Spiegato: cosa affligge il modello di microcredito esistente? - Potrebbe 2022

Il microcredito ha guadagnato molta popolarità come strumento per garantire il benessere dei più poveri nella società, ma ci sono alcuni difetti nel modello.

microcredito, cosI prestiti concessi come microcredito sono spesso concessi a persone che potrebbero non avere garanzie, precedenti creditizi o una fonte di reddito stabile.

Scritto da Rudra Mani Tripathi

Un articolo pubblicato il 21 agosto su Ideas for India, scritto da Mushfiq Mobarak e Vikas Dimble e originariamente apparso su Yale Insights, suggerisce che i sistemi esistenti di microcredito hanno un impatto limitato sul benessere a lungo termine dei destinatari. Il microcredito ha acquisito molta popolarità come strumento per garantire il benessere dei più poveri della società e, parallelamente, promuovere lo sviluppo. L'articolo, tuttavia, afferma che alcuni difetti nel modo in cui si verificano le transazioni di microcredito hanno portato a risultati con benefici smorzati nel migliorare la vita dei suoi beneficiari in modo significativo. Inoltre, l'articolo suggerisce una serie di modalità di fruizione del microcredito al di fuori di quelle ortodosse, che possono potenzialmente portare benefici a una fascia molto più ampia della popolazione, fasce che generalmente non sono servite dalle operazioni di microcredito tradizionale.



Che cos'è il microcredito?

Il microcredito si riferisce alla concessione di prestiti molto piccoli a mutuatari impoveriti, con l'obiettivo di consentire ai mutuatari di utilizzare quel capitale per diventare lavoratori autonomi e rafforzare le proprie attività. I prestiti concessi come microcredito sono spesso concessi a persone che potrebbero non avere garanzie, precedenti creditizi o una fonte di reddito stabile.



L'idea centrale del microcredito è che un piccolo prestito fornirà l'accesso all'economia più ampia a persone che in genere vivono al di fuori dell'ambito delle istituzioni su cui si basa l'economia tradizionale. Tale prestito ha lo scopo di consentire loro di iniziare le attività produttive e darà loro la spinta iniziale necessaria per entrare in un'industria, dopo la quale la produzione sarà in grado di sostenersi e il prestito verrà gradualmente rimborsato.


alec benjamin age

Gli accordi di microcredito spesso non richiedono alcun tipo di garanzia e talvolta possono anche non comportare un accordo scritto, poiché molti destinatari del microcredito sono spesso analfabeti. Quando i mutuatari dimostrano di essere riusciti a pagare i loro prestiti in tempo, diventano idonei per prestiti di importo ancora maggiore, consentendo loro di finanziare l'espansione.



Il microcredito rientra nel più ampio ombrello della microfinanza, servizi finanziari per individui che non hanno accesso a servizi tradizionali di questo tipo. Le attività di microfinanza di solito si rivolgono a individui a basso reddito, con l'obiettivo di aiutarli a diventare autosufficienti. In questo modo, le attività di microfinanza hanno anche l'obiettivo di alleviare la povertà.
Un esempio di istituto di microcredito è la Grameen Bank in Bangladesh, fondata nel 1976 da Mohammed Yunus. La Grameen Bank offre piccoli prestiti ai poveri senza chiedere garanzie, ed è stata l'istituzione pioniera nel regno della microfinanza. La banca ha 8,4 milioni di follower, il 97% dei quali sono donne, e ha tassi di successo di rimborso tra il 95 e il 98 percento.

Perché gli istituti di microcredito non riescono a fornire vantaggi a lungo termine?

L'articolo su Ideas for India cita uno studio del 2015 che ha riscontrato una mancanza di prove degli effetti trasformativi della microfinanza sul mutuatario medio. Un altro studio ha scoperto che avere accesso al microcredito ha fatto poca differenza nel cambiare gli stili di vita dei mutuatari, sulla base di sei indicatori: profitti delle imprese familiari, spese aziendali, entrate aziendali, consumi, spesa per beni di consumo durevoli e spesa per beni di tentazione. Questi indicatori hanno avuto un impatto solo del 5% quando era disponibile il microcredito.

La ragione principale per gli effetti apatici del microcredito è il rigoroso programma di rimborso offerto dalla maggior parte degli istituti di microcredito. Poiché la maggior parte dei mutuatari a cui viene concesso il microcredito ha una storia creditizia scarsa o nulla a causa della loro esclusione dai tradizionali sistemi di credito, gli istituti che offrono microcredito non sono in grado di valutare il rischio associato al prestito a determinati mutuatari e non possono essere sicuri di quale sia il rischio di loro inadempienti saranno. Per ridurre il rischio di insolvenza, gli istituti di credito del microcredito ricorrono quindi a piani di rimborso che richiedono un rimborso iniziale quasi immediato, dopo il quale i mutuatari devono attenersi a un programma settimanale di rimborso inflessibile. L'effetto di ciò è che i mutuatari non sono in grado di utilizzare i prestiti su investimenti che richiederanno del tempo per essere pienamente realizzati, e invece sono costretti a utilizzare i prestiti ricevuti su investimenti a breve termine che aumentano solo la produzione in una certa misura, e il complesso la crescita dei loro redditi rimane scarsa.



Come riformare il sistema del microcredito per avere maggiori benefici per i mutuatari?

Uno studio di Erica Field, Rohini Pande, John Papp e Natalia Rigol, pubblicato sull'American Economic Review, ha assegnato ai gruppi di mutuatari uno dei due piani di rimborso: quello tradizionale, in cui il rimborso doveva iniziare due settimane dopo la concessione del prestito, e un programma di rimborso in cui i mutuatari hanno ricevuto un periodo di grazia di due mesi prima che fosse loro richiesto di iniziare il rimborso. Una volta iniziato il rimborso, entrambi i gruppi avevano di nuovo lo stesso programma.


patrimonio netto ludacris 2014

Tre anni dopo l'erogazione dei prestiti iniziali, lo studio ha rilevato che i mutuatari che hanno ricevuto il periodo di grazia avevano maggiori probabilità di avviare una nuova attività e hanno anche riportato profitti e redditi familiari più elevati. Tuttavia, c'è stato anche un aumento del tasso di insolvenza in questo gruppo.

Ma un altro studio citato nell'articolo ha fatto passare i mutuatari da un programma di rimborso settimanale a uno mensile e ha visto un aumento dei redditi senza l'aumento del tasso di insolvenza che si è verificato nell'altro studio. Con un programma di rimborso mensile, i mutuatari hanno ottenuto un punteggio inferiore del 45% nell'indice di stress finanziario e hanno avuto aumenti del reddito più del doppio di quelli dei mutuatari con un programma di rimborso settimanale, con quelli con un sistema mensile che hanno riportato aumenti del reddito dell'84-88 per cento.



Quanto alle barriere alla valutazione del rischio di credito, queste possono essere mitigate utilizzando le informazioni comunitarie. Uno studio, pubblicato nel 2017, ha rilevato che quando i commercianti o i negozianti locali prendevano decisioni di prestito, i beneficiari dei prestiti riuscivano notevolmente ad aumentare la produzione e i loro redditi aumentavano di conseguenza. Un altro studio del 2017 ha visto che agli imprenditori è stato chiesto di classificare i loro colleghi sulla base di alcune metriche, tra cui la redditività e le caratteristiche imprenditoriali. Quelli classificati nel terzo superiore degli imprenditori dai pari hanno mostrato rendimenti dal 17% al 27%, mentre il rendimento medio è stato dell'8%. Le comunità possono essere una fonte accurata di informazioni sul rischio di credito per gli istituti di microcredito, sebbene l'articolo rilevi che l'attuazione di tali processi richiederebbe l'eliminazione delle distorsioni e l'incentivazione di informazioni accurate.

Quali sono le altre applicazioni del microcredito?

Convenzionalmente, il microcredito è stato utilizzato principalmente per gli imprenditori per avviare la produzione e raggiungere l'autosufficienza. Tuttavia, l'articolo Ideas for India rileva nuovi percorsi, per lo più inesplorati, per l'utilizzo del microcredito come misura per alleviare la povertà e aumentare la produttività.



Uno studio ha scoperto che i piccoli prestiti di microcredito possono consentire ai lavoratori rurali – quelli che sono dipendenti, al contrario degli imprenditori, che sono datori di lavoro – di migrare nelle aree urbane per trovare lavoro durante la stagione magra, quando non c'è lavoro da trovare nelle fattorie. Coloro che sono migrati temporaneamente durante questa stagione hanno sperimentato un aumento della spesa sia in aree alimentari che non alimentari e hanno aumentato le calorie consumate. Gli studi condotti in Zambia e Kenya hanno scoperto che il microcredito può essere utilizzato in situazioni in cui i fattori stagionali causano cali di reddito per superare questi crunch stagionali del credito ed evitare di prendere decisioni che causano alle persone impatti negativi a lungo termine. Il microcredito può essere utilizzato anche per smorzare gli effetti di shock come le inondazioni fornendo alle persone una forma di assicurazione che aumenti la produzione prima dello shock e fornisca una rete di sicurezza dopo.


quanto guadagna paul teutul jr

Il microcredito ha una vasta gamma di applicazioni per l'alleviamento della povertà e lo sviluppo generale, ma i sistemi esistenti richiedono riforme in più aree per consentire benefici illimitati e duraturi. Inoltre, nelle aree in cui l'applicazione del microcredito è relativamente nuova, i sistemi di microcredito devono essere valutati attentamente prima di essere messi in atto, in modo da consentire il massimo beneficio da tali istituzioni.

(Lo scrittore è uno studente dell'Università di Ashoka e uno stagista pressoquesto sito web)