Spiegato: Il voto di fiducia a Puducherry - Gennaio 2022

Mentre il primo ministro V Narayanasamy affronta oggi una mozione di fiducia alla Camera, a contribuire alla sua probabile sconfitta saranno i voti di tre MLA nominati che devono fedeltà al BJP. Come è arrivata Puducherry ad avere membri nominati nella sua Assemblea? Che cosa ha affermato in precedenza la Corte Suprema in materia?

Primo Ministro Puducherry V Narayanasamy

Puducherry Lt Governatore Tamilisai Soundararajan ha chiesto al Primo Ministro V Narayanasamy didimostrare la maggioranza del suo governonel Vidhan Sabha. Secondo la sua direzione, la Camera si riunirà lunedì e l'unico ordine del giorno prima sarà il voto di fiducia.

La L-G ha anche disposto che i voti siano contati per alzata di mano e che l'intero procedimento dell'Assemblea venga registrato.



Il governo Congress-DMK ha perso la maggioranza alla Camera. Sei MLA dell'alleanza di governo si sono dimessi dal Vidhan Sabha nell'ultimo mese, inclusi due domenica, alla vigilia del voto di fiducia.



Voto di fiducia di Puducherry: i numeri alla Camera

La forza dell'Assemblea legislativa è 33, di cui 30 MLA eletti e tre MLA nominati dal governo centrale.

Nelle elezioni dell'Assemblea 2016, il Congresso aveva vinto 15 seggi. Un MLA è stato squalificato dal partito l'anno scorso in base alla legge anti-defezione. Altri cinque si sono dimessi, compreso uno che si è dimesso domenica.



Il Congresso è sostenuto in Assemblea dal DMK. Quest'ultimo aveva tre MLA, ma domenica uno di questi MLA si è dimesso.


jennifer lopez professione

A partire dalla tarda serata di domenica, la coalizione di governo ha avuto il sostegno di 12 MLA: 9 del Congresso, 2 del DMK e un indipendente. Entrando nel voto fiduciario, a seguito delle sei dimissioni e una squalifica, la forza effettiva dell'Assemblea Puducherry è 26.

Il principale partito di opposizione, l'All India N R Congress, aveva vinto 8 seggi nelle elezioni del 2016. Nel 2019, uno dei suoi MLA è stato squalificato dopo essere stato condannato in un caso di beni sproporzionati e questo seggio è stato successivamente strappato dal DMK.



Il Congresso NR ha come alleato l'AIADMK, che ha 4 MLA. Nel 2018, il governo centrale ha nominato 3 MLA, che erano funzionari del BJP, all'Assemblea legislativa.

Nella Camera dei 26 attualmente, il governo ha 12 MLA, uno in meno della metà. Ciò include il presidente, un MLA del Congresso, ma non può votare a meno che non ci sia un pareggio.

L'opposizione ha 14 MLA: 7 dal NR Congress, 4 dall'AIADMK e 3 MLA nominati. Il primo ministro Narayanasamy sostiene che gli MLA nominati non hanno il potere di votare in una mozione di fiducia.




patrimonio netto rupaul

L'esperto

Chakshu Roy è Head of Outreach presso PRS Legislativo Research, Nuova Delhi

MLA nominati da Puducherry

Quando è stata fatta la Costituzione, gli stati sono stati classificati in quelli delle parti A, B, C e D. Gli stati delle parti C e D sono stati fusi nei territori dell'Unione con la riorganizzazione degli stati nel 1956. Gli UT sono stati amministrati direttamente dal governo centrale . Successivamente, è stato nominato un comitato sotto l'allora ministro della Legge Asoke Kumar Sen per fornire raccomandazioni sulla concessione di maggiori poteri agli UT.



Nel 1962, dopo la firma di un trattato con la Francia, i territori di Pondicherry, Karaikal, Mahe e Yanam entrarono a far parte dell'Unione indiana. Nello stesso anno, l'allora ministro degli Interni Lal Bahadur Shastri introdusse in Parlamento un disegno di legge di emendamento alla Costituzione, che raggruppava questi territori nel Territorio dell'Unione di Pondicherry e inseriva anche un nuovo articolo 239A nella Costituzione.

Il nuovo articolo ha conferito al Parlamento il potere di creare una legislatura per i territori dell'Unione. La proposta del governo era simile all'articolo 240 della Costituzione, che aveva disciplinato l'amministrazione degli stati della parte C. Questo articolo ha anche dato al governo centrale la possibilità di creare una legislatura completamente nominata.

La proposta ha incontrato resistenza a Lok Sabha. Hari Vishnu Kamath, un membro del Janata Party di Hoshangabad, che era stato membro dell'Assemblea costituente, il provvisorio e primo Parlamento, ha presentato un emendamento alla proposta del ministro dell'Interno, opponendosi all'idea di una legislatura interamente nominata.

Shastri accettò il suo suggerimento e l'articolo 239A prevedeva che il legislatore creato per i territori dell'Unione potesse essere completamente eletto o in parte nominato e in parte eletto.


valore netto di gary v

Esercitando il potere conferito dalla Costituzione, il governo centrale ha creato il Government of Union Territories Act, 1963. Questa legge specifica che il legislatore di Puducherry avrà 30 MLA eletti e un massimo di tre MLA nominati dal governo centrale. La legge specifica inoltre che le persone designate non dovrebbero essere dipendenti pubblici.

Anche in Spiegato|Quattro possibili scenari nel voto di fiducia di Puducherry oggi

Voto dei MLA nominati

Nel 2018, la nomina dei tre MLA Puducherry è stata impugnata davanti all'Alta Corte di Madras. È stato sostenuto che il governo centrale non ha consultato il governo Puducherry prima di nominarli all'Assemblea legislativa. Dopo che l'Alta Corte ha confermato le nomine dei tre membri del BJP, il caso è andato in appello alla Corte Suprema.

Nel dicembre 2018, un tribunale composto da tre giudici ha ritenuto che non fosse necessaria alcuna consultazione con il governo di Puducherry prima di nominare i membri. (K Lakshminarayanan c. Unione di India e Anr, 2018)

La Corte ha inoltre valutato se i nominati avessero il potere di voto sulla Finanziaria e sulla mozione di sfiducia contro il governo. Riteneva che la legge del 1963 non distinguesse tra MLA eletti e nominati, quindi godevano di poteri di voto alla pari con MLA eletti e avevano il potere di votare in mozioni di sfiducia.

In Parlamento, il Presidente può nominare 12 membri a Rajya Sabha. Questi membri godono degli stessi diritti di voto dei membri eletti, tranne per il fatto che non possono votare all'elezione del Presidente. Fino allo scorso anno il presidente poteva anche nominare a Lok Sabha due membri della comunità anglo-indiana. Anche questi membri avevano diritto di voto su tutte le materie, eccetto l'elezione del Presidente.

In passato, i tribunali sono intervenuti in casi di nuova nomina di MLA anglo-indiani. Nel 2005 e nel 2018, la Corte Suprema ha sospeso la nomina dei parlamentari anglo-indiani prima dei voti fiduciari rispettivamente in Jharkhand e Karnataka.