Il coronavirus è circolato per mesi prima che fosse segnalato il primo caso: studio modellistico - Gennaio 2022

In uno studio pubblicato su Science, i ricercatori notano anche che le loro simulazioni suggeriscono che il virus mutante si estingue naturalmente più di tre quarti delle volte senza causare un'epidemia.

Una donna che indossa una maschera per proteggersi dal coronavirus usa una macchina per esercizi in un parco pubblico a Pechino (AP)

Utilizzando strumenti di datazione molecolare e simulazioni epidemiologiche, i ricercatori hanno stimato che il virus SARS-CoV-2 probabilmente circolava inosservato per un massimo di due mesi prima che i primi casi umani di Covid-19 fossero descritti a Wuhan, in Cina, alla fine di dicembre 2019. In un studio pubblicato su Science, i ricercatori notano anche che le loro simulazioni suggeriscono che il virus mutante si estingue naturalmente più di tre quarti delle volte senza causare un'epidemia.

Newsletter | Fai clic per ricevere le spiegazioni migliori della giornata nella tua casella di posta




quanto vale Stephen Colbert

Lo studio è stato condotto da ricercatori della School of Medicine dell'Università della California San Diego (UCSD), dell'Università dell'Arizona e di Illumina Inc. Il nostro studio è stato progettato per rispondere alla domanda su quanto tempo avrebbe potuto circolare SARS-CoV-2 in Cina prima è stato scoperto. Per rispondere a questa domanda, abbiamo combinato tre importanti informazioni: una comprensione dettagliata di come la SARS-CoV-2 si è diffusa a Wuhan prima del blocco, la diversità genetica del virus in Cina e le segnalazioni dei primi casi di Covid-19 in Cina. Combinando queste diverse linee di prova, siamo stati in grado di stabilire un limite massimo di metà ottobre 2019 per quando SARS-CoV-2 ha iniziato a circolare nella provincia di Hubei, ha affermato l'autore senior Joel O Wertheim in una dichiarazione della UCSD School of Medicine.



I primi casi di Covid-19 sono stati segnalati nel dicembre 2019 a Wuhan. La dichiarazione dell'UCSD ha anche fatto riferimento a giornali regionali che suggeriscono che le diagnosi di Covid-19 nell'Hubei risalgono almeno al 17 novembre 2019, suggerendo che il virus stava già circolando attivamente quando le autorità cinesi hanno adottato misure di sanità pubblica.

Nel nuovo studio, i ricercatori hanno utilizzato analisi evolutive dell'orologio molecolare per cercare di capire quando si è verificato il primo caso, o indice, di SARS-CoV-2. Orologio molecolare è un termine per una tecnica che utilizza il tasso di mutazione dei geni per dedurre quando due o più forme di vita divergono - in questo caso, quando esisteva l'antenato comune di tutte le varianti di SARS-CoV-2, stimato in questo studio come già a metà novembre 2019.




cathy zhang jack ma

ISCRIVITI ADESSO :Il canale Telegram spiegato Express

Sulla base di questo lavoro, i ricercatori stimano che il numero medio di persone infette da SARS-CoV-2 in Cina fosse inferiore a uno fino al 4 novembre 2019. Tredici giorni dopo, erano quattro persone e solo nove il 1° dicembre 2019. .

Gli autori hanno modellato il comportamento del virus SARS-CoV-2 durante lo scoppio iniziale e i primi giorni della pandemia, quando era in gran parte un'entità sconosciuta e la portata della minaccia per la salute pubblica non era ancora pienamente compresa. In appena il 29,7% di queste simulazioni il virus è stato in grado di creare epidemie autosufficienti. Nel restante 70,3%, il virus ha infettato relativamente poche persone prima di estinguersi. L'epidemia media fallita si è conclusa appena otto giorni dopo il caso indice.

Fonte: Università della California, San Diego