Perché la povertà nell'India rurale è ancora una preoccupazione - Giugno 2022

Il rapporto sullo sviluppo rurale dell'India pubblicato di recente, approvato dal governo, afferma che il 7% della popolazione rurale è 'molto povero'; i villaggi degli stati dell'India orientale sono i più colpiti.

banca mondiale, banca mondiale della povertà, banca mondiale dei poveri, soglia di povertà, nuova soglia di povertà, sondaggio della banca mondiale, sondaggio della banca mondiale sulla povertà, notizie della banca mondiale, sondaggio sulla povertà, ultime notizie, notizieEntrambe le stime sono per il 2011-12. Secondo il Rapporto sullo sviluppo rurale dell'India 2013-14 approvato dal governo, tuttavia, la povertà nell'India rurale è diminuita molto più rapidamente nel periodo 2004-12 rispetto al decennio precedente.

Un rapporto della Banca Mondiale pubblicato questa settimana ha proposto un nuovo modo per misurare la povertà (Vedi significato), il che suggerisce che l'India potrebbe aver sopravvalutato il numero dei suoi poveri. Secondo una serie separata di cifre e analisi approvate dal Ministero dello sviluppo rurale, tuttavia, quasi il 7% della popolazione rurale del paese vive ancora in condizioni di estrema povertà.

Entrambe le stime sono per il 2011-12. Secondo il Rapporto sullo sviluppo rurale dell'India 2013-14 approvato dal governo, tuttavia, la povertà nell'India rurale è diminuita molto più rapidamente nel periodo 2004-12 rispetto al decennio precedente.



Catturare



Il rapporto, pubblicato di recente, è la seconda edizione della serie India Rural Development Report preparata dall'IDFC Rural Development Network. Nel 2006, il ministero per lo sviluppo rurale, sotto l'allora ministro Jairam Ramesh, aveva stipulato un accordo per la pubblicazione di un rapporto annuale sullo sviluppo rurale.

[articolo correlato]




fede coley salie

Secondo l'India Rural Development Report 2013-14, il 6,84 per cento della popolazione rurale è stata classificata come molto povera nel 2011-12, in calo rispetto al 16,3 per cento nel 2004-05. Chhattisgarh ha avuto la più alta percentuale di persone molto povere nei principali stati - 15,32 percento - seguito da Madhya Pradesh (15,04 percento), Odisha (11,46 percento), Bihar (10,45 percento) e Jharkhand (9,23 percento).

Nel 2004-05, gli ultimi cinque stati erano Odisha (34,3 per cento), Chhattisgarh (24,5 per cento), Bihar (23,5 per cento), Madhya Pradesh (23 per cento), Maharashtra (22,5 per cento).

Tuttavia, il rapporto rileva anche che il tasso di riduzione della povertà rurale annuo a livello nazionale è aumentato a 2,3 punti percentuali durante il 2004-11 rispetto a 0,8 punti percentuali nel decennio 1993-2004. La povertà è diminuita a un ritmo più rapido negli stati più poveri come l'Odisha, il Bihar, il Madhya Pradesh e l'Uttar Pradesh durante il 2004-11 rispetto al decennio precedente. Nel 2004-11, i più alti tassi di riduzione della povertà rurale all'anno tra gli stati sono stati in Tripura (4 punti percentuali), Odisha (3,6), Maharashtra e Uttarakhand a 3,4 punti percentuali e Bihar, Sikkim e Tamil Nadu a 3,1 punti percentuali .



La povertà tra i gruppi emarginati continua a rimanere elevata. Significativamente, anche nel 2011-12, quasi il 45 per cento delle tribù programmate e il 31 per cento delle caste programmate nelle aree rurali sono rimaste povere, sebbene in calo rispettivamente dal 62,3 per cento e dal 53,5 per cento nel 2004-05. Tra il 1993-94 e il 2004-05, i non SC/ST hanno registrato un tasso di riduzione della povertà più rapido, mostra il rapporto. Tra il 2004 e il 2012, tutti i gruppi sociali hanno visto un tasso di riduzione della povertà significativamente accelerato: il tasso tra CS e ST era, infatti, superiore al tasso medio di riduzione della povertà nelle aree rurali, afferma il rapporto.

Eppure, più della metà dei SC nelle zone rurali del Bihar, che si svolgeranno le urne dell'assemblea la prossima settimana, sono risultati poveri, il più alto tra gli stati con il 51,67 per cento. Nel Chhattisgarh, il 48,19 per cento dei SC erano poveri, mentre in Madhya Pradesh, Odisha e Uttar Pradesh la cifra era di circa il 41 per cento. La cifra per tutta l'India era del 31,52 per cento.


ben feldman moglie

L'incidenza della povertà tra le ST è rimasta elevata in Chhattisgarh, Bihar, Madhya Pradesh, Maharashtra e Jharkhand. Più della metà degli ST in questi stati sono poveri, secondo i dati 2011-12.



La povertà tra i gruppi occupazionali nelle aree rurali è la più alta tra il lavoro agricolo (40 per cento), seguito da altri lavori al 33 per cento e dai lavoratori autonomi in agricoltura al 22 per cento.

Tuttavia, la povertà tra le famiglie non agricole è bassa.