Spiegato: Legge sulla sedizione — cosa hanno detto i tribunali - Gennaio 2022

Dopo Sharjeel Imam, lo studente di Mumbai è stato ammonito per sedizione per slogan a sostegno di Sharjeel. Uno sguardo a ciò che i tribunali e il governo del Maharashtra hanno detto sulla validità e sull'applicabilità della Sezione 124A IPC.

Spiegato: Legge sulla sedizione — cosa hanno detto i tribunaliSharjeel Imam della JNU, in custodia con l'accusa di sedizione, è stato scortato a un'udienza in tribunale a Nuova Delhi la scorsa settimana. (Foto AP)

Mercoledì, un tribunale a Mumbaiha respinto la domanda di cauzione anticipatadi uno studente di 22 anni iscritto alla Sezione 124A (sedizione) del Codice Penale Indiano (IPC)insieme ad altri 50. L'accusa di sedizione è stata presentata sulla base dislogan che lo studente aveva sollevatoa favore di un altro studente già ammonito per sedizione. La corte ha detto che lo slogan attira gli ingredienti della sedizione.

Legge di sedizione: i motivi, gli argomenti

La FIR depositata dalla polizia di Azad Maidan il 3 febbraio afferma che Urvashi Chudawala è stato visto alzare lo slogan,Sharjeel tere sapnoko hum manzil tak pahuchaenge, al Raduno di solidarietà LGBTQ il 1 febbraio. Sharjeel Imam, uno studente della JNU, eraprenotato per sedizionee su altre accuse per un discorso anti-CAA in cui si dice che abbia parlato di tagliare fuori il nord-est dall'India bloccando strade e binari ferroviari. È in custodia.





L'avvocato di Chudawala, Vijay Hiremath, ha sostenuto che nell'intensità degli slogan, sono stati menzionati alcuni nomi. Ha detto che il nome dell'Imam è stato pronunciato solo una volta, per due secondi. È stata sollevata contro l'arresto dell'Imam, la cui sedizione stessa non è stata ancora provata. Dire che il suo arresto è sbagliato, non può essere considerato sedizione. Possiamo non essere d'accordo con ciò che ha detto, ma ancora non attira la sedizione, ha detto Hiremath.

Il procuratore capo Jaising Desai, d'altra parte, ha sostenuto che lo slogan era a sostegno di una persona che è un nemico del paese. Ha detto che la polizia aveva anche scoperto che Chudawala aveva condiviso e apprezzato un post su Facebook che diceva: Rilascia Sharjeel Imam incondizionatamente.



La corte, pur respingendo la domanda, ha affermato che i reati registrati contro Chudawala erano gravi. La corte è tenuta a tenere presente l'effetto dell'ordine sul pubblico in generale, ha affermato il giudice.


charles barkley tnt stipendio

Hiremath ha presentato ricorso contro l'ordine del tribunale presso l'Alta Corte di Bombay. L'appello dovrebbe essere discusso venerdì.

Express Explained è ora su Telegram. Clicqui per unirti al nostro canale (@ieexplained)e rimani aggiornato con le ultime



La legge sulla sedizione e la sua validità

La sezione 124A dell'IPC afferma: Chiunque, con parole, parlate o scritte, o con segni, o con rappresentazioni visibili, o in altro modo, induca o tenti di portare all'odio o al disprezzo, o susciti o tenti di suscitare disaffezione nei confronti del Governo istituito da legge in India, sarà punito con l'ergastolo, a cui può essere aggiunta un'ammenda; ovvero, con la reclusione fino a tre anni, cui può essere aggiunta la multa; o, con multa.

La sezione 124A è stata impugnata in vari tribunali in casi specifici. La validità della disposizione stessa è stata confermata da un Constitution Bench nel 1962, in Kedarnath Singh vs State of Bihar.


patrimonio netto di heidi montag

Tale sentenza si è occupata della questione se la legge sulla sedizione sia coerente con il diritto fondamentale di cui all'articolo 19, paragrafo 1, lettera a), che garantisce la libertà di parola e di espressione di ogni cittadino. La Corte Suprema ha stabilito che ogni cittadino ha il diritto di dire o scrivere sul governo, a titolo di critica o commento, purché non inciti le persone alla violenza contro il governo stabilita dalla legge o con l'intenzione di creare disordine pubblico .



Nell'attuale caso di Mumbai, l'avvocato di Chudawala ha affermato che lo slogan non è stato lanciato con l'intento di incitare alla violenza, né ha portato a disordini pubblici.

La circolare del Maharashtra

Durante le sue argomentazioni, Hiremath ha anche fatto riferimento alle precondizioni stabilite in una circolare del 2015 emessa dal governo del Maharashtra al suo personale di polizia prima di invocare la sedizione. Hiremath ha affermato che la polizia non ha aderito a questi mentre schiaffeggiava l'accusa di sedizione su Chudawala. Questo è stato, tuttavia, non è stato accettato dal tribunale.



La circolare del 2015 è arrivata durante l'udienza di un contenzioso di interesse pubblico presso l'Alta Corte di Bombay, dopo che il fumettista Aseem Trivedi è stato ammonito per sedizione. Trivedi era stato arrestato nel 2012 per le vignette durante le proteste anticorruzione di Anna Hazare, con l'accusa di sedizione in quanto si affermava che diffamassero il Parlamento e la Costituzione. L'accusa di sedizione è stata successivamente ritirata dalla polizia; nel 2015 è stato depositato un PIL sulla presunta arbitraria applicazione dell'imputazione.

Editoriale: La legge sulla sedizione è stata portata a lunghezze ridicole e l'abrogazione è lo specifico universale per un problema cronico

Cosa ha detto l'Alta Corte

L'Alta Corte nel 2015 ha fatto riferimento alla sentenza Kedarnath e ha affermato che era necessario stabilire parametri per l'invocazione della Sezione 124A. In caso contrario, si verificherebbe una situazione in cui un ricorso illimitato alla Sezione 124A comporterebbe una grave violazione della garanzia della libertà personale conferita a ogni cittadino di una società libera, aveva affermato la corte.

Oltre alla sentenza Kedarnath, l'Alta Corte ha fatto riferimento ad altre cinque sentenze, tra cui una sentenza della Corte Suprema (Balwant Singh contro Stato del Punjab) riguardante l'innalzamento di slogan da parte di tre uomini dopo l'assassinio dell'ex primo ministro Indira Gandhi. La SC ha poi stabilito che non si può dire che la raccolta casuale di slogan, una o due volte da parte di due individui, abbia lo scopo di suscitare o tentare di suscitare odio o disaffezione da parte del governo.

Il giudice ha osservato, È chiaro che le disposizioni dell'articolo 124A dell'IPC non possono essere invocate per penalizzare le critiche delle persone per il momento impegnate nell'esercizio dell'amministrazione o parole forti usate per esprimere disapprovazione delle misure del governo in vista di il loro miglioramento o alterazione con mezzi leciti..

La corte, tuttavia, ha affermato di non sentire la necessità di soffermarsi ulteriormente sull'argomento in quanto il governo statale all'epoca aveva proposto di emanare linee guida sotto forma di circolare a tutto il suo personale di polizia, come presentato alla corte da l'allora avvocato generale. L'AG aveva detto che la circolare avrebbe indicato i parametri da seguire per invocare la Sezione 124A.


valore netto di scarpe puma

Da non perdere da Explained | Imposta diretta Vivad se Vishwas Bill: come il governo mira a ridurre il contenzioso in materia di imposte dirette

Le linee guida statali

La circolare è stata emessa e le sue linee guida includevano i presupposti da tenere a mente durante l'invocazione della 124A. Queste erano che le parole, i segni o le rappresentazioni in questione devono portare il governo all'odio o al disprezzo o devono causare o tentare di causare disaffezione, inimicizia o slealtà nei confronti del governo, e devono anche essere un incitamento alla violenza o devono essere intenzionali o tendere a creare disordine pubblico o una ragionevole apprensione di disordine pubblico. I commenti che esprimono disapprovazione o critiche al governo al fine di ottenere un cambio di governo con mezzi legali senza nessuno dei precedenti non sono sediziosi ai sensi della sezione 124A, ha dichiarato una delle precondizioni.

Per garantire che la sezione non venga sollevata arbitrariamente, la circolare ha anche disposto che il pubblico ministero assuma un parere legale dell'ufficiale giudiziario distrettuale in merito al rispetto di queste condizioni. Entro pochi mesi dall'ordinanza dell'Alta Corte nel 2015, il governo statale ha anche informato la corte che stava emettendo una risoluzione del governo basata sulla circolare.

Di giovedì,questo sito webhanno chiesto ai burocrati e ai funzionari di polizia in pensione e in carica se il GR è stato emesso, ma hanno detto che non ne erano a conoscenza.