In poche parole: cosa significa la crisi in corso nel Sikh Panth - Gennaio 2022

Chi sono i Panj Pyare e perché sono arrabbiati con i cinque sommi sacerdoti? Qual è il contesto politico più ampio della crisi del clero sikh?

SGPC, notizie SGPC, SGPC panj pyaras, sospensione panj pyaras, notizie punjab, proteste punjab, crisi punjab, notizie chandigarh, ultime notizie, notizie indiaAmritsar: Panj Payara ha ordinato all'SGPC di interrompere i servizi dei sommi sacerdoti sikh da Akal Takht dopo che il clero sikh non è apparso davanti a loro ad Amritsar venerdì. (Fonte: PTI)

Qual è l'istituzione di Panj Pyare?

Panj Pyare (Cinque amati dal Guru) è il nome dato a cinque Sikh battezzati che eseguono la cerimonia dell'Amrit Sanchar (battesimo) per iniziare i Sikh all'ordine del Khalsa (Pure). L'istituzione nacque nel 1699, insieme allo stesso Khalsa Panth. Il 30 marzo di quell'anno, giorno di Baisakhi, Guru Gobind Singh, il decimo Guru dei Sikh, concluse un'emozionante orazione a migliaia di seguaci ad Anandpur con un appello al sacrificio. Si dice che uno per uno, cinque uomini offrissero le loro teste al Guru, che le portasse in una tenda vicina, uscendo ogni volta da sole, la spada grondante di sangue fresco. Quando il silenzio calò sul raduno, Guru Gobind Singh presentò i cinque uomini davanti a loro, tutti sani e vigorosi, con indosso ghirlande e abiti simili. Il Guru li iniziò al Khalsa, dopo di che battezzarono il Guru. Questi cinque uomini - Bhai Daya Singh, Bhai Dharam Singh, Bhai Himmat Singh, Bhai Mohkam Singh e Bhai Sahib Singh - furono il primo Panj Pyare, un'istituzione che da allora ha occupato un posto unico nella religione e nella storia sikh.



Come vengono scelti ora i Panj Pyare? Dove traggono la loro autorità?



L'insieme di Panj Pyare al centro dell'attuale crisi sono i dipendenti dello Shiromani Gurdwara Parbandhak Committee (SGPC), l'organo di rappresentanza apicale dei sikh, e il custode dei gurdwara in Punjab, Haryana, Himachal e Chandigarh. Sono i granthi (lettori cerimoniali del Guru Granth Sahib) scelti tra i sikh battezzati che conoscono i cinque baani - Japji Sahib, Jaap Sahib, Sawayae, Chaupai Sahib e Anand Sahib - che vengono recitati durante la cerimonia Amrit Sanchar che il Panj Pyare si esibisce nelle sedi temporali del Sikhismo. Sebbene nominati dall'SGPC (o dai singoli consigli di amministrazione di gurdwara) senza un mandato fisso, i Panj Pyare traggono la loro autorità dall'istituzione stessa: rappresentano il Guru Panth. Oltre a celebrare le cerimonie di Amrit Sanchar, il Panj Pyare conduce anche processioni religiose.

Chi sono i cinque sommi sacerdoti?




genitori di lana condor

I sommi sacerdoti, o Jathedar, sono a capo dei cinque seggi temporali (Takhts) del Sikhismo: l'Akal Takht (il più alto seggio temporale) ad Amritsar, Takht Keshgarh Sahib ad Anandpur Sahib e Takht Damdama Sahib a Talwandi Sabo (tutti nel Punjab), Takht Patna Sahib a Patna e Takht Hazur Sahib a Nanded. L'Akal Takht è guidato da Giani Gurbachan Singh, Takht Keshgarh Sahib da Giani Mal Singh, Takht Damdama Sahib da Giani Gurmukh Singh, Takht Patna Sahib da Giani Iqbal Singh e Takht Hazur Sahib da Giani Kulwant Singh. L'SGPC controlla i tre Punjab Takht e nomina i loro sommi sacerdoti; I Jathedar degli altri due Takht sono nominati dai rispettivi consigli di amministrazione. Il presidente dell'SGPC Avtar Singh Makkar è anche presidente del consiglio di amministrazione di Takht Patna Sahib. Tara Singh, MLA del BJP nel Maharashtra, è presidente del Takht Hazur Sahib Board. Giani Kulwant Singh partecipa raramente alle riunioni dei sommi sacerdoti, ed è rappresentato dal capo granthi di Takht Hazur Sahib.

Perché ora i sommi sacerdoti e Panj Pyare sono nelle notizie?

Il 16 ottobre, i cinque sommi sacerdoti hanno revocato una precedente decisione (presa il 24 settembre) di scagionare dalle accuse di blasfemia Gurmeet Ram Rahim Singh, capo della Dera Sacha Sauda. Il controverso capo dei Dera si sarebbe travestito da Guru Gobind Singh nel 2007. Mentre il risentimento cresceva contro la decisione di concedergli il perdono, i sommi sacerdoti hanno invertito il loro ordine.



Il 21 ottobre, l'Akal Takht Panj Pyare, che come istituzione ha una grande autorità morale, ha emesso un Gurmatta - una risoluzione presa per consenso in nome del Guru e alla presenza del Guru Granth Sahib - per convocare i cinque sommi sacerdoti per spiegare il loro flip-flop. È stata un'escalation senza precedenti e l'SGPC ha reagito in poche ore, sospendendo il Panj Pyare per il loro atto sedicente che aveva danneggiato la tradizione pantica e non era tollerabile.


mr meraviglioso patrimonio netto

Ma il Panj Pyare è rimasto impassibile. Si sono incontrati il ​​23 ottobre, e dopo che nessuno dei sommi sacerdoti è apparso all'Akal Takht in risposta alla convocazione, hanno ordinato all'SGPC di terminare i loro servizi. Due giorni dopo, mentre SGPC scendeva, revocando incondizionatamente la sospensione del Panj Pyare. Il Panj Pyare ha sostenuto che come istituzione non può essere sospeso.

Il 27 ottobre, quattro dei cinque Panj Pyare furono mandati fuori dal Punjab per Amrit Sanchar.



In che modo la crisi influisce sulla politica dell'SGPC e di Shiromani Akali Dal (SAD)?

Tre dei cinque sommi sacerdoti sikh sono nominati dall'SGPC, la maggioranza dei cui 190 membri deve fedeltà al SAD. Poiché gli altri due sommi sacerdoti in genere non hanno note di dissenso, si percepisce che le decisioni dell'alto clero portano il timbro del SAD. La convocazione del Panj Pyare ai sommi sacerdoti e la direzione all'SGPC di licenziarli sono senza precedenti e minacciano di mettere il SAD in una situazione difficile per quanto riguarda il tirare le fila per ottenere le decisioni pantiche per i benefici elettorali.



Quindi cosa hanno da perdere il SAD e la famiglia Badal se la crisi continua in prossimità delle elezioni dell'Assemblea?


john cena prezzo della casa

L'SGPC ha tentato di limitare i danni revocando la sospensione del Panj Pyare, ma non ha ancora ricevuto una chiamata dal Gurmatta per chiedere la cessazione dei servizi dei sommi sacerdoti. Il licenziamento dei sommi sacerdoti stabilirà un precedente del Panj Pyare che esercita la loro autorità e inevitabilmente diluirà il controllo del SAD sull'SGPC e, in definitiva, sulle decisioni dell'Akal Takht. D'altra parte, disobbedire al Gurmatta equivarrebbe a rifiutare l'autorità del Panj Pyare, che attirerà l'angoscia della comunità sikh. Poiché la comunità Panthic è il collegio elettorale principale del SAD, il partito deve affrontare una situazione di tipo Catch-22. Più a lungo si estende lo stallo, più danneggerà il SAD.

E cosa c'è in serbo per i sommi sacerdoti?

Cresce il clamore per la loro cacciata per graziare il capo Dera. I Badal sono accusati di aver programmato l'indulto per i guadagni elettorali: la Dera è vista come il controllo di un'enorme banca di voti. Sono stati lanciati slogan contro il capo Akal Takht tra le richieste per le sue dimissioni; è stato anche chiamato paapi (peccatore). Molti vedono la revoca della sospensione del Panj Pyare come un segno della SGPC che prepara il terreno per la cacciata dei sommi sacerdoti.