Spiegazione: come l'ex star della NFL Phillip Adams si è trasformato in un assassino - Luglio 2022

Sport e sparatorie di massa si sono intrecciate all'inizio di questo mese quando Phillip Adams, un ex giocatore della National Football League (NFL), è stato identificato come la persona che ha sparato e ucciso sei persone prima di puntare la pistola contro se stesso a Rock Hill, nella Carolina del Sud.

Phillip Adams dei Seattle Seahawks corre durante un allenamento del campo di calcio della NFL a Renton, nello stato di Washington (AP Photo/Elaine Thompson, file)

Dall'inizio dell'anno, gli Stati Uniti d'America hanno assistito a 147 sparatorie di massa, 45 delle quali nell'ultimo mese, secondo la CNN.

Questo segue un periodo di calma. Nel 2020, l'anno della pandemia, è stato segnalato il minor numero di incidenti con sparatorie di massa in più di un decennio, secondo i numeri compilati da The Associated Press, USA Today e Northeastern University.



Newsletter| Fai clic per ricevere le spiegazioni migliori della giornata nella tua casella di posta



Otto persone sono state uccise in una struttura FedExgiovedì, l'ultima sparatoria di massa. Sport e tiro di massa si sono intrecciati all'inizio di questo mese quando Phillip Adams, un ex giocatore della National Football League (NFL), è stato identificato come la persona che ha sparato e ucciso sei persone prima di puntare la pistola contro se stesso a Rock Hill, nella Carolina del Sud.

Il medico legale e gli esperti dell'autopsia hanno deciso di esaminare il cervello di Adams per scoprire se soffrisse di encefalopatia traumatica cronica (CTE), una malattia che affligge diversi ex giocatori nello sport ad alto contatto.



Chi era Phillip Adams?

Adams era un giocatore della NFL in pensione, che fungeva da difensore. Era nei roster di squadre come San Francisco 49ers, New England Patriots, Seattle Seahawks, Oakland Raiders e New York Jets prima di ritirarsi dal gioco nel 2015 con gli Atlanta Falcons.

Quello che è successo?

Adams si è ucciso a colpi di arma da fuoco dopo uno scontro con la polizia a casa sua. Era stato identificato come la persona che aveva aperto il fuoco il giorno prima, uccidendo alla fine sei persone – due anziani tra cui un medico, i loro due nipoti e due tecnici dell'aria condizionata – non troppo lontano dalla sua residenza.




patrimonio netto musa i of mali

Qualche spiegazione?

Gli inquirenti non hanno ancora individuato alcun movente per gli omicidi. Adams non aveva precedenti penali. Abbiamo probabilmente più domande di te in questo momento, ha detto ai giornalisti lo sceriffo della contea di York Kevin Tolson la scorsa settimana. Ha aggiunto che Adams non sembrava avere alcuna relazione con le persone che ha ucciso.

Tuttavia, il padre di Adams ha sostenuto che il passato sportivo di suo figlio aveva qualcosa a che fare con gli eventi. Alonzo Adams sosteneva che la furia delle sparatorie fosse il risultato delle lesioni subite da suo figlio durante la sua carriera calcistica. Penso che il calcio lo abbia incasinato, ha detto a WCNC-TV a Charlotte, nella Carolina del Nord.



La sorella di Adams, Lauren, ha detto a USA Today che il suo comportamento è cambiato negli ultimi anni e che la sua salute mentale è peggiorata rapidamente e in modo terribile, aggiungendo che si era rivolto ai medici. (Era) come se il mondo intero fosse contro di lui.

Phillip Adams siede in disparte durante il primo quarto di una partita di football della NFL a San Francisco. (Foto AP/Paul Sakuma, File)

Gli investigatori stanno prendendo sul serio questo punto di vista?



Sì. Il cervello di Adams viene ora esaminato per una possibile CTE, una malattia degenerativa che può provocare comportamenti violenti improvvisi e altri problemi cognitivi negli sportivi che giocano a giochi di contatto approssimativi e persino nei membri delle forze armate. Si sapeva che Adams aveva subito due commozioni cerebrali in tre partite nel 2012, ma non è ancora chiaro se tali impatti abbiano provocato lesioni a lungo termine.

ISCRIVITI ADESSO :Il canale Telegram spiegato Express

Cos'è il CTE?

Secondo l'Alzheimer's Association, la CTE è una malattia cerebrale progressiva e fatale associata a lesioni cerebrali traumatiche ripetute (TBI), comprese commozioni cerebrali e colpi ripetuti alla testa. È anche associato allo sviluppo della demenza. Quelli a maggior rischio di CTE sono gli atleti che praticano sport di contatto - come pugili e giocatori di football - così come i veterani militari, probabilmente a causa delle loro maggiori possibilità di subire ripetuti colpi alla testa.

La ricerca è ancora in corso, ma i sintomi della CTE includono problemi di memoria e di pensiero, confusione, cambiamenti di personalità e/o comportamento irregolare tra cui aggressività, depressione e persino pensieri suicidi. Questi segni potrebbero non essere evidenti fino a anni o addirittura decenni dopo che si sono verificate le lesioni cerebrali.


patrimonio netto di t grizzley

Una diagnosi di CTE può essere fatta solo dopo la morte, quando un'autopsia può rivelare se sono presenti le note alterazioni cerebrali della CTE.

Un elenco pubblicato nel 2016 ha affermato segni di CTE nel cervello di 90 dei 94 ex e pensionati giocatori della NFL. Un anno dopo, uno studio ha mostrato che 110 cervelli su 111 avevano segni di CTE.

Durante un servizio commemorativo e una veglia di preghiera a Fountain Park. (Foto AP/Sean Rayford)

In che modo la scienza forense può aiutare nelle indagini sul caso di Adams?

Secondo il Washington Post, le autopsie forensi in genere non identificano la CTE, ma il coroner della contea di York Sabrina Gast ha affermato che il suo ufficio lavorerà con la Boston University, il cui centro CTE ha studiato la malattia per più di un decennio, per determinare se Adams avesse la malattia.

Le autopsie forensi di routine non identificano la CTE. Abbiamo contattato la Boston University e lavoreranno con noi per condurre uno studio sul cervello per identificare se il signor Adams avesse CTE. Non siamo sicuri del lasso di tempo per i risultati in questo momento, ha detto in una nota.

Sono disponibili opzioni legali per i giocatori della NFL che subiscono danni cerebrali a causa della natura di questo sport?

L'agente di Adams, Scott Casterline, ha dichiarato all'Associated Press che il suo ex cliente non si è avvalso dei programmi di salute fisica e mentale offerti dalla NFL agli ex giocatori. Non sono stati effettuati test per valutare eventuali danni cerebrali in quanto Adams non sarebbe stato idoneo per questo come parte di un ampio accordo tra la lega e gli ex giocatori su tali infortuni, perché non si era ritirato entro il 2014.

Sua sorella Lauren ha detto che Adams stava portando avanti una richiesta di invalidità attraverso la NFL.

So che aveva fatto domanda per la disabilità e ha detto che gli stavano rendendo le cose difficili. E verso la fine, si sentiva come se stessero praticamente cercando di irrigidirlo con i soldi. Penso che si sia arrabbiato per questo ed è da lì che è iniziato, ha detto.