso contro l'ex presidente delle Maldive Abdulla Yameen - Agosto 2022

Abdulla Yameen è stato presidente delle Maldive per cinque anni dal 2013 al 2018. È stato accusato di riciclaggio di denaro a febbraio dalla polizia maldiviana, il cui processo è iniziato nel tribunale penale ad aprile.

L'ex presidente delle Maldive Abdulla Yameen. (Foto d'archivio)

Abdulla Yameen, l'ex presidente delle Maldive, era giovedì (28 novembre) condannato a cinque anni di carcere con l'accusa di riciclaggio di denaro. La pena detentiva di cinque anni è la pena minima secondo la legge antiriciclaggio del 2014 delle Maldive.



Durante il processo a Yameen, i pubblici ministeri hanno sostenuto che il pagamento di oltre $ 1 milione come commissione pagata da una società privata per l'affitto di terreni per il turismo è andato sul conto di Yameen, che ha ripetutamente negato queste accuse.

Yameen è stato presidente delle Maldive per cinque anni dal 2013 al 2018.





Il caso contro Yameen

Yameen è stato accusato di aver trasferito oltre $ 1 milione che era dovuto all'ente statale, Maldives Marketing and Public Relations Corporation (MMPRC) come costo di acquisizione per Gaafu Alif Vodamula - una delle isole dell'arcipelago delle Maldive - sul suo conto bancario personale nel Banca Islamica delle Maldive, e nel tentativo di nascondere le sue origini.



Yameen è stato accusato di riciclaggio di denaro a febbraio dalla polizia maldiviana, il cui processo è iniziato nel tribunale penale ad aprile.



Secondo un rapporto dell'Associated Press di febbraio, secondo l'avvocato dello stato Aishath Mohamed, Yameen aveva tentato di influenzare i testimoni offrendo loro denaro per modificare la loro dichiarazione.

Yameen ha sostenuto di non aver corrotto nessuno e ha affermato di aver contattato la Commissione anticorruzione non appena ha saputo del milione di dollari nel suo conto in banca.

Secondo il verdetto, oltre alla pena detentiva, Yameen è passibile di pagare 5 milioni di dollari di multa entro sei mesi.



Il verdetto, annunciato dal giudice Ali Rasheed, è stato raggiunto all'unanimità da un Bench composto da cinque giudici.

Nell'annunciare il verdetto, Rasheed ha sottolineato che le transazioni in denaro, così come le testimonianze dei testimoni dello Stato, hanno stabilito due elementi del reato di riciclaggio di denaro: atto criminale e dolo.



Ad agosto, l'ex vicepresidente delle Maldive Ahmed Adeeb ha testimoniato durante un'udienza del tribunale penale di essere stato complice di Yameen nei suoi affari corrotti, incluso il riciclaggio del milione di dollari destinato a MMPRC.

Nel 2016, Adeeb è stato incarcerato per aver tentato di assassinare Yameen.



Relazioni Maldive-India sotto Yameen

La posizione strategica delle Maldive nell'Oceano Indiano le rende un'importante destinazione geopolitica, soprattutto per India e Cina.

Durante i cinque anni in cui Yameen è stato presidente, le relazioni tra le Maldive e l'India si sono inasprite a causa della posizione pro-Cina di Yameen.

Nel marzo 2015, l'India ha annullato la visita del Primo Ministro Narendra Modi a Malé, poiché l'atmosfera politica non era considerata favorevole. Sotto Yameen, le Maldive hanno rifiutato l'invito dell'India alla sua esercitazione navale biennale di otto giorni, Milano.

Durante il mandato di Yameen, la Cina ha investito milioni di dollari nell'arcipelago, iniziando con progetti infrastrutturali che includevano un investimento di 830 milioni di dollari per aggiornare l'aeroporto delle Maldive e per costruire un ponte dell'amicizia Cina-Maldive di 2 km tra l'isola aeroportuale e la capitale Malé.

Yameen non ha lasciato spazio al dissenso e all'opposizione durante il suo mandato, esiliando o incarcerando i suoi avversari.

Nell'aprile 2017, Yameen Rasheed, un 29enne che si descriveva come uno scrittore disobbediente. Satirico occasionale. sul suo blog, The Daily Panic è stato accoltellato a morte nella capitale delle Maldive, Male.

Nella descrizione del suo blog, Rasheed ha scritto: Con The Daily Panic, spero di coprire e commentare le notizie, fare satira sulla politica spesso insaziabile delle Maldive e fornire anche una piattaforma per catturare ed evidenziare la diversità dell'opinione maldiviana, in particolare il contenuto da altri blog e fonti non mainstream.


patrimonio netto di vanoss 2018

Dopo il suo omicidio, suo padre Hussain Rasheed ha cercato l'aiuto dell'India per chiedere giustizia per suo figlio.

In un editoriale pubblicato su questo sito web il 21 maggio 2018, Hussain Rasheed ha scritto: La verità è che le Maldive sono un luogo pericoloso per chiunque osi criticare il regime al potere o per esprimere opinioni sullo stato della società. Come lo stesso presidente (Abdulla Yameen) ha avvertito dopo l'omicidio di Yameen: tutto può succedere. C'è impunità totale.

Si riferiva al processo per omicidio di suo figlio, che è stato chiuso ai media e alla famiglia di Rasheed.

Dopo la fine del mandato di Yameen, le relazioni tra India e Maldive sono migliorate.

L'India è stata uno dei primi paesi a congratularsi con Ibrahim Mohamed Solih dopo la pubblicazione dei risultati provvisori delle elezioni presidenziali delle Maldive nel 2018.

Dopo aver prestato giuramento come Primo Ministro per la seconda volta, Modi ha fatto la sua prima visita all'estero alle Maldive.

I due leader hanno ribadito il loro forte impegno a rafforzare e rinvigorire ulteriormente le relazioni tradizionalmente forti e amichevoli tra India e Maldive, alimentate dalla contiguità geografica, dai legami etnici, storici, socio-economici e culturali tra i popoli dei due Paesi. Hanno anche ribadito una fede costante e un impegno per la democrazia, lo sviluppo e la coesistenza pacifica, ha affermato un comunicato del Ministero degli affari esteri.

Non perdere da Explained: Come fare una vacanza in Antartide e quanto costerà