Spiegazione: come la seconda calotta glaciale più grande del mondo in Groenlandia si è sciolta 'passato il punto di non ritorno' - Potrebbe 2022

Lo studio pubblicato da un team di ricercatori della Ohio State University, suggerisce che il ghiacciaio si sta sciogliendo a un ritmo così rapido che le nevicate annuali non sono più sufficienti per ricostituirlo.

Calotta glaciale della Groenlandia, scioglimento dei ghiacciai della Groenlandia, scioglimento dei ghiacciai del riscaldamento globale, studio sullo scioglimento della calotta glaciale della Groenlandia,Una volta che la calotta glaciale si scioglierà completamente in meno di cento anni, il livello del mare aumenterà drasticamente, lasciando le città costiere di tutto il mondo completamente sommerse. (Istituto Markus Rex/Alfred Wegener via AP)

Il secondo corpo di ghiaccio più grande del mondo, la calotta glaciale della Groenlandia, èsciogliendosi a un ritmo senza precedentia causa dell'aumento delle temperature indotte dai cambiamenti climatici, e potrebbe ora essere oltre il punto di non ritorno, ha avvertito un recente studio.

Lo studio pubblicato da un team di ricercatori della Ohio State University, suggerisce che il ghiacciaio si sta sciogliendo a un ritmo così rapido che le nevicate annuali non sono più sufficienti per ricostituirlo. Anche se il cambiamento climatico sarà in qualche modo contenuto, la calotta glaciale della Groenlandia continuerà a perdere ghiaccio.



Abbiamo superato il punto di non ritorno, ma ovviamente c'è dell'altro in arrivo, ha detto Ian Howat, coautore dello studio e professore alla Ohio State University.CNN. Piuttosto che essere un unico punto di svolta in cui siamo passati da una calotta di ghiaccio felice a una calotta di ghiaccio che crolla rapidamente, è più una scala in cui siamo caduti dal primo gradino ma ci sono molti più gradini per scendere nella fossa .



Una volta che la calotta glaciale si scioglierà completamente in meno di cento anni, il livello del mare aumenterà drasticamente, lasciando le città costiere di tutto il mondo completamente sommerse.

Come è stato condotto lo studio?



Il team di ricercatori ha analizzato 40 anni di dati satellitari mensili provenienti da oltre 200 grandi ghiacciai attraverso la calotta glaciale della Groenlandia, che attualmente si stanno sciogliendo e defluiscono nell'oceano in tutto il paese.


jason vivace blake vivace

I ricercatori hanno misurato la quantità di ghiaccio che si è staccata dai ghiacciai e dalle piattaforme di ghiaccio della Groenlandia per formare iceberg, che galleggiano liberamente nell'oceano. Hanno anche osservato la quantità totale di ghiaccio fuso che si è mescolato direttamente con l'acqua dell'oceano.

Calotta glaciale della Groenlandia, scioglimento dei ghiacciai della Groenlandia, scioglimento dei ghiacciai del riscaldamento globale, studio sullo scioglimento della calotta glaciale della Groenlandia,Una donna in piedi accanto a un'antenna in un campo base della New York University sul ghiacciaio di Helheim in Groenlandia. (Foto AP: Felipe Dana, File)

Hanno continuato a misurare la quantità di nevicate ricevute nella regione, ogni anno, per valutare la misura in cui i ghiacciai sono stati ricostituiti dopo la perdita di ampie fasce di ghiaccio.



Abbiamo esaminato queste osservazioni di telerilevamento per studiare come sono variati lo scarico e l'accumulo di ghiaccio, ha affermato in un comunicato stampa Michalea King, autrice principale dello studio e ricercatrice presso il Byrd Polar and Climate Research Center dell'Ohio State University.

Quello che abbiamo scoperto è che il ghiaccio che si scarica nell'oceano supera di gran lunga la neve che si sta accumulando sulla superficie della calotta glaciale, ha aggiunto.

Quali sono stati i principali risultati dello studio?



Nel periodo tra il 1980 e il 1990, i ricercatori hanno scoperto che le nevicate erano in gran parte in grado di ricostituire la quantità di ghiaccio persa dallo scioglimento dei ghiacciai, mantenendo un delicato equilibrio. Durante questo periodo, le calotte glaciali hanno perso circa 450 gigatonnellate (circa 450 miliardi di tonnellate) di ghiaccio ogni anno, che è stato poi ricaricato da abbondanti nevicate.

Stiamo misurando il polso della calotta glaciale - quanto i ghiacciai drenano ai bordi della calotta glaciale - che aumenta in estate, ha spiegato King nel comunicato stampa. E quello che vediamo è che era relativamente stabile fino a un grande aumento del ghiaccio che si scaricava nell'oceano durante un breve periodo di cinque-sei anni.



Calotta glaciale della Groenlandia, scioglimento dei ghiacciai della Groenlandia, scioglimento dei ghiacciai del riscaldamento globale, studio sullo scioglimento della calotta glaciale della Groenlandia,Crepacci si formano sulla sommità del ghiacciaio Helheim vicino a Tasiilaq, Groenlandia (foto Reuters: Lucas Jackson, file)

Fu solo alla fine del secolo, nel 2000, che la quantità di ghiaccio che si perdeva ogni anno iniziò ad aumentare. A questo punto, la calotta glaciale ha iniziato a perdere circa 500 gigatonnellate di ghiaccio ogni anno. Mentre la quantità di neve caduta è rimasta la stessa, le temperature hanno continuato a salire, causando il restringimento della calotta glaciale della Groenlandia più velocemente di quanto non venisse ricostituita.

Dal 1985, i numerosi ghiacciai della Groenlandia si sono ritirati in media di circa 3 km. C'è molta distanza, ha sottolineato King. A causa di ciò, molti di loro ora galleggiano nell'acqua come iceberg: l'acqua calda fa sì che il ghiaccio del ghiacciaio si sciolga ulteriormente, rendendo difficile il ritorno nella posizione precedente.

Il ritiro del ghiacciaio ha portato la dinamica dell'intera calotta glaciale in uno stato di perdita costante, ha detto Howat. Anche se il clima dovesse rimanere lo stesso o addirittura diventare un po' più freddo, la calotta glaciale perderebbe comunque massa.

Dato il caldo soffocante causato dall'aumento delle temperature negli ultimi due decenni, i ricercatori ritengono che la calotta glaciale della Groenlandia sarà in grado di guadagnare massa solo una volta ogni cento anni circa.

Espresso spiegatoè ora accesoTelegramma. Clicqui per unirti al nostro canale (@ieexplained)e rimani aggiornato con le ultime

Cosa sta causando l'aumento delle temperature così rapido?

Uno studio condotto nel 2019 da un team di ricercatori dell'Università di Berna in Svizzera, ha scoperto che le temperature globali nel 20esimo secolo stavano aumentando a un ritmo più alto di quanto visto in oltre 2000 anni.

Lo studio ha mostrato che il cambiamento climatico negli ultimi secoli non è stato causato da fluttuazioni casuali, ma invece da emissioni antropiche di CO2, così come da altri gas serra.

Con l'aumento delle attività umane, come la combustione di combustibili fossili, la deforestazione e l'agricoltura, durante e dopo l'era industriale, l'aumento della temperatura è diventato più marcato.

Anche in Spiegato |Il rischio coronavirus per gli animali, alto o basso

Cosa significa questo nel lungo periodo?

Attualmente, la calotta glaciale è già il singolo maggiore contributore all'innalzamento del livello del mare in tutto il mondo, con oltre 280 miliardi di tonnellate di ghiaccio in fusione che inondano l'oceano ogni anno. La calotta glaciale della Groenlandia potrebbe sciogliersi completamente entro l'anno 3000, determinando un aumento di 23 piedi del livello del mare in tutto il pianeta, secondo unBusiness Insiderrapporto.

A causa dello scioglimento dei ghiacciai, il livello del mare aumenta di oltre un millimetro ogni anno. Il cambiamento climatico sta accelerando questo fenomeno a un punto in cui i ricercatori temono che gli oceani agitati del mondo potrebbero potenzialmente spazzare via un enorme pezzo di terra costiera,CNNsegnalato.

Secondo Michaela King, la perdita di ghiaccio nel corso degli anni è stata così monumentale, che ha causato un cambiamento nel campo gravitazionale del paese. Dopo essersi sciolto o essersi staccato dalle calotte glaciali della Groenlandia, il ghiaccio gelido viene trasportato dall'Oceano Atlantico e quindi portato negli altri oceani del mondo.

Tuttavia, King sottolinea che le cupe previsioni e realtà presentate nel suo studio offrono anche l'opportunità di esplorare ulteriormente la scienza dietro gli ambienti glaciali del mondo.


patrimonio netto chevy

È sempre una cosa positiva imparare di più sugli ambienti dei ghiacciai, perché possiamo solo migliorare le nostre previsioni su quanto rapidamente le cose cambieranno in futuro, ha detto. E questo può solo aiutarci con strategie di adattamento e mitigazione. Più sappiamo, meglio possiamo prepararci.