Spiegazione: perché parti degli Stati Uniti potrebbero essere in grado di vedere l'aurora boreale? - Gennaio 2022

L'aurora boreale, nota anche come aurora boreale, è di solito osservata in alto nelle regioni polari o nelle regioni ad alta latitudine d'Europa. Ma, giovedì, potrebbero essere visibili in alcune parti dell'Illinois e della Pennsylvania negli Stati Uniti.

Aurora boreale, Aurora boreale negli Stati Uniti, Aurora boreale negli Stati Uniti, Come vedere lL'aurora boreale in Lapponia, Finlandia. (The New York Times: Russ Juskalian, File)

L'aurora boreale, nota anche come aurora boreale, è di solito osservata in alto nelle regioni polari o nelle regioni ad alta latitudine d'Europa, come in Norvegia. Ma giovedì potrebbero essere visibili nelle regioni più a sud, come nelle parti settentrionali dell'Illinois e della Pennsylvania negli Stati Uniti.

Questo sta accadendo a causa di un brillamento solare, emerso da unmacchie solaridi lunedi. Il brillamento è accompagnato da un'espulsione di massa coronale (CME), una grande bolla di radiazioni e particelle emesse dal Sole che esplode nello spazio ad alta velocità.



Lo Space Weather Prediction Center presso la National Oceanic and Atmospheric Administration (NOAA) degli Stati Uniti ha affermato che la tempesta elettromagnetica potrebbe raggiungere uno stato maggiore giovedì, rendendo visibile l'aurora boreale in un numero maggiore di aree rispetto al solito.




eloise mccue show

Cosa causa un'aurora?

Le aurore si verificano quando le particelle cariche espulse dalla superficie del Sole, chiamate vento solare, entrano nell'atmosfera terrestre. Mentre scorre verso la Terra, il vento solare in rapido movimento porta con sé il campo magnetico del Sole, che interrompe la magnetosfera, la regione dello spazio intorno alla Terra in cui è dominante il campo magnetico del nostro pianeta.

Quando il campo magnetico del Sole si avvicina alla Terra, il campo magnetico protettivo che si irradia dai poli del nostro pianeta devia il primo, schermando così la vita sulla Terra. Tuttavia, mentre ciò accade, i campi protettivi si accoppiano per formare imbuti, attraverso i quali le particelle cariche del vento solare possono fluire verso i poli. Segui Express spiegato su Telegram

Ai poli nord e sud, le particelle cariche interagiscono con diversi gas nell'atmosfera, provocando un'esposizione di luce nel cielo. Questo spettacolo, noto come aurora, è visibile dalle regioni ad alta latitudine della Terra (chiamate ovale aurorale) ed è attivo tutto l'anno.



Nella parte settentrionale del nostro globo, le luci polari sono chiamate aurora boreale o aurora boreale e sono viste dagli Stati Uniti (Alaska), Canada, Islanda, Groenlandia, Norvegia, Svezia e Finlandia. Nel sud, sono chiamate aurora australis o luci del sud e sono visibili dalle alte latitudini in Antartide, Cile, Argentina, Nuova Zelanda e Australia.

Generalmente, l'ovale aurorale è confinato alle regioni polari. Ma occasionalmente, l'ovale si espande e le luci diventano visibili a latitudini più basse, come dovrebbe accadere giovedì. Ciò accade durante i periodi di elevata attività solare, come l'arrivo delle tempeste solari.

Quali sono gli esempi di elevata attività solare?

Le attività solari includono brillamenti solari, particelle energetiche solari, vento solare ad alta velocità e espulsioni di massa coronale (CME). Questi influenzano il tempo spaziale che ha origine dal Sole.



Lo Space Weather Prediction Center del NOAA ha previsto una tempesta di livello G3 o una forte tempesta sul nostro pianeta giovedì, rendendo possibile la visibilità dei display aurorali a latitudini relativamente più basse, come nelle città statunitensi di Chicago, Detroit, Boston e Seattle.

La tempesta geomagnetica di giovedì è al terzo posto nella scala a cinque punti utilizzata per misurare le tempeste geomagnetiche. Secondo il NOAA, una tempesta G3 può richiedere correzioni di tensione nei sistemi di alimentazione e possono essere attivati ​​falsi allarmi su alcuni dispositivi di protezione. Grandi tempeste di solito si verificano al culmine del Ciclo solare di 11 anni , o durante i tre anni successivi al picco.



I brillamenti solari o le tempeste possono essere pericolosi?

I brillamenti solari possono in genere influenzare le operazioni dipendenti dallo spazio come i sistemi di posizionamento globale (GPS), le comunicazioni radio e satellitari, oltre a ostacolare le operazioni di volo, le reti elettriche e i programmi di esplorazione dello spazio.

Nel 1967, un grande brillamento solare (classificato al livello G5) ha quasi portato a una guerra nucleare durante la Guerra Fredda, secondo unSpace.comrapporto. Nel maggio di quell'anno, i siti radar del sistema di allarme rapido dei missili balistici dell'aeronautica americana in Alaska, Groenlandia e Regno Unito si sono inceppati a causa del brillamento, costringendo i funzionari statunitensi a ritenere erroneamente l'Unione Sovietica responsabile dei guasti del radar. È stato solo dopo che gli scienziati del North American Aerospace Defense Command (NORAD) hanno informato i leader statunitensi del brillamento solare che la questione si è attenuata.


patrimonio netto di young jeezy

Leggi anche| Spiegazione: come un telescopio in Australia sta creando una 'mappa di Google' dell'Universo

Le CME rappresentano un pericolo per la meteorologia spaziale. Le espulsioni che viaggiano a una velocità di 500 km/secondo sono comuni durante i picchi solari e creano disturbi nella magnetosfera terrestre, lo scudo protettivo che circonda il pianeta. Al momento delle passeggiate spaziali, gli astronauti affrontano un grande rischio per la salute rappresentato dall'esposizione alla radiazione solare al di fuori dell'atmosfera protettiva della Terra. Tali previsioni anticipate sono regolarmente ricercate dai paesi che hanno effettuato ingenti investimenti nelle missioni spaziali. Inoltre, la vita dei satelliti funzionali, e anche di quelli che ora si sono trasformati in detriti, dipende molto dalle attività del Sole.