Spiegazione dell'impatto di Covid-19: come l'industria cinematografica indiana è stata colpita e si sta preparando per una nuova normalità - Potrebbe 2022

Impatto di Covid-19: mentre l'impatto del blocco sull'industria cinematografica indiana in generale è ancora in fase di valutazione, diamo un'occhiata a come la produzione e i settori correlati hanno sofferto in India nell'ultimo mese.

LL'industria cinematografica indiana sta attraversando la sua fase peggiore a causa del blocco imposto dalla pandemia di coronavirus. (Foto espressa di Pavan Khengre)

Grandi uscite rinviate, riprese di film, serie TV e web interrotte, cinema incapaci di proiettare film, dipendenti con salario giornaliero che lottano per il loro prossimo pasto... l'industria cinematografica indiana da 183 miliardi di rupie sta attraversando la sua fase peggiore a causa del blocco reso necessario dalla pandemia di coronavirus . Mentre l'impatto del blocco sull'industria in generale è ancora in fase di valutazione, diamo un'occhiata a come la produzione sottile e i campi correlati hanno sofferto in India nell'ultimo mese.

Il primo impatto del Covid-19 è arrivato quando la Reliance Entertainment il 12 marzo ha rinviato a tempo indeterminato il film di Rohit Shetty Sooryavanshi. Il film con Akshay Kumar e Katrina Kaif doveva uscire il 24 marzo. Questo è stato rapidamente seguito da Sir, Sandeep Aur Pinky Faraar, Haathi Mere Sathi e 83 che sono stati posticipati. Baaghi 3 ha visto meno acquirenti nella sua seconda settimana e Angrezi Medium di Irrfan Khan ha dovuto essere ritirato dai cinema. Alla fine è stato rilasciato sulla piattaforma OTT Disney+Hotstar. Allo stesso modo, anche molte uscite di grandi biglietti nelle lingue regionali sono state ritardate.



L'effetto a catena del Covid-19 si è fatto sentire quando enti cinematografici tra cui la Federation of Western Indian Cine Employees (FWICE) e l'Indian Film & Television Directors' Association (IFTDA) hanno deciso di interrompere le riprese di film, programmi TV e serie web. Anche importanti case di produzione come Balaji Motion Pictures, Dharma Productions e Yash Raj Films hanno prontamente interrotto tutte le attività di produzione. In mezzo a questo, vari governi statali hanno ordinato la chiusura delle sale cinematografiche. L'annuncio del primo ministro Narendra Modi, il 24 marzo, di un blocco nazionale di 21 giorni ha segnato il destino di diversi progetti.



Anche la tanto attesa Brahmastra di Ranbir Kapoor e Alia Bhatt ha interrotto la produzione. Il film la cui uscita, dopo diversi ritardi, era finalmente prevista per il 4 dicembre 2020, sembra ora guardare a un futuro incerto. Anche Jersey di Shahid Kapoor, remake dell'omonimo successo Telugu, ha sospeso le riprese per garantire la sicurezza della sua troupe.


patrimonio netto di chris brown

Tra i film di successo c'è Gangubai Kathiawadi di Sanjay Leela Bhansali. Non capisco come gestiranno la produzione di Gangubai ora. Il suo set è stato creato a Film City e comincerà a piovere a giugno, ha detto l'attore veterano Seema Pahwa che interpreta un ruolo nel film. Sono seduto a casa quando avrei dovuto girare un altro film e una serie web. Anche le cose su cui ci siamo impegnati fino a dicembre verranno spinte. L'intero programma va a sorte e non possiamo firmare nuovi lavori.



Perdite dovute al rinvio delle uscite

Ranveer Singh 83Il dramma sportivo 83 di Ranveer Singh è stato ritardato a causa dell'epidemia di coronavirus.

Dopo un entusiasmante gennaio-febbraio che ha offerto un mix di Tanhaji, Chhapaak, Street Dancer 3D, Panga, Malang, Bhoot e Shubh Mangal Zyada Saavdhan, marzo-aprile avrebbe dovuto essere riservato per il dramma sportivo 83 di Sooryavanshi e Ranveer Singh con il il fine settimana di Pasqua esteso dovrebbe aiutare la raccolta al botteghino. Ora sembra che anche il rilascio di Eid di Salman Khan, Radhe, e il rilascio di Diwali di Akshay Kumar, Prithviraj, potrebbero subire un colpo. Il tanto atteso dramma in costume di Karan Johar, Takht, era pronto per andare in scena nei prossimi mesi. Ora le cose non sembrano brillanti nemmeno per l'opera magnum.

Gli esperti stimano che l'industria dell'intrattenimento abbia già perso più di mille crore a causa del blocco. Questa è la prima volta nella nostra storia che l'intero box office indiano è a zero.

Espresso spiegatoè ora accesoTelegramma. Clicqui per unirti al nostro canale (@ieexplained)e rimani aggiornato con le ultime



In passato ci sono stati scioperi regionali e arresti anomali, ma niente è stato paragonabile all'India. Penso che sarà un trimestre zero che è una cosa enorme. Il programma di rilascio ora durerà fino al 2021, ha rivelato l'analista commerciale Girish Johar.

Secondo un rapporto del Financial Express, l'industria cinematografica ha affrontato un calo del 29,1% a Rs 1062,4 crore nel primo trimestre del 2020, che si attestava a Rs 1499.4 crore per lo stesso periodo dell'anno scorso.

L'attore Taapsee Pannu, che si stava crogiolando nel successo di Thappad prima che avvenisse il blocco, ha detto: Penso solo che ogni azienda dovrà affrontare un piccolo colpo finanziario, incluso il mondo del cinema. Anche il tipo di contenuto che le persone sforzeranno sarà influenzato.



Taapsee Pannu e Anubhav Sinha in un click dai set di Thappad.

Il fotografo di scena Tejinder Singh, che ha lavorato a progetti come Manmarziyaan, Chhapaak, Thappad e The White Tiger di Netflix, ha spiegato: È un lavoro molto intimo, che si tratti di luci, elettricisti, tecnici del suono, costume da così tante mani raggiunge gli attori. Sei nutrito da così tante persone, i ragazzini ti danno l'acqua ed è anche disordinato. Poi c'è il viaggio coinvolto. Ha detto che i progetti che avrebbero potuto essere finanziati dall'uscita di alcuni film da parte delle case di produzione potrebbero ora essere colpiti. Cambierà molte dinamiche su quale film andrà in produzione e quando. Più tardi saliamo a bordo, meglio è. Credo che non succederà nulla prima di agosto.

Impatto sul business del cinema

Suman Chowdhury, president ratings di Acuité Ratings and Research, ha dichiarato a Equitybulls che Acuité prevede un calo del 50 per cento degli accessi ai multiplex nel prossimo trimestre, in particolare nelle città metropolitane e di livello II. Chowdhury prevede che molte uscite di film saranno posticipate e ci sarà un'erosione dei guadagni dei player multiplex elencati come PVR e INOX.



Impatto sull'industria televisiva

programma televisivo mahabharatUn alambicco dal Mahabharat.

Nonostante i canali abbiano esaurito la loro serie di episodi, il consumo complessivo dei media durante il periodo di autoisolamento è aumentato del 60%, secondo la società di ricerca Nielsen. Inoltre, il piano di Doordarshan di riportare in onda spettacoli iconici come Ramayan, Mahabharat e Byomkesh Bakshi è stato ben accolto, spingendo anche altri canali a portare i loro spettacoli popolari come Hum Paanch, CID e Siya Ke Ram. DD ha visto una crescita del 650% nelle visualizzazioni in una settimana ed è diventato il canale più visto per due settimane consecutive. Ha persino battuto il proprio record raggiungendo un numero di spettatori di 1,9 miliardi in tutti i GEC per la settimana 14, secondo il Broadcast Audience Research Council.

L'attore Renuka Shahane ha ragionato, Ci sono così tanti spettacoli che continuano a rimanere nelle nostre menti anche dopo così tanti anni. L'attore televisivo Varun Badola, il cui spettacolo Mere Dad Ki Dulhan ha dovuto sospendere la produzione, ha spiegato che gli spettacoli vengono guardati da coloro che facevano parte della sezione del pubblico che ha guardato gli spettacoli durante le loro prime repliche. Se Ramayan può ottenere TRP così grandi anche dopo così tanti anni, allora qualcosa deve essere andato bene. Il fatto è che se hai creato un buon contenuto, non andrà mai sprecato. Questi spettacoli sono sicuramente sopravvissuti alla prova del tempo, ha detto.

Colpiti i salariati giornalieri dell'industria dello spettacolo

Forse i più colpiti sono i salariati giornalieri dell'industria cinematografica. Rakesh Dubey, un ragazzo spot negli ultimi 30 anni, ha detto che 15 giorni di lavoro gli fanno guadagnare circa Rs 20.000 ogni mese. Ora, a causa del lockdown, siamo chiusi in casa. Non so come faremo a gestire. Ho una famiglia di tre figli e una moglie. Qualunque sia il piccolo risparmio che avevo gestito, stanno rapidamente diminuendo.

Secondo Badola, le scommesse giornaliere subiranno enormi ripercussioni se il lavoro non riprenderà presto. Ma data la situazione, come convincerai le persone a venire sui set? Molto deve cambiare in termini del tipo di atmosfera in cui lavoriamo. Guarda agli altri paesi, ci deve essere un sistema adeguato, non come il modo in cui siamo alla mano nel business televisivo qui.

La Cine and TV Artistes' Association (CINTAA) ha recentemente fatto appello agli A-listers di Bollywood per fare donazioni e aiutare i lavoratori a salario giornaliero. Rohit Shetty, Salman Khan, Hrithik Roshan, Amitabh Bachchan, Ekta Kapoor e Vidya Balan furono tra coloro che si fecero avanti per fornire fondi e razioni.

Ma la domanda che sorge spontanea è fino a che punto si spingeranno i produttori per garantire un ambiente di lavoro sicuro per il cast e la troupe. I film devono essere completati e, una volta che tutto riprenderà, le nuove linee guida sulla sicurezza devono essere rigorosamente seguite. Sul set sono impiegate da 100 a 200 persone. È un settore ad alta intensità di lavoro, quindi dobbiamo garantire condizioni igieniche, ha affermato l'analista Girish Johar, sottolineando come sarà un compito in salita.

Impatto su altre industrie cinematografiche

Nelle industrie cinematografiche regionali, gli analisti non sono ancora stati in grado di quantificare le perdite. Ma tutti sanno che i numeri saranno enormi e l'impatto durerà almeno un anno. Il regista e distributore Madhura Sreedhar Reddy ha affermato che l'industria cinematografica telugu dovrebbe incassare circa 400 crore di rupie quest'estate. Ora, tutte le stime sono andate. Dopo il lockdown, i film di punta dovrebbero fare affari con una perdita del 25% anche prima dell'uscita. E non ci sarà uscita nelle sale di film a basso budget per molto tempo.

Damu Kanuri, produttore e vicepresidente di Active Telugu Films Producers Guild, ha aggiunto che la vera sfida sarà portare la gente nelle sale cinematografiche. L'estate è una grande stagione per i film Telugu con almeno tre grandi uscite. Solo se ogni film va bene alle biglietterie, il totale lordo di tutti i film sarebbe di circa Rs 350 crore. Se non riescono ad attirare il pubblico, non ci saranno grandi quantità.

Il produttore telugu SKN ha affermato che un teatro da 1000 posti sta registrando una perdita mensile di Rs 10 lakh a causa del blocco. E non è nemmeno sicuro che le piattaforme di streaming siano un'opzione praticabile. Non sono sicuro che le piattaforme OTT siano disposte ad acquistare film prima della loro uscita nei cinema. Perché potremmo non sapere quale film funzionerà e quale no. E gli OTT preferiscono principalmente acquistare film di successo, ha detto.

Anche a Chennai la situazione rimane più o meno la stessa. Il distributore cinematografico tamil Tirupur Subramaniam ha affermato che l'industria cinematografica dovrebbe essere l'ultima a riaprire. Paghiamo lo stipendio intero del nostro personale e puliamo spesso i nostri teatri. Abbiamo anche chiesto sostegno al governo. Penso che ci sarà un drastico cambiamento nel modo in cui l'industria cinematografica tamil fa affari dopo questo blocco.


quanto vale reba mcentire

Yeshas Nag, distributore di film con sede a Bengaluru, concorda sul fatto che a causa della pandemia ci sarà una persistente paura di avventurarsi. Inoltre, poiché le persone hanno ottenuto entrate parziali o nulle, la spesa per l'intrattenimento diventerà secondaria.

Ci sarà un caos completo. Non c'era già alcuna intesa tra i produttori qui durante il rilascio dei film. Penso che senza un'adeguata pianificazione, i produttori in Karnataka si affretteranno a rilasciare i film. Ho parlato con alcuni produttori che mi hanno detto che rilasceranno il film non appena il blocco sarà terminato, ha detto Nag.

OTT guadagna importanza

Se ci fosse stato un beneficiario del blocco, sarebbero le piattaforme di streaming OTT come Netflix e Amazon Prime Video. Secondo un rapporto di KPMG, c'è stato un aumento secolare del consumo OTT in termini di durata e attraverso dati demografici e dispositivi con giocatori OTT con una grande libreria legacy chiaramente avvantaggiata. Secondo il rapporto, nel 2019 l'industria ha registrato un fatturato di 173 miliardi di rupie in India.

Per stare al passo con la domanda, grandi player come Amazon Prime Video e Netflix sono passati alla definizione standard dall'HD per ridurre il carico sulla larghezza di banda. Inoltre, con il lancio di Disney+Hotstar, il pubblico aveva l'imbarazzo della scelta. Spettacoli web come Special Ops, Panchayat, Marzi, Four More Shots Please Season 2 e Hasmukh sono stati seguiti dagli spettatori.

Altri quattro scatti per favore stagione 2Four More Shots Please è interpretato da Sayani Gupta, Maanvi Gagroo, Kirti Kulhari e Bani J.

Il rapporto di KPMG afferma che la formazione di abitudini potrebbe tradursi in una nuova crescita normale e accelerata dei consumi e della monetizzazione per le piattaforme. Pahwa ha convenuto che le persone preferiranno OTT anche dopo la fine del blocco. Secondo lei, il pubblico si è abituato a guardare i contenuti comodamente da casa. Ha persino suggerito l'uscita online di film a basso budget imminenti. Anche se non vedo profitti per almeno un anno, ma attualmente, se riusciamo a recuperare almeno il costo di produzione, è più che sufficiente, ha detto l'attore, il cui debutto alla regia Ramprasad Ki Tehrvi è in attesa di rilascio.

Cosa succede ai film importanti che non sono stati rilasciati durante il lockdown?

Pahwa è tra coloro che sono preoccupati per l'arretrato dei rilasci. Con il calendario del botteghino in crisi e nessun annuncio sulle nuove date di uscita, è probabile che i film a basso budget ne risentiranno, con grandi film che si scontrano quasi ogni venerdì. Il regista di Thappad Anubhav Sinha ha dichiarato: “L'apertura dei film dovrà essere gradualmente eliminata: spettacoli limitati o vendite limitate di biglietti per spettacolo o cose del genere. Quindi, ovviamente, all'inizio, ci sarà un problema con il rilascio di film più grandi. Dobbiamo aspettare e vedere cosa succede durante questi primi rilassamenti selettivi.

Il regista di Uri Aditya Dhar, che sta attualmente scrivendo il suo prossimo film intitolato The Immortal Ashwatthama, ha aggiunto che i film tentpole con una tela più grande avranno molte più possibilità di portare il pubblico a teatro. Ha detto che con il pubblico che si abitua a guardare i contenuti digitali a casa, dobbiamo dare loro qualcosa di straordinario, brillante e qualcosa che puoi sperimentare solo in un teatro. Ha detto che i film più piccoli ora si faranno strada maggiormente verso le piattaforme digitali.

Gli attori URI Vicky Kaushal e Yami Gautam con il regista Aditya DharAditya Dhar con i suoi attori Uri Vicky Kaushal e Yami Gautam. (Foto: Archivio espresso)

Tuttavia, spostare i film direttamente sul digitale è più facile a dirsi che a farsi. L'analista Johar ha spiegato che l'India è un mercato dell'intrattenimento molto tradizionale. Quindi per noi rilasciare un film nella sala cinematografica e ottenere la convalida al botteghino è molto importante. E questo manca sulle piattaforme OTT. Quindi, è convinto che la piattaforma OTT non sarà in grado di permettersi un film da 100 crore di Rs come Sooryavanshi o 83 o Radhe. Possono comprare un film da 5 crore di rupie. Ma come monetizzeranno un film crore di Rs 100?

Quindi i grandi film avranno ancora bisogno di grandi uscite nelle sale. In India, una quota importante del botteghino proviene dalle prime dieci città e sei metropolitane del paese, tra cui Delhi, Mumbai, Chennai e altre, che sono attualmente nella lista degli hotspot. Ora, la sfida rimane se il governo aprirà queste città, compresi luoghi pubblici come centri commerciali e sale cinematografiche, una volta terminato il blocco. Una volta che il fattore paura sarà passato e le persone inizieranno a uscire per guardare film, ci sarà un'enorme domanda repressa e gli affari funzioneranno alla massima capacità. Ma ci vorrà tempo, ha aggiunto Johar.

Come si stanno preparando i cinema per l'uscita dei film?

Alok Tandon, CEO di INOX Leisure Ltd, ha affermato che dovranno pensare in modo diverso per garantireriduzione dei contattiuna volta che i cinema riprenderanno i servizi. L'assegnazione incrociata dei seggi è una misura. Un'altra misura può essere quella di programmare gli spettacoli in modo tale che le entrate, le interruzioni e le uscite di due spettacoli non avvengano contemporaneamente, ha detto, aggiungendo che ciò contribuirà anche a garantire che i banchi alimentari, gli ingressi di uscita e i servizi igienici non siano troppo affollato. Attueremo protocolli igienici avanzati, controlli della temperatura non invasivi e disinfettanti per le mani. Inoltre, i processi di pulizia profonda e disinfezione continueranno a rimanere intensi.

Ashish Saksena, COO of Cinemas di BookMyShow ha sottolineato una nuova normalità tenendo presente il distanziamento sociale e la sanificazione. La salute e la sicurezza di tutti, dal pubblico ai partner, dalle case di produzione alle agenzie esecutive, saranno di fondamentale importanza.

Tuttavia, il regista Aditya Dhar è ottimista: considerando che gli umani sono animali intrinsecamente sociali, alla fine torneranno, ha detto.

Che arrangiamenti si aspettano le troupe cinematografiche?

Taapsee Pannu, che doveva iniziare a lavorare sui suoi film in uscita Shabaash Mithu, Rashmi Rocket e Looop Lapeta, ha detto che tutti dovranno adeguarsi un po' finché le cose non si saranno calmate. Il numero di persone su un set sarà ridotto per un po' di tempo e le precauzioni sanitarie su un set aumenteranno.

La stilista Amandeep Kaur è pronta ad adattarsi ai nuovi stili di vita. Gli eventi saranno i più colpiti, ma come il mondo sta già assistendo, questi si sposteranno in uno spazio virtuale. Il fotografo Tejinder Singh ha suggerito che un consulente per la sicurezza potrebbe diventare una norma per le case di produzione.

Quali cambiamenti porteranno i registi?

Aditya Dhar evidenzia il lato positivo di qualcosa di così oscuro come il blocco della pandemia. Speriamo che ci sarà una sorta di correzione, non solo in termini di contenuto, ma anche in termini di economia del film, ha detto, aggiungendo come tutti dovranno modificare i budget. Come se un artista di serie A prendesse una tariffa più bassa, anche il membro della troupe dovrà pagare una tariffa più bassa per assicurarsi che tutta l'energia e lo sforzo siano destinati alla realizzazione del film piuttosto che a guadagnare da un film. Ha detto che di conseguenza il film diventerà la componente più importante. La qualità dei film potrà solo migliorare e potremmo essere in grado di creare contenuti globali.

Con input da Manoj Kumar R (Bengaluru) e Gabbeta Ranjith Kumar (Hyderabad)