Spiegato: perché l'Australia sta uccidendo migliaia di cammelli - Gennaio 2022

I cammelli in Australia, che oggi contano più di 10 lakh, furono portati per la prima volta nel continente alla fine del XIX secolo dall'India, quando fu scoperta per la prima volta l'enorme regione interna dell'Australia. Oltre 20.000 sono stati importati dall'India tra il 1840 e il 1900.

Cammelli in Australia, cammelli da abbattimento in Australia, cammelli che uccidono in Australia, incendi boschivi in ​​Australia, APY Lands, indiano espresso spiegato, indiano espressoSecondo il dipartimento dell'ambiente del South Australia, alcuni cammelli sono morti di sete o si sono calpestati a vicenda mentre si precipitavano a cercare l'acqua. (Foto/File PTI)

L'Australia mercoledì ha iniziato una cinque giorniabbattimento fino a 10.000 cammelli, usando il fuoco dei cecchini degli elicotteri. L'esercitazione si svolge ad Anangu Pitjantjatjara Yankunytjatjara (chiamata APY Lands) nello stato del South Australia, dove gli animali saranno uccisi secondo i più alti standard di benessere animale, hanno affermato le autorità.

I cammelli in Australia, che oggi contano più di 10 lakh, furono portati per la prima volta nel continente alla fine del XIX secolo dall'India, quando fu scoperta per la prima volta l'enorme regione interna dell'Australia. Oltre 20.000 sono stati importati dall'India tra il 1840 e il 1900.




timothee chalamet altezza

Spiegato: perché l'Australia sta uccidendo i cammelli?

L'anno 2019 è stato il più secco e caldo mai registrato in Australia. Una catastrofica stagione di incendi boschivi, iniziata mesi prima del solito, ha causato la morte di oltre 25 persone e ha bruciato oltre 1,5 crore di terra, uccidendo circa 100 crore di animali.



L'acuta siccità ha spinto enormi mandrie di cammelli selvatici o selvaggi verso città remote in cerca di acqua, mettendo in pericolo le comunità indigene. Secondo il dipartimento dell'ambiente del South Australia, alcuni cammelli sono morti di sete o si sono calpestati a vicenda mentre si precipitavano a cercare l'acqua.

I cammelli hanno minacciato scarse riserve di cibo e acqua, oltre a danneggiare le infrastrutture e creare un pericolo per i conducenti, hanno affermato le autorità. Le mandrie hanno anche contaminato importanti fonti d'acqua e siti culturali.



Le terre APY si trovano nel sud-est dell'Australia e ospitano circa 2.300 aborigeni australiani. In passato gli abitanti erano soliti radunare i cammelli e venderli, ma la recente siccità ha provocato la comparsa di un numero ingestibile di animali.

Secondo The Australian, i tiratori aerei a bordo di due elicotteri leggeri a quattro posti Robinson R44 stanno abbattendo gli animali. Gli animali devono essere uccisi lontano dalle comunità. Le loro carcasse verranno bruciate, a meno che non cadano in luoghi remoti e inaccessibili, affermano i rapporti.

I guai dei cammelli in Australia



Si ritiene che l'Australia abbia la più grande popolazione di cammelli selvatici del mondo: oltre 10 lakh, che è in rapida crescita. Le mandrie vagano nei deserti interni del paese e sono considerate un parassita, poiché ogni giorno inquinano le fonti d'acqua e calpestano la flora nativa mentre cercano cibo su vaste distanze.

A meno che il loro allevamento non sia controllato, la popolazione di cammelli raddoppia ogni nove anni. Gli animali hanno anche un'enorme impronta di carbonio, ogni cammello emette metano equivalente a una tonnellata di anidride carbonica all'anno. Alcuni nelle terre dell'APY ora chiedono una legislazione che permetta loro di abbattere legalmente gli animali, il che potrebbe aiutare a compensare le emissioni di gas serra.

Da non perdere da Spiegato |Mistero di un cucciolo di 18.000 anni, congelato nel tempo