Come Musa I del Mali Aka Mansa Musa è diventata l'imperatore africano più ricco di tutti i tempi? - Ottobre 2020

Nel mondo di oggi, quando tutti lottano per essere incoronati come l'uomo più ricco del mondo, il re morto da tempo Musa I aka Mansa Musa del 14 ° secolo rimane ancora l'uomo indiscusso e più ricco del mondo.

La quantità di ricchezza che deteneva nelle sue casse del tesoro avrebbe persino fatto vergognare i miliardari di oggi come il presidente Donald Trump, Mark Zuckerberg, Elon Musk e Bill Gates e molti altri.



Qual è stato il patrimonio netto di Musa I?

Sebbene non vi sia alcuna reale cifra riguardo alla quantità di ricchezza che l'imperatore aveva durante il suo regno, la rivista Time si prese la libertà di nominarlo il popolo più ricco della storia.



Musa I aka Mansa Musa

Hanno riferito



Non c'è davvero modo di mettere un numero preciso sulla sua ricchezza.

Secondo varie fonti, durante il mandato di Mansa Musa come sultano, il Mali era il più grande produttore di oro, che all'epoca era il prodotto pesantemente richiesto.



Chi è Musa I Aka Mansa Musa?

Musa I nacque nel 1280 come figlio di Faga Laye in Mali. Il suo nome appare insieme a diversi manoscritti e letterature della storia come Kankou Musa, Kanku Musa e Kankan Musa che significa "Musa la cui madre era Kankou". Il re aveva una moglie di nome Inari Kunate.

Mansa divenne l'imperatore dell'Impero del Mali dopo la morte del suo predecessore Abu-Bakr II. Ha servito come vice generale sotto il regno di Abu, Bakr II è scomparso dopo aver intrapreso un viaggio per trovare il bordo dell'Oceano Atlantico.

Musa I

Musa salì al potere proprio in tempo quando le nazioni europee stavano lottando per l'esistenza a causa delle guerre civili infuriate a causa di risorse insufficienti.

All'epoca l'impero del Mali prosperava enormemente a causa delle eccedenze di risorse di oro e sale.

Sotto il dominio di Mansa, l'Impero del Mali si estese ad una vasta parte dell'Africa occidentale che si estendeva dalla costa atlantica a Timbuktu e toccò anche parti del vasto deserto del Sahara.

L'impero del Mali

Dopo aver conquistato Timbuktu, la città divenne presto il centro globale del commercio, della cultura e dell'Islam.

Insieme alla crescita del territorio, fiorirono anche gli standard economici dei cittadini.

Fu durante il suo regno che costruì la Madrasa di Sankore, l'odierna Università di Sankore. Ha anche costruito la Hall of Audience .

Il viaggio di Musa I alla Mecca

Ma fu solo nel 1324 che il mondo conobbe le immense ricchezze di Musa. Essendo un devoto musulmano, Mansa Musa partì alla Mecca per soddisfare il suo requisito di Hajj. Ma il re non viaggiava da solo.

Il re si mise in viaggio per 4.000 miglia verso l'Arabia Saudita, accompagnato da una truppa di migliaia di soldati, schiavi e novità, tutti vestiti di seta persiana e trasportavano lunghi bastoni d'oro.

Musa I in viaggio alla Mecca con il suo esercito, i suoi schiavi e i suoi assistenti di corte

La lunga processione consisteva di 60.000 persone, tra cui 12.000 schiavi, ognuno dei quali trasportava 1, 8 kg di lingotti d'oro.

La sua compagnia aveva 80 cammelli, tutti caricati con 23-136 kg di polvere d'oro. Musa diede l'oro ai poveri che incontrò lungo il cammino; tutte le città che ha attraversato, tra cui Il Cairo e Medina.

La gloriosa marcia era uno spettacolo troppo difficile da perdere. Il display ha avuto un impatto enorme sugli egiziani che guardano, che non lo dimenticheranno negli anni a venire.

Al suo arrivo al Cairo, la capitale dell'Egitto, il re fu invitato da al-Malik al-Nasir nel suo castello, ma Musa rifiutò la proposta sostenendo che stava solo passando.

La generosità del Sultano ebbe un grande effetto sull'economia delle regioni che attraversò. L'improvviso flusso di oro al Cairo ha portato alla diminuzione del suo valore per il prossimo decennio.

Tuttavia, per rettificare il valore dell'oro sul mercato, Musa I sulla via del ritorno ha preso in prestito tutto l'oro che poteva trasportare dal Cairo a un interesse molto elevato.

Questa volta del viaggio di Musa è stata registrata nella storia come il tempo in cui un uomo controllava da solo il prezzo dell'oro.

Durante la sua visita alla Mecca, conquistò anche Gao che apparteneva al Regno di Songhai. Il suo impero si approfondì in Senegal, Niger, Nigeria, Gambia e Guinea.

Death Of Musa I

Secondo gli storici, il regno di Musa durò per quasi 25 anni e morì intorno al 1337, mentre alcuni sostengono che l'Imperatore morì dopo il suo ritorno dalla Mecca nel 1325.

Alcuni studiosi come Ibn-Khaldun esclamano che Mansa era viva durante il periodo in cui Tlecemen in Alegria fu catturato nel 1337.

Dice che il re aveva inviato il suo rappresentante per congratularsi con i conquistatori per la loro vittoria.