Spiegato: Perché il più grande processo in Italia degli ultimi 30 anni, contro la 'ndrangheta mafia, è significativo - Dicembre 2022

Le autorità italiane ritengono che la 'Ndrangheta sia responsabile del controllo dell'offerta di enormi quantità di cocaina che entra in Europa dal Sud America e da altre regioni.

Alcuni degli imputati di un processo contro 355 presunti mafiosi della 'Ndrangheta, accusati di una serie di accuse, si vedono sugli schermi mentre si uniscono in video collegamento il primo giorno del loro processo, in un tribunale di alta sicurezza a Lamezia Terme , Italia, 13 gennaio 2021. (Fonte: Reuters/Yara Nardi)

L'Italia ha iniziato mercoledì il suo più grande processo per mafia in tre decenni, contro il gruppo della 'Ndrangheta, il più potente sindacato criminale organizzato del paese con sede nella regione meridionale della Calabria.



Al mega processo, i pubblici ministeri cercheranno di dimostrare un lungo foglio di accusa, che include reati che vanno dall'omicidio, all'estorsione, al traffico di droga, al riciclaggio di denaro e alla corruzione, contro oltre 350 imputati, tra cui politici e funzionari sospettati di essere membri della famigerata mafia.





Chi sono la 'Ndrangheta?

Le autorità italiane ritengono che la 'Ndrangheta sia responsabile del controllo dell'offerta di enormi quantità di cocaina che entra in Europa dal Sud America e da altre regioni.

Secondo uno studio del 2013 del Demoskopika Research Institute, la 'Ndrangheta è stata stimata più ricca di Deutsche Bank e McDonald's messi insieme, con un fatturato annuo di 53 miliardi di euro. Utilizzando società di comodo, il gruppo mafioso ha la capacità di riciclare milioni guadagnati attraverso il traffico di droga e ha utilizzato i soldi per acquistare hotel, ristoranti, concessionarie di auto e altre attività in tutta Italia, in particolare a Roma e nelle ricche regioni del nord. La portata del gruppo è nota per estendersi in diversi continenti.



Il sindacato, che è noto per fare affidamento su legami di sangue, è profondamente radicato nella regione Calabria, dove i membri del clan risiedono in villaggi remoti nonostante siano coinvolti in transazioni multimilionarie in tutto il mondo. Secondo gli investigatori, i boss costruiscono tunnel sotto le loro case e sofisticati bunker in cui rifugiarsi quando sono in fuga.



In che modo la polizia ha arrestato i membri del gruppo mafioso?

Nel 2016, le autorità italiane hanno avviato un'ampia indagine sulla 'Ndrangheta, che ha interessato 11 regioni d'Italia. Secondo il Guardian, oltre 2.500 agenti hanno effettuato perquisizioni contro sospetti a Vibo Valentia, in Calabria, cuore delle operazioni della 'Ndrangheta. Un'unità paramilitare italiana d'élite ha arrestato i sospetti da bunker nascosti dietro scale, botole e tombini, afferma il rapporto.



Nel dicembre 2019, diversi presunti mafiosi sono stati arrestati in raid prima dell'alba in Italia, Germania, Svizzera e Bulgaria. Gli arresti includevano un membro del Senato italiano, un capo della polizia, rappresentanti eletti locali e uomini d'affari.


jordan all e instagram

Il procuratore Nicola Gratteri fa un gesto mentre arriva al tribunale di alta sicurezza per un processo a 355 presunti membri della 'Ndrangheta mafiosi accusati di una serie di accuse, a Lamezia Terme, Italia, 13 gennaio 2021. (Fonte: Reuters)

Come si svolge il processo?



Al processo, iniziato mercoledì, saranno più di 900 i testimoni a testimoniare contro 355 presunti membri del gruppo 'Ndrangheta. Il procedimento dovrebbe durare più di due anni.

Il processo si sta svolgendo in un edificio appositamente modificato nella città di Lamezia Terme in Calabria. L'edificio, un ex call center, è stato trasformato in un'aula di tribunale fortificata con gabbie, e può ospitare 1.000 persone.



ISCRIVITI ADESSO :Il canale Telegram spiegato Express

Allora, chi è stato messo sul banco degli imputati?

Tra gli accusati, quello con il profilo più alto è il 66enne capoclan Luigi Mancuso, detto anche Lo zio. Altri soprannomi tra gli imputati sono Fatty, Blondie e The Wolf, secondo quanto riportato dalla BBC. Secondo un rapporto dell'AFP, in un'udienza preliminare, ci sono volute più di tre ore per leggere i nomi di tutti gli imputati.

Oltre ai reati di traffico di droga, le accuse contro la 'Ndrangheta comprendono omicidio, tentato omicidio, estorsione, appartenenza a un sindacato mafioso, usura, divulgazione di segreti d'ufficio e abuso d'ufficio.

Al processo, i pubblici ministeri sperano anche di dimostrare un nesso tra mafia e politici, agenti di polizia e funzionari pubblici, sia in Calabria che nel resto d'Italia. Ben 92 sospetti sono stati accusati in un separato processo accelerato, tra cui Giancarlo Pittelli, ex legislatore del partito Forza Italia dell'ex primo ministro Silvio Berlusconi.

Il procuratore capo del caso è Nicola Gratteri, 62 anni, noto come la figura antimafia più famosa d'Italia e che ha fornito protezione dalla polizia negli ultimi tre decenni.

Perché il processo 'Ndrangheta è significativo?

Il precedente processo per mafia, così vasto, si è svolto in Italia tra il 1986 e il 1992, quando sono state prese di mira diverse famiglie della criminalità organizzata con sede nella regione insulare della Sicilia. Chiamato il Maxi Processo, si è svolto in un tribunale in stile bunker appositamente costruito all'interno di un carcere in Sicilia, e ha portato alle condanne di oltre 300 mafiosi e 19 ergastoli.


valore netto di rosmarino clooney

A differenza del Maxi Processo, l'attuale processo si concentra su un solo gruppo, la famiglia Mancuso, che attualmente domina la 'Ndrangheta. Con il processo, dicono gli esperti, l'Italia avrà l'opportunità di svelare i segreti del gruppo mafioso, cresciuto silenziosamente negli anni fino a diventare la più potente organizzazione criminale d'Italia e tra le più ricche del mondo.

I pm sperano che il processo possa infliggere un duro colpo non solo alla 'ndrangheta, ma alla criminalità organizzata in generale nel sud Italia, dove da secoli condiziona la vita sociale ed economica.