Spiegare come e perché uccide una tigre mangiatrice di uomini - Giugno 2022

Indian Express spiega perché e come uccide un mangiatore di uomini e perché il dipartimento forestale del Rajasthan ha fatto la cosa giusta nel modo sbagliato spostando la famosa tigre T-24 di Ranthambhore a Udaipur l'anno scorso.

NON RIESCO A COMPRENDERE QUEGLI OCCHI: T-24 in tutto il suo splendore a Ranthambhore. (Foto espressa di: Dharm Khandal)NON RIESCO A COMPRENDERE QUEGLI OCCHI: T-24 in tutto il suo splendore a Ranthambhore. (Foto espressa di: Dharm Khandal)

Il dipartimento forestale del Rajasthan ha ammesso di aver dichiarato il Tiger-24 di Ranthambhore un mangiatore di uomini - e di averlo spostato in un recinto a Udaipur - su pressione dell'opinione pubblica, senza seguire la procedura operativa standard (SOP) stabilita dalla National Tiger Conservation Authority (NTCA). ), informazioni ottenute daquesto sito webai sensi della legge sul diritto all'informazione (RTI) mostra. (The Indian Express, 4 gennaio 2016)

Quindi, agire sotto pressione pubblica rende la rimozione del T-24 sbagliata?



Non necessariamente. Ci sarà sicuramente una pressione pubblica per rimuovere ogni tigre che ha ucciso persone. Tuttavia, pur ammettendo di non essere a conoscenza della SOP emessa nel gennaio 2013 dall'NTCA, il Dipartimento forestale del Rajasthan ha anche affermato di aver seguito l'avviso emesso nel dicembre 2007 dalla stessa autorità. Ma la SOP 2013 è solo una versione perfezionata dell'advisory 2007 ed entrambe elencano gli stessi requisiti di base.



E quali sono questi requisiti di base per rimuovere una tigre?

Esaminare le circostanze e la natura di un attacco per determinare se è stato accidentale o intenzionale, stabilire le identità dei grandi felini coinvolti in attacchi deliberati per individuare un criminale seriale e agire rapidamente per catturare o eliminare un animale dopo che ha compiuto due attacchi deliberati .




hugh hefner bisessuale

Come si fa a distinguere tra un attacco accidentale e deliberato?

Gli attacchi accidentali sono per lo più in difesa. Una tigre con i cuccioli è tipicamente molto nervosa. Come tutti i grandi felini durante un pasto sudato. Una tigre sorpresa è raramente una tigre compiaciuta, basta chiedere a un tagliaerba che si è imbattuto in una bella addormentata. C'è spazio anche per lo scambio di identità: chi si china o si mette sui talloni può sembrare un animale da preda.

A meno che non sia una tigre disperata ingombra di cuccioli, un grosso gatto raramente mangia una persona che uccide accidentalmente. Ad ogni modo, il consumo di un'uccisione umana da solo non è una prova sufficiente che una tigre sia una mangiatrice di uomini.



[articolo correlato]

In rare occasioni, una tigre può cercare deliberatamente una preda umana, spesso aguzzandola. Data un'opportunità, una tale tigre consuma ogni uccisione umana e trascina via il cadavere per proteggere i resti.

Mentre la maggior parte degli attacchi accidentali sono pensati per essere non letali - un colpo della zampa, spesso - gli attacchi deliberati hanno lo scopo di uccidere e di solito comportano punture canine di precisione nel collo.



Il rapporto dellIl rapporto dell'Indian Express del 4 gennaio.

Come viene identificato l'aggressore?

Le analisi del DNA possono essere infallibili. Ma ciò richiede che tutti i grandi felini siano pre-profilati per il DNA in modo che i peli di tigre, la saliva ecc. raccolti da un'uccisione umana possano essere abbinati per trovare il colpevole.



Le posizioni GPS possono aiutare se l'aggressore ha un radiocollare. Le trappole fotografiche installate per guardare un'uccisione possono catturare l'assassino che torna per un secondo pasto. Se non altro, i segni sul posto possono offrire indizi.

Ovviamente, niente è meglio che individuare l'attaccante in azione, in particolare da parte di professionisti in grado di identificare singole tigri conosciute.


patrimonio netto di giovani dollari

Ma cosa spinge una tigre a prendere di mira le persone?

Nessuno lo sa davvero. L'incapacità di abbattere prede selvatiche a causa dell'età o di un infortunio è la solita giustificazione offerta. Ma è noto che anche le tigri sane nel fiore degli anni si rivoltano contro gli esseri umani.

E il T-24?

L'insolitamente audace T-24 ha ucciso quattro persone a partire da luglio 2010. Il suo segnale radio-collare lo ha tradito nel primo caso, in cui il corpo della vittima è stato trascinato per 500 me consumato parzialmente.

Nel marzo 2012, una scia insanguinata di pugmark ha portato a un T-24 ben nutrito e a riposo, a circa 700 m da un'uccisione umana per lo più divorata che era stata trascinata a 100 m dal punto dell'attacco.

Sette mesi dopo, il T-24 ha teso un'imboscata a una guardia forestale e si è rifiutato di muoversi fino a quando una folla rumorosa ha caricato quattro zingari per recuperare il cadavere.

Nel maggio 2015 ha abbattuto una guardia forestale per il collo.

Secondo la SOP del 2013 dell'NTCA, una tigre così aberrante deve essere catturata e inviata allo zoo riconosciuto più vicino e NON rilasciata in natura.

Com'è quella conservazione?

La conservazione riguarda il salvataggio della specie, non il benessere di un singolo animale. Lasciare che il T-24 continui in natura avrebbe potuto portare a più attacchi, trasformando la gente del posto contro il dipartimento forestale e rendendo ogni tigre di Ranthambhore un potenziale bersaglio. Per non parlare della crescente insicurezza delle guardie forestali che devono pattugliare a piedi per mettere in sicurezza la riserva.

Quindi, il Rajasthan ha preso la decisione giusta?

Sia si che no. Con tutte le scatole - stalking, attacco per uccidere, trascinamento, consumo, conferma dell'identità di un criminale seriale - controllate, T-24 doveva essere rimosso. Semmai, la decisione è arrivata troppo tardi.

L'avviso NTCA del 2007 recita: Può essere difficile stabilire dopo il primo caso, ma dopo il secondo caso di uccisione umana si può facilmente decidere se l'animale si è trasformato in un mangiatore di uomini. Infatti, dopo il terzo attacco letale, l'NTCA ha espresso seria preoccupazione e ha esortato lo stato ad agire nel 2012.

Ma il Rajasthan ha esitato, ignorando il protocollo NTCA e la sicurezza delle persone. Poi, quando un altro attacco letale ha colpito il morale del personale sul campo lo scorso maggio e lo stato ha dovuto agire, non è riuscito a prendere a bordo l'NTCA. E un caso altrimenti a tenuta stagna è diventato controverso.