Spiegato: Il caso Cristiano Ronaldo, e i rischi che pongono le amichevoli internazionali in tempo di Covid - Luglio 2022

Con la ripartenza del calcio internazionale, una bolla bio-sicura come nei club non è più un'opzione praticabile, considerando la durata e le esigenze di viaggio.

Cristiano Ronaldo, Cristiano Ronaldo Covid, calcio amichevoli internazionali, calcio impatto covid, calcio coronavirus, sport coronavirus, espresso spiegato, indiano espressoRonaldo ha lasciato l'ambiente sicuro del suo club ed è andato in nazionale per un paio di partite. (File)

Cristiano Ronaldo in provapositivo al nuovo coronavirusha puntato i riflettori sulle amichevoli internazionali.

La superstar si è sottoposta al rischio di lasciare l'ambiente sicuro del suo club nel bel mezzo di una pandemia globale e andare in nazionale per un paio di partite che non hanno un vero significato sportivo.



Perché le amichevoli internazionali si giocano a metà stagione?



In un momento in cui le federazioni calcistiche di tutta Europa continuano a estrarre quanto più possibile dai club e dai giocatori, queste amichevoli rimangono uno dei maggiori argomenti di discussione nel dibattito club-nazione che infuria in Europa ogni stagione.

La UEFA ha organizzato il torneo della Nations League – una competizione che non ha alcun valore reale e può solo causare infortuni ai giocatori e perdite ai club – in un momento critico in cui lo sport sta cercando di sopravvivere nel mezzo della pandemia.




stipendio di chip kelly

In che modo questi giochi rendono i giocatori più vulnerabili al virus?

Il ritorno del calcio ha avuto successo perché la maggior parte dei campionati ha creato una bolla di sicurezza biologica per terminare la stagione 2019-20. Ha consentito a giocatori e club la protezione di test regolari, insieme al rischio minimo di entrare in contatto con il virus.

Ma ora, con il riavvio del calcio internazionale, una bolla bio-sicura non è più un'opzione fattibile considerando la lunghezza e i requisiti di viaggio.



Quando i giocatori sono con i loro club, è più facile monitorare la loro salute e i loro movimenti e se un giocatore contrae il virus, i club sono meglio preparati a metterli in quarantena e riportarli in azione.

Le amichevoli internazionali non fanno che complicare ulteriormente questa situazione.

Espresso spiegatoè ora accesoTelegramma. Clicqui per unirti al nostro canale (@ieexplained)e rimani aggiornato con le ultime



Quindi quali giocatori, club e campionati sono stati i più colpiti?

Ronaldo ha contratto il virus mentre era in servizio con la nazionale portoghese. Diversi giocatori del Liverpool, come il senegalese Sadio Mane, lo spagnolo Thiago Alcantara e anche il guineano Naby Keita, hanno contratto il virus.



Due partite di Serie A sono state abbandonate o annullate a causa del contagio delle squadre. Lunedì la Repubblica Ceca ha annunciato una sospensione di due settimane di tutte le attività sportive professionistiche e amatoriali.

La scorsa settimana, il 45enne ex calciatore ucraino Oleksandr Shovkovskiy si è seduto sugli spalti e ha visto la Francia abbattere l'Ucraina per 7-1 in un'amichevole internazionale.

Di solito sarebbe stato con lo staff come allenatore dei portieri, considerando il suo ritiro nel 2016. Ma Shovkovskiy è stato costretto a ritirarsi per essere un portiere di riserva per la squadra di Andriy Shevchenko dopo che i tre migliori portieri dell'Ucraina hanno contratto il virus e sono stati costretti sedersi.

L'effetto del coronavirus non si limita solo ai giocatori che contraggono il virus, ma si estende anche a compagni di squadra, allenatori e altro personale del giorno della partita.

La stella portoghese del Manchester United Bruno Fernandes potrebbe perdere partite cruciali contro Newcastle United, Paris Saint Germain, Chelsea e RB Lipsia perché era in contatto con Ronaldo.

Con il manager Ole Gunnar Solskjaer già sotto una tremenda pressione, perdere uno dei suoi migliori giocatori per un periodo cruciale di quattro partite potrebbe influenzare un club come lo United, soprattutto considerando che alcuni risultati negativi saranno dovuti ad alcune amichevoli senza senso.

Anche in Spiegato |Come Rafael Nadal ha battuto l'imbattuto Novak Djokovic al Roland Garros

Cosa pensano i dirigenti del club delle amichevoli?

Prima della sosta per le nazionali, l'allenatore del Liverpool Jurgen Klopp aveva parlato della mancanza di controllo che i club hanno quando i giocatori partono per le amichevoli. Considerando che i giocatori trascorrono la maggior parte della loro carriera professionale con i club, è stata una domanda giusta posta dal tedesco.

Non voglio sembrare irrispettoso su come lo stanno facendo gli altri paesi, ma questo è il posto che conosciamo e sappiamo come lo stiamo affrontando, ha affermato Klopp, secondo Sky Sports.


dan Harmon ex moglie

Sono leggermente preoccupato perché è difficile essere in contatto con tutte le FA (associazioni calcistiche) di tutto il mondo. Come squadra di calcio sei abbastanza solo in questi momenti; mandiamo via i giocatori e poi abbiamo un'altra sfida perché dobbiamo giocare una partita di Premier League il sabato dopo che loro (i giocatori) sono partiti, forse dal Perù, il giovedì o il venerdì.

Anche il manager dell'Arsenal Mikel Arteta, che era risultato positivo per Covid-19 all'inizio dell'anno, era scettico sul fatto che le associazioni internazionali avrebbero mantenuto la loro parte dell'accordo quando si trattava di proteggere i giocatori.

Ovviamente quando tutti iniziano a volare via in paesi molto diversi, penso che al momento sia un po' un'esperienza e non sappiamo quale sarà il risultato. Vogliamo credere che vogliano seguire molte cose che vengono implementate e stanno funzionando bene, quindi incrociamo le dita per non ricevere cattive notizie.