Summit sulla sicurezza nucleare: come capire cosa fa - Potrebbe 2022

Al quarto vertice sulla sicurezza nucleare che si terrà a Washington DC da oggi, parteciperanno i leader di oltre 50 paesi, tra cui il Primo Ministro Modi.

Vertice sulla sicurezza nucleare, Vertice nucleare, Vertice nucleare 2016, Vertice nucleare di Modi, NSS, Vertice sulla sicurezza nucleare 2016, Narendra Modi, Barack Obama, sicurezza globale, programmi nucleari civili, GCENEP,INTERPOL, ultime notizie, oltre le notizie, espresso indianoIl presidente Barack Obama (foto AP)

Sulla scia degli attacchi terroristici di Bruxelles, i belgi erano preoccupati per la sicurezza degli impianti nucleari del loro paese. È l'ultimo esempio delle sfide che il mondo deve affrontare per garantire la sicurezza dei programmi nucleari civili.

Il quarto vertice sulla sicurezza nucleare (NSS) che si terrà a Washington DC da giovedì vedrà la partecipazione dei leader di oltre 50 paesi, tra cui il primo ministro Narendra Modi.



Che cos'è un vertice sulla sicurezza nucleare? Quando è iniziato?



Nel suo discorso di Praga del 2009, il presidente degli Stati Uniti Barack Obama ha affermato che il terrorismo nucleare è la minaccia più immediata ed estrema alla sicurezza globale. Per mitigare questa minaccia, Obama ha annunciato un nuovo sforzo internazionale per garantire
materiale nucleare vulnerabile in tutto il mondo che inizierebbe con un vertice globale sulla sicurezza nucleare che ospiterà gli Stati Uniti. Il primo vertice sulla sicurezza nucleare (NSS) si è tenuto a Washington DC nel 2010, seguito dal secondo a Seul nel 2012 e all'Aia nel 2014. Questo è l'ultimo della serie iniziata da Obama.

Quali erano gli obiettivi chiave dell'NSS?



L'obiettivo dell'NSS è affrontare le preoccupazioni sul materiale fissile che cade nelle mani sbagliate a livello di capo di stato. Comprende la riduzione al minimo dell'uso di uranio altamente arricchito (HEU), il rafforzamento della sicurezza negli impianti nucleari attraverso normative nazionali rafforzate e l'attuazione delle migliori pratiche, una maggiore adesione a strumenti e organizzazioni internazionali come l'Agenzia internazionale per l'energia atomica (AIEA), l'istituzione di misure per rilevare e prevenire il traffico illecito di materiali nucleari e altri materiali radioattivi, e centri di eccellenza, costruire capacità, sviluppare tecnologia e coordinare l'assistenza sulla sicurezza nucleare.

Quali sono i risultati dell'NSS?

Dall'aprile 2009 sono state rimosse o smaltite più di 3,2 tonnellate di HEU e plutonio vulnerabili, materiale sufficiente per 130 armi nucleari. Tredici paesi e Taiwan sono diventati privi di HEU, incluso
Austria, Cile, Repubblica Ceca, Ungheria, Libia, Serbia, Turchia e Ucraina. Gli aggiornamenti della sicurezza fisica sono stati completati in 32 edifici che immagazzinano materiali fissili utilizzabili con le armi. E sono state installate apparecchiature di rilevamento delle radiazioni in 328 valichi di frontiera internazionali, aeroporti e porti marittimi per combattere il traffico illecito di materiali nucleari.



In 15 paesi, tra cui Bulgaria, Canada, Cile, Cina e
Repubblica Ceca, Ungheria, India, Indonesia, Giappone, Kazakistan, Paesi Bassi, Polonia, Russia, Regno Unito e Stati Uniti.

Quanti paesi partecipano alla quarta NSS?


e avidan patrimonio netto

A questo vertice parteciperanno 53 paesi e cinque istituzioni globali, che coprono il 98 per cento del materiale nucleare del pianeta. Iran e Corea del Nord non sono invitati e il presidente della Russia Putin, che ha partecipato ai primi tre vertici, starà alla larga a causa delle sue divergenze con il presidente Obama sull'Ucraina.



Quali sono gli obiettivi del vertice sulla sicurezza nucleare 2016?

I due obiettivi del Summit sulla sicurezza nucleare 2016 sono: portare avanti miglioramenti tangibili nel comportamento in materia di sicurezza nucleare e rafforzare l'architettura globale della sicurezza nucleare. I piani d'azione sulla sicurezza nucleare saranno
approvato per organizzazioni e istituzioni internazionali (Agenzia internazionale per l'energia atomica, Nazioni Unite, INTERPOL, Iniziativa globale per la lotta al terrorismo nucleare e Partenariato globale contro la diffusione di armi e materiali di distruzione di massa).



Quali sono i vantaggi del processo NSS?

Le azioni dell'NSS non richiedono consenso, come nel caso dell'AIEA o dell'ONU. Il processo NSS impiega i nuovi meccanismi dei doni della casa, attraverso i quali i paesi possono assumere impegni unilaterali per la sicurezza nucleare, e dei cesti regalo, attraverso i quali gruppi più piccoli di nazioni possono assumere impegni multilaterali. Questa flessibilità ha contribuito molto al successo dell'NSS.

Quali sono i limiti del processo NSS?

Poiché l'NSS copre il materiale nucleare solo per scopi non militari, l'83 per cento del materiale nucleare non rientra nel suo ambito. Nonostante il suo intento, l'NSS non è stata nemmeno in grado di modificare la convenzione dell'AIEA sulla sicurezza nucleare. Il fatto che non ci sia un risultato giuridicamente vincolante alla fine di sei anni di processo NSS è il suo principale svantaggio. Il processo dell'NSS si è invece concentrato sul chiedere ai paesi di rafforzare le loro leggi, regole e capacità nazionali in materia di sicurezza nucleare. Ciò ha significato che le strutture militari sono trattate come responsabilità nazionali e trattate secondo gli obblighi internazionali.


Nick Cannon Cars

Qual è stato il contributo dell'India alla NSS?

L'India ha svolto un ruolo attivo ai vertici con la partecipazione dei primi due dell'allora primo ministro Dr Manmohan Singh. Come parte del dono della casa, l'India ha versato un contributo volontario di un milione di dollari al Fondo per la sicurezza nucleare e ha istituito un Centro di eccellenza globale per l'energia nucleare Partnership (GCENEP), dove sono stati condotti più di una dozzina di programmi di formazione nazionali e internazionali finora.

Si prevede che il primo ministro Narendra Modi porterà un regalo della casa a questo vertice che potrebbe includere l'adesione agli impegni relativi al Gcenep e l'inasprimento delle misure per prevenire il contrabbando nucleare. Potrebbe anche annunciare un contributo finanziario aggiuntivo al Fondo per la sicurezza nucleare.