Spiegato: Le possibili reazioni allergiche associate al vaccino Pfizer Covid-19 - Luglio 2022

Il regolatore della medicina del Regno Unito ha emesso un avvertimento contro alcune delle possibili reazioni allergiche al vaccino Pfizer-BioNTech. Che cosa ha detto? Quali sono le reazioni allergiche registrate finora?

Vaccino Pfizer, reazioni allergiche al vaccino Pfizer, vaccino BioNTech, notizie sul vaccino Pfizer, Indian ExpressUn'infermiera prepara un'iniezione del vaccino Pfizer-BioNTech Covid-19 al Guy's Hospital di Londra, martedì 8 dicembre 2020. (Foto AP: Frank Augstein)

Martedì, il National Health Service (NHS) del Regno Unito ha lanciato il più grande programma di immunizzazione della sua storia quando è stato somministratola prima dosedel vaccino Pfizer/BioNTech Covid-19 a una donna di 90 anni.

Mercoledì, l'Agenzia di regolamentazione dei medicinali e dei prodotti sanitari (MHRA), l'autorità di regolamentazione dei medicinali del Regno Unito, ha emesso un avviso consultivo contro alcuni deipossibili reazioni allergicheal vaccino.



L'avvertimento è arrivato dopo che due destinatari del vaccino hanno riportato anafilassi (una sorta di reazione allergica che comporta gonfiore, orticaria, abbassamento della pressione sanguigna e, nei casi più gravi, shock) e un destinatario ha riportato una possibile reazione allergica alla dose del vaccino.



Secondo quanto riportato dai media, le due persone che hanno riportato la reazione allergica sono state curate e ora stanno bene. Secondo la BBC, si ritiene che i due abbiano una reazione chiamata reazione anafilattoide, che comporta eruzioni cutanee, mancanza di respiro e talvolta un calo della pressione sanguigna. Questa reazione è diversa da una reazione anafilattica, che può essere fatale non riceve cure mediche immediate.

Allora, cosa ha detto l'MHRA?



L'MHRA ha affermato che qualsiasi persona con una storia di anafilassi ad esordio immediato con vaccini, medicinali o cibo non dovrebbe ricevere il vaccino Pfizer/BioNTech. Inoltre, coloro che sperimentano anafilassi dopo la prima dose non dovrebbero ricevere una seconda dose, ha detto il regolatore.


quanto vale Jaleel White

L'MHRA ha anche affermato che i soggetti vaccinati dovrebbero essere monitorati per 15 minuti dopo la vaccinazione e che un protocollo per la gestione dell'anafilassi e un pacchetto per l'anafilassi dovrebbero essere sempre disponibili quando viene somministrata la dose. È molto raro che qualcuno abbia una reazione grave al vaccino (anafilassi). Se ciò accade, di solito accade in pochi minuti, ha affermato il servizio sanitario nazionale.

Altri effetti collaterali del vaccino dovrebbero essere lievi e in genere non dovrebbero durare più di una settimana. Questi includono un braccio dolorante in cui è entrato l'ago, affaticamento, mal di testa e sensazione di prurito. Questi effetti collaterali possono essere gestiti con antidolorifici come il paracetamolo.



Non perdere da Explained| Perché l'avvertimento della Russia per evitare l'alcol dopo il vaccino contro il Covid ha causato una tempesta in un bicchiere di vino

Le reazioni allergiche ai vaccini sono comuni?

Le reazioni post-vaccinazioni sono comuni e, secondo l'OMS, le reazioni ai vaccini possono essere classificate in due gruppi: minori e gravi. Una reazione vaccinale è la risposta di un individuo alle proprietà del vaccino. Reazioni minori che comportano dolore, gonfiore, arrossamento nel sito dell'iniezione, febbre, malessere, dolore muscolare, mal di testa o perdita di appetito si verificano di solito entro poche ore dalla ricezione dell'iniezione e si risolvono dopo un breve periodo di tempo e rappresentano un pericolo limitato l'OMS ha detto.

D'altra parte, le reazioni gravi non provocano problemi a lungo termine, ma possono essere invalidanti e raramente pericolose per la vita.




quanto è alto vitas

Secondo l'OMS, l'anafilassi è una reazione allergica molto rara (una su un milione di vaccinati), inaspettata e può essere fatale se non trattata adeguatamente. Segui Express spiegato su Telegram

Chi può ottenere il vaccino COVID-19 nel Regno Unito?



Al momento, il SSN offre il vaccino alle persone che sono a maggior rischio di sviluppare malattie gravi da COVID-19. Questi gruppi di persone includono coloro che hanno 80 anni o più e hanno già un appuntamento ospedaliero, persone che lavorano in case di cura e operatori sanitari ad alto rischio.

Come viene somministrato il vaccino?

Il vaccino chiamato BNT162b2 è destinato a individui di età pari o superiore a 16 anni e viene somministrato in due dosi da 30 µg ciascuna, a distanza di 21 giorni. Il vaccino viene iniettato nella parte superiore del braccio della persona e impiega alcune settimane dopo il completamento della seconda dose per funzionare. C'è una piccola possibilità che tu possa ancora contrarre il coronavirus anche se hai il vaccino, ha detto il SSN.

I dati degli studi clinici suggeriscono che il vaccino è efficace per oltre il 94% negli adulti di età superiore ai 65 anni, il che significa che in uno studio, se si somministrano il vaccino a 1.000 persone, è probabile che circa 60 vengano infettate nonostante il vaccino rispetto a quelle del gruppo placebo.


laura velasquez sposata

Anche così, gli individui vaccinati dovranno comunque seguireriduzione dei contattilinee guida e indossare maschere poiché gli scienziati non sono ancora sicuri se le persone vaccinate possano ancora trasmettere il virus ad altri o meno.