Spiegato — Falsi 'corna' in laboratorio: salveranno i rinoceronti? - Ottobre 2022

Lo studio descrive il metodo per creare falsi usando crini di cavallo, gli esperti di rinoceronti non sono convinti che possa fermare il bracconaggio

A differenza del corno di una mucca, il cui nucleo è un osso vivo, il corno del rinoceronte è in realtà un ciuffo di peli che cresce, strettamente impacchettato e incollato sul naso da una massa di cellule e fluido. (File espresso foto)

IL motivo PRINCIPALE per cui i rinoceronti di tutte le specie vengono cacciati in camicia, compreso il rinoceronte indiano con un solo corno che si trova principalmente nell'Assam, è che esiste un mercato per il suo corno. Nella medicina tradizionale cinese, si ritiene che il corno di rinoceronte abbia benefici medicinali e altri benefici per la salute, compreso il lavoro come afrodisiaco, un'idea che rimane una minaccia per le popolazioni di rinoceronte.



Ora, i ricercatori hanno proposto una soluzione: corna finte. Hanno descritto un metodo per creare finte corna di rinoceronte usando crine di cavallo e hanno suggerito che se il mercato potesse essere inondato da questi, la domanda di vere corna di rinoceronte diminuirebbe. La proposta è stata accolta con incredulità dagli esperti di conservazione dei rinoceronti in India.

Cosa sostiene la ricerca

Scienziati dell'Università di Oxford e della Fudan University, Shanghai, hanno descritto il loro metodo in un articolo pubblicato venerdì sulla rivista Scientific Reports. Hanno suggerito che il metodo fornirà un modello per creare falsi credibili che potrebbero alla fine inondare il mercato dei corni di rinoceronte.






sarah wroblewski bio

A differenza del corno di una mucca, il cui nucleo è un osso vivo, il corno del rinoceronte è in realtà un ciuffo di peli che cresce, strettamente impacchettato e incollato sul naso da una massa di cellule e fluido. Gli scienziati si sono affidati al cavallo, che è il parente stretto del rinoceronte, gli hanno legato i peli della coda e li hanno incollati insieme con una matrice di seta rigenerata. Queste strutture campione, hanno riferito, erano simili al vero corno di rinoceronte nell'aspetto, nella sensazione e nelle proprietà, come dimostrato da studi analitici.

Per confondere il mercato, hanno sottolineato gli autori, le copie plausibili dovrebbero essere semplici da produrre pur essendo simili. Il composito che hanno creato è facilmente modellabile in una copia di corno di rinoceronte con una microstruttura che, una volta tagliata e lucidata, è notevolmente simile a quella del vero corno, hanno detto.



La composizione e il metodo di preparazione dovrebbero essere gli stessi per i rinoceronti indiani e africani, ha detto il co-autore Fritz Vollrath, professore di zoologia a Oxford. questo sito web in risposta a una domanda. In una dichiarazione sul sito web di Oxford, Vollrath ha dichiarato: “Lasciamo ad altri il compito di sviluppare ulteriormente questa tecnologia con l'obiettivo di confondere il commercio, abbassare i prezzi e quindi sostenere la conservazione dei rinoceronti.


due nazionalità lipa

Domande sull'efficacia

Se i falsi si infiltrano nel mercato, la domanda è se gli acquirenti alla fine diventeranno abbastanza consapevoli da evitarli. È già un mercato nero e gli imprenditori loschi troveranno il modo... Esporre il corno di rinoceronte per quello che è, cioè un ciuffo di capelli, anche se estremamente costoso e facilmente replicabile, dovrebbe scuotere il cliente finale e fargli considerare di spendere soldi su di esso , ha detto Vollrath, tramite e-mail.



In India, gli esperti di conservazione dei rinoceronti non erano convinti quando lo studio è stato portato a loro avviso. Il concetto di falso corno di rinoceronte non funzionerà, ha affermato il dott. Bibhab K Talukdar, presidente dell'Asian Rhino Specialist Group of International Union for Conservation of Nature/Species Survival Commission; coordinatore per l'Asia, International Rhino Foundation; e CEO e segretario generale dell'ONG Aaranyak. … Che si tratti di commercio di corno falso o vero, l'intenzione è quella di fare soldi. Quindi questo non aiuterà i rinoceronti allo stato brado, in ogni caso! disse Talukdar.

Amit Sharma, capo di Rhino Conservation, World Wildlife Fund, ha notato di non aver visto lo studio, ma la mia opinione è che le persone siano sempre alla ricerca di prodotti genuini perché li apprezzano. Questo vale per qualsiasi merce. Ci sarà sempre controllo ed equilibrio soprattutto per i prodotti di alto valore e domanda.




melinda rose trenchard

Al Kaziranga National Park, che ospita oltre 2.000 rinoceronti, il numero di rinoceronti cacciati in camicia è diminuito da 27 nel 2014 a sei nel 2017. Anche per questi corni il mercato è la Cina. Talukdar ha detto che negli ultimi anni corni dall'Assam e dal Bengala settentrionale sono stati trasportati in Cina attraverso il Myanmar.

— Contributi da Tora Agarwala a Guwahati