Spiegato: che cos'è l'emendamento sulla cittadinanza? - Giugno 2022

In altre parole, il disegno di legge intende rendere più facile per gli immigrati non musulmani provenienti dai tre vicini a maggioranza musulmana dell'India diventare cittadini dell'India.

LLa critica fondamentale al disegno di legge è stata che si rivolge specificamente ai musulmani.

Il governo intende presentare la legge sulla cittadinanza (emendamento) nella sessione invernale del Parlamento che inizierà lunedì e continuerà fino al 13 dicembre. Che cos'è questa legge e perché è controversa?

Che cos'è la legge sulla cittadinanza (emendamento)?

Il disegno di legge cerca di emendare la legge sulla cittadinanza del 1955 per rendere i migranti illegali indù, sikh, buddisti, giainisti, parsi e cristiani provenienti da Afghanistan, Bangladesh e Pakistan, ammissibili alla cittadinanza indiana. In altre parole, il disegno di legge intende rendere più facile per gli immigrati non musulmani provenienti dai tre vicini a maggioranza musulmana dell'India diventare cittadini dell'India.



Ai sensi del Citizenship Act, 1955, uno dei requisiti per la cittadinanza per naturalizzazione è che il richiedente deve aver risieduto in India negli ultimi 12 mesi, nonché per 11 dei 14 anni precedenti.



L'emendamento riduce il secondo requisito da 11 anni a 6 anni come condizione specifica per i richiedenti appartenenti a queste sei religioni e ai suddetti tre paesi.

spiegato:Cosa significa per te NRC+CAA?



Ai sensi del Citizenship Act, 1955, una persona che è nata in India, o ha genitori indiani, o ha risieduto in India per un determinato periodo di tempo, può ottenere la cittadinanza indiana.

I migranti illegali non possono diventare cittadini indiani. Ai sensi della legge, un migrante illegale è uno straniero che: (i) entra nel paese senza documenti di viaggio validi come passaporto e visto, o (ii) entra con documenti validi, ma rimane oltre il periodo di tempo consentito.

I migranti illegali possono essere imprigionati o espulsi ai sensi del Foreigners Act, 1946 e del Passport (Entry into India) Act, 1920.




stipendio di justin timberlake

Tuttavia, nel 2015 e nel 2016, il governo ha esentato determinati gruppi di migranti illegali dalle disposizioni degli Atti del 1946 e del 1920. Erano indù, sikh, buddisti, giainisti, parsi e cristiani provenienti da Afghanistan, Bangladesh e Pakistan, che hanno raggiunto l'India entro il 31 dicembre 2014.

Ciò significava che queste particolari categorie di migranti illegali non sarebbero state deportate o incarcerate per essere state in India senza documenti validi.

La legge sulla cittadinanza (emendamento) del 2016 è stata presentata in Parlamento per emendare la legge sulla cittadinanza del 1955, in modo che queste persone potessero beneficiare della cittadinanza indiana.



Cosa è successo con il disegno di legge?

Il disegno di legge è stato presentato a Lok Sabha il 19 luglio 2016 ed è stato deferito a un Comitato parlamentare congiunto (CPM) il 12 agosto 2016. Il Comitato ha presentato la sua relazione il 7 gennaio 2019 e, il giorno successivo (8 gennaio 2019 ), il disegno di legge è stato approvato a Lok Sabha.

Con il 16° Lok Sabha che si avvicinava alla fine del suo mandato, il governo stava correndo contro il tempo per introdurlo nel Rajya Sabha. Tuttavia, massicce proteste contro il disegno di legge nel nord-est hanno agito per frenare il governo e Rajya Sabha ha aggiornato sine die il 13 febbraio 2019, senza che il disegno di legge fosse presentato.



Secondo le procedure parlamentari, tutti i progetti di legge che sono stati approvati da Lok Sabha ma non da Rajya Sabha decadono allo scadere del mandato di Lok Sabha. La disposizione pertinente nella procedura legislativa nel Rajya Sabha dice: Un disegno di legge pendente a Rajya Sabha che non è stato approvato da Lok Sabha non decade con lo scioglimento di Lok Sabha ma un disegno di legge approvato da Lok Sabha ed è in sospeso a Rajya Sabha decade dalla dissoluzione di Lok Sabha. (Procedura relativa alle cambiali originarie di Lok Sabha e trasmesse a Rajya Sabha: disposizione relativa alla decadenza delle cambiali.

Anche il disegno di legge sulla cittadinanza, quindi, è decaduto.

È probabile che il disegno di legge venga presentato nuovamente nella sessione invernale. Dovrà essere approvato da entrambe le Camere per diventare legge.

Qual è la polemica intorno al disegno di legge?

La critica fondamentale al disegno di legge è stata che si rivolge specificamente ai musulmani. I critici sostengono che viola l'articolo 14 della Costituzione, che garantisce il diritto all'uguaglianza.

Il governo, tuttavia, sostiene che il disegno di legge mira a concedere la cittadinanza alle minoranze che hanno subito persecuzioni religiose nei paesi stranieri a maggioranza musulmana. I leader del BJP, tra cui il primo ministro Narendra Modi, hanno parlato di questo disegno di legge come di un rimedio ai torti della storia concedendo rifugio ai figli e alle figlie di Ma Bharti, che sono stati lasciati bloccati dalla partizione.

Negli stati nordorientali, la prospettiva della cittadinanza per un numero enorme di migranti illegali del Bangladesh ha scatenato profonde ansie, compresi i timori del cambiamento demografico, la perdita di opportunità di sostentamento e l'erosione della cultura indigena.

Quasi l'intero nord-est è stato devastato da massicce proteste per più di un mese che hanno portato alla prevista introduzione del disegno di legge a Rajya Sabha all'inizio di quest'anno.

Il Bjp ha comunque sempre sottolineato la sua determinazione a portare il disegno di legge.

Il ministro degli Interni Amit Shah ha collegato l'approvazione del disegno di legge con un registro nazionale dei cittadini (NRC), suggerendo che anche se l'Assam NRC avesse commesso un errore nell'escludere alcuni non musulmani, il disegno di legge sulla cittadinanza (emendamento) avrebbe corretto l'errore.