Spiegato: 90 anni dopo, ricordando il massacro di Qissa Khwani Bazaar a Peshawar - Luglio 2022

Il Khudai Khidmatgar era un movimento non violento contro l'occupazione britannica del subcontinente indiano guidato da Abdul Ghaffar Khan, un combattente per la libertà pashtun, nella provincia della frontiera nord-occidentale.

Massacro di Qissa Khwani Bazaar, massacro di Qissa Khwani Bazaar, Khudai Khidmatgar, movimento Khudai Khidmatgar, Express Explained, Indian ExpressLe proteste si sono riversate nel bazar di Qissa Khwani a Peshawar il giorno dell'arresto di Abdul Ghaffar Khan.

Qissa Khwani Bazaar non è molto diverso dagli altri mercati nelle parti più antiche delle città dell'Asia meridionale. Gli stili architettonici indo-islamici possono ancora essere visti nelle facciate fatiscenti dei vecchi edifici del mercato, noto per le sue librerie, editori e negozi di dolciumi. Prima della spartizione del subcontinente indiano nel 1947, il mercato fu anche il luogo di un massacro perpetrato dai soldati britannici contro i manifestanti non violenti del movimento Khudai Khidmatgar il 23 aprile 1930.

Chi erano i Khudai Khidmatgar?

Il Khudai Khidmatgar era un movimento non violento contro l'occupazione britannica del subcontinente indiano guidato da Abdul Ghaffar Khan, un combattente per la libertà pashtun, nella provincia della frontiera nord-occidentale. Nel corso del tempo, il movimento ha acquisito un colore più politico, portando gli inglesi a notare la sua crescente importanza nella regione. Dopo l'arresto di Khan e di altri leader nel 1929, il movimento si unì formalmente al Congresso nazionale indiano dopo non essere riuscito a ricevere il sostegno della Lega musulmana all-indiana. I membri del Khudai Khidmatgar erano organizzati e gli uomini si distinguevano per le camicie rosso vivo che indossavano come uniformi, mentre le donne indossavano abiti neri.



Perché è avvenuto il massacro di Qissa Khwani Bazaar?

Abdul Ghaffar Khan e altri leader del Khudai Khidmatgar furono arrestati il ​​23 aprile 1930 dalla polizia britannica dopo aver tenuto un discorso a un raduno nella città di Utmanzai, nella provincia della frontiera nord-occidentale. Un leader rispettato noto per i suoi modi non violenti, l'arresto di Khan ha stimolato le proteste nelle città vicine, tra cui Peshawar.



Le proteste si sono riversate nel bazar di Qissa Khwani a Peshawar il giorno dell'arresto di Khan. I soldati britannici sono entrati nell'area del mercato per disperdere la folla che si era rifiutata di andarsene. In risposta, i veicoli dell'esercito britannico si sono spinti tra la folla, uccidendo diversi manifestanti e passanti. I soldati britannici hanno poi aperto il fuoco sui manifestanti disarmati, uccidendo ancora più persone.

Espresso spiegatoè ora accesoTelegramma. Clicqui per unirti al nostro canale (@ieexplained)e rimani aggiornato con le ultime




nipote del dottor Pol

I documenti storici suggeriscono che gli inglesi abbiano tentato di schierare il reggimento Garhwal contro i civili nel mercato, ma due plotoni di questo rispettato reggimento si sono rifiutati di sparare ai manifestanti disarmati. Per rappresaglia, i funzionari britannici della corte marziale hanno condannato i membri del plotone fino a otto anni di reclusione.

Massacro di Qissa Khwani Bazaar, massacro di Qissa Khwani Bazaar, Khudai Khidmatgar, movimento Khudai Khidmatgar, Express Explained, Indian ExpressGli inglesi hanno intensificato la repressione dei leader e dei membri del Khudai Khidmatgar dopo il massacro di Qissa Khwani Bazaar.

Quali furono le conseguenze del massacro di Qissa Khwani Bazaar?

Gli inglesi hanno intensificato la repressione dei leader e dei membri del Khudai Khidmatgar dopo il massacro di Qissa Khwani Bazaar. In risposta, il movimento iniziò a coinvolgere le giovani donne nella sua lotta contro gli inglesi, una decisione in linea con le tattiche adottate dai rivoluzionari in tutta l'India indivisa. Le donne erano in grado di muoversi senza essere scoperte con più facilità degli uomini.

Abdul Ghaffar Khan |Abdul Ghaffar Khan |

Secondo i resoconti degli attivisti del Khudai Khidmatgar, i britannici hanno sottoposto i membri del movimento a vessazioni, abusi e tattiche coercitive adottate altrove nel subcontinente. Ciò includeva la violenza fisica e la persecuzione religiosa. In seguito al reclutamento delle donne nel movimento, gli inglesi si sono anche impegnati in violenze, brutalità e abusi sui membri delle donne.



Da non perdere da Explained |Perché l'offerta di aiuti finanziari degli Stati Uniti alla Groenlandia ha fatto arrabbiare la Danimarca?

Gli inglesi adottarono anche la loro tattica di seminare divisioni per motivi religiosi anche nella provincia della frontiera nord-occidentale, nel tentativo di indebolire il Khudai Khidmatgar. Con una mossa che sorprese il governo britannico, nell'agosto 1931, i Khudai Khidmatgar si schierarono con il partito del Congresso, costringendo gli inglesi a ridurre la violenza che erano state perpetrate sul movimento.

Il Khudai Khidtmatgar si è opposto alla partizione, una posizione che molti hanno interpretato come il movimento non favorevole alla creazione della nazione indipendente del Pakistan. Dopo il 1947, il Khudai Khidmatgar ha visto lentamente diminuire la propria influenza politica a tal punto che il movimento e il massacro di 90 anni fa nel Qissa Khwani Bazaar sono stati spazzati via dalla memoria collettiva.