Idee spiegate: perché è improbabile che il presidente eletto Joe Biden abbia un peso su Jammu e Kashmir - Potrebbe 2022

Il più grande successo del Pakistan negli ultimi mesi è stato prendere di mira l'opinione liberale americana che è diventata critica nei confronti dei cambiamenti costituzionali in Kashmir, scrive C Raja Mohan.

elezioni americane, joe biden us presidente eletto, donald trump joe biden us elezioni, sistema di voto statunitense,Il presidente eletto Joe Biden, accompagnato dal vicepresidente eletto Kamala Harris, (AP Photo/Andrew Harnik)

Mentre il presidente eletto Joe Biden si prepara a prendere il comando dell'America il 20 gennaio, il Pakistan spera di ripristinare le relazioni bilaterali con gli Stati Uniti e trascinare Washington nella disputa del Kashmir con l'India. Mobilitare l'America in Kashmir è sempre stata una delle maggiori preoccupazioni per il Pakistan. È diventata un'ossessione dopo che l'India ha modificato lo status costituzionale di Jammu e Kashmir lo scorso anno.

Come potrebbe svolgersi tutto nell'America di Biden?



Illustrazione espressa: C R Sasikumar

Secondo C Raja Mohan, direttore dell'Institute of South Asian Studies, National University of Singapore, Biden ha più familiarità con la storia delle relazioni USA-Pakistan rispetto ai suoi recenti predecessori alla Casa Bianca. In qualità di senatore e vicepresidente a lungo termine, Biden è impegnato da molti anni con questioni relative al Pakistan. Il Pakistan ha onorato Biden nel 2008 con la seconda onorificenza civile più alta, Hilal-e-Pakistan.



Dopo la Guerra Fredda, l'interesse americano a risolvere la questione del Kashmir ha acquisito molta intensità nel primo mandato del presidente Bill Clinton (1993-97) e nel primo anno di Barack Obama (2009-10). In entrambe le occasioni, intensi sforzi politici e diplomatici indiani hanno smorzato l'attivismo di Washington per il Kashmir.


patrimonio netto di klay thompson

È improbabile che Biden abbia molta larghezza di banda rimasta per il Kashmir mentre affronta una serie di sfide di politica interna ed estera,afferma Mohan. Il sito web creato la scorsa settimana sui piani di transizione di Biden elenca quattro priorità urgenti: la crisi del Covid, la disuguaglianza razziale, la sicurezza economica e il cambiamento climatico.



Leggi anche |Idee spiegate: ciò che i progressisti degli Stati Uniti non capiscono del loro paese

Ma il Pakistan non si arrende. Nel suo tweet di congratulazioni con Biden e Harris la scorsa settimana, Imran Khan si è offerto di lavorare con la nuova amministrazione per la pace in Afghanistan e nella regione. Il più grande successo del Pakistan negli ultimi mesi è stato prendere di mira l'opinione liberale americana che è diventata critica nei confronti dello stato della democrazia indiana, dei cambiamenti costituzionali in Kashmir e del Citizenship Amendment Act.

Ha avuto un certo impatto sul Partito Democratico. Il rivale di Biden per la nomina democratica, il senatore Bernie Sanders, ad esempio, ha dichiarato alla convention annuale della Società islamica del Nord America nel settembre 2019 di essere profondamente preoccupato per la situazione in Kashmir e ha chiesto a Washington di compiere passi coraggiosi a sostegno di uno sforzo delle Nazioni Unite per risolvere il problema. Express Explained è ora su Telegram

Alla fine, però, la piattaforma elettorale del Partito Democratico non ha detto nulla né sul Kashmir né sul Pakistan; è riuscito a condannare a morte l'investimento nella partnership strategica con l'India.



Quello che dici in campagna di solito non è quello che fai quando sei al governo,scrive Mohan.