QS World University Rankings 2018: Research hub IISc, leader mondiale nelle citazioni per facoltà - Gennaio 2022

L'IISc ha ottenuto risultati costantemente positivi nelle citazioni per facoltà. È stato classificato numero 11 al mondo nel 2017 con un punteggio di 99,9 e numero 18 nel 2016 con un punteggio di 99,3.

Università indiane, classifica QSIISc, Bengaluru ha sempre ottenuto buoni risultati nella metrica delle citazioni di QS. Archivio espresso

Nonostante sia sceso dalla sua posizione precedentemente detenuta di università indiana con il punteggio più alto nelle classifiche universitarie mondiali annuali stilate dagli analisti dell'educazione globale QS Quacquarelli Symonds, l'Indian Institute of Science (IISc) di oltre 100 anni, Bengaluru ha raggiunto il più alto livello di sempre classifica per un'università indiana in uno dei parametri importanti nelle classifiche 2018. IISc è stato classificato al numero 6 tra 959 università nella classifica QS World University per 'Citazioni per Facoltà' - dove il numero di volte in cui i documenti di ricerca di un'università sono citati nel lavoro di ricerca di altri è calcolato e calibrato rispetto alla sua forza di facoltà.


patrimonio netto di chief keef

IISc ha ottenuto un punteggio perfetto di 100 per citazioni per facoltà nella classifica del 2018. La King Abdullah University of Science and Technology di Thuwal, in Arabia Saudita, è in cima alla lista, seguita dal Weizmann Institute of Science di Rehovot, in Israele, dal Gwangju Institute of Science and Technology di Gwangju, in Corea del Sud, dal California Institute of Technology e dalla Princeton University. I documenti di ricerca dell'IISc sono stati citati quasi 82.000 volte nel periodo di cinque anni utilizzato da QS per questa metrica. Questo è quasi il doppio rispetto alla seconda università indiana per intensità di ricerca, IIT Kharagpur, i cui documenti sono stati citati 41.000 volte nell'arco di cinque anni, ha affermato QS.



L'IISc ha ottenuto risultati costantemente positivi nelle citazioni per facoltà. È stato classificato numero 11 al mondo nel 2017 con un punteggio di 99,9 e numero 18 nel 2016 con un punteggio di 99,3. Nel 2015, IISc si è classificato 11°, sempre con un punteggio di 99,9. L'IISc ha, tuttavia, perso la sua posizione di prima università indiana nella classifica QS World University Rankings, scendendo a un punteggio complessivo di 190 e a un punteggio complessivo di 49. IIT-Delhi l'ha sostituita al vertice, salendo al rango di 172 da 185 nella classifica 2017, con un punteggio complessivo di 50,7. IIT-Bombay si è classificato 179, rispetto ai 219 del 2017, con un punteggio di 49,7. IISc ha ottenuto un punteggio complessivo di 152 nel 2017 con un punteggio di 53,8 e un punteggio di 147 nel 2016 con un punteggio di 62.



Le classifiche QS danno il massimo peso del 40% alla reputazione accademica, seguita dal rapporto docenti-studenti e citazioni per facoltà (20% ciascuna) e reputazione del datore di lavoro (10%). L'IISc ha perso terreno nella reputazione accademica: ha segnato 38,3, classificandosi 272 nel 2018, essendo sceso dal rango 230 con un punteggio di 42,4 nelle classifiche QS 2017 e 212 nel 2016 con un punteggio di 52,5. IIT-Bombay si è classificato 149 per reputazione accademica con un punteggio di 62,3 nel 2018, mentre IIT-Delhi si è classificato 172 con un punteggio di 54,9. Il rapporto docenti-studenti dell'IISc di 56,1 gli ha portato una classifica di 242 nel 2018 - il più alto per un'università indiana. IIT-Bombay con 403 è il prossimo. Nel 2017, IISc è stato classificato 161 per rapporto docenti-studenti e, nel 2016, 108.

Un alto funzionario dell'IISc che ha familiarità con la partecipazione dell'istituto al QS e ad altre classifiche globali, che non ha voluto essere nominato, ha affermato che il cambiamento nella classifica generale dell'istituto potrebbe essere il risultato di cambiamenti nel sistema di punteggio per parametri come la reputazione accademica e reputazione del datore di lavoro. Un piccolo cambiamento di pochi punti si traduce in classifiche significativamente più alte o più basse. L'istituto, tuttavia, non è cambiato negli ultimi tre anni. Non può cambiare dall'oggi al domani, ha detto il funzionario. Non siamo entrati nei dettagli della classifica, e va studiata. Siamo stati costantemente classificati tra le migliori università nell'impatto della ricerca.



Le citazioni più alte per facoltà sembrano indicare che più articoli pubblicati da ricercatori dell'IISc vengono citati da altri ricercatori, poiché la forza della facoltà non è cambiata in modo significativo, ha affermato il funzionario. Cerchiamo di migliorare ogni anno. Dobbiamo esaminare noi stessi il database e vedere se ci sono stati grandi cambiamenti nelle citazioni nell'ultimo anno. L'IISc ha attualmente una forza di facoltà di 426 e una forza di studenti di 3.743 di cui l'89% sono studenti post-laurea. Ci sono 35 studenti internazionali in programmi post-laurea. L'istituto ha 39 dipartimenti ed è classificato come una piccola università.

IISc ha ottenuto buoni risultati nelle classifiche universitarie internazionali negli ultimi anni. Una cella dedicata è stata creata nell'unità Archivi e pubblicazioni dell'università per garantire che i dettagli degli aspetti dei sistemi di classificazione come finanziamenti, lavoro di ricerca, ecc., siano disponibili per le agenzie e i sistemi di classificazione, secondo i funzionari. QS raccoglie informazioni per le citazioni per metrica di facoltà utilizzando Scopus, un database di abstract di ricerca e citazioni. Vengono utilizzati i dati degli ultimi cinque anni completi e il conteggio totale delle citazioni viene valutato in relazione al numero di docenti universitari dell'università, in modo che le istituzioni più grandi non abbiano un vantaggio ingiusto. Per la classifica 2016-17, QS ha analizzato 10,3 milioni di documenti di ricerca e 66,3 milioni di citazioni, ha affermato l'agenzia. Quest'anno, questi numeri erano 12,3 milioni di articoli e 75,1 milioni di citazioni, secondo un comunicato QS.