Spiegazione: perché il Gujarat ha dato al frutto del drago il nome sanscrito 'Kamalam' - Febbraio 2023

Frutto del drago Kamalam: Gujarat CM Vijay Rupani ha detto che chiamarlo frutto del drago 'non suona appropriato' e hanno deciso di chiamarlo 'Kamalam' perché ha la forma del fiore di loto.

frutto del drago, nome del frutto del drago, nome del frutto del drago in gujarat, frutto del drago kamalam, frutto del drago gujarat, nome del frutto del drago, vijay rupani frutto del drago, notizie sulla frutta del drago, frutto del drago americano, frutto del drago in gujaratIl frutto del drago è una specie di cactus selvatico da frutto originario delle Americhe dove è chiamato pitahaya. (foto espressa)

Il primo ministro del Gujarat Vijay Rupani ha affermato che lo stato propone di rinominare il frutto del drago come 'Kamalam'. Il frutto del drago non sembra appropriato, disse Rupani; Kamalam era adatto perché le caratteristiche 'spighe' o 'petali' fucsia del frutto ricordano un loto in fiore.



Cos'è il frutto del drago?

Il frutto del drago è il frutto di una specie di cactus selvatico originario dell'America meridionale e centrale, dove è chiamato pitaya o pitahaya. La polpa del frutto è solitamente bianca o rossa - anche se c'è anche una pitaya gialla meno comune - ed è costellata di piccoli semi, un po' come il kiwi.

Il più grande produttore ed esportatore al mondo di frutto del drago è il Vietnam, dove la pianta è stata portata dai francesi nel XIX secolo. I vietnamiti lo chiamano thanh long, che si traduce in occhi di drago, ritenuto l'origine del suo nome inglese comune.





Il frutto del drago è coltivato anche in Thailandia, Taiwan, Cina, Australia, Israele e Sri Lanka, a parte la sua nativa America Latina. È stato portato in India negli anni '90 ed è coltivato in Karnataka, Kerala, Tamil Nadu, Maharashtra, Gujarat, Odisha, Bengala occidentale, Andhra Pradesh e nelle isole Andamane e Nicobare. Cresce in tutti i tipi di terreno e non richiede molta acqua.

Mangiare il frutto del drago



Per mangiare direttamente, dimezza il frutto e scava la polpa con un cucchiaio. Oppure, taglia le estremità, strappa la pelle coriacea e trita la carne bianca a forma di uovo per mangiarla.

Il frutto del drago può essere trasformato in frullati o frullati. Nonostante il suo aspetto spettacolare, ha un sapore delicato, quasi insipido, che lo rende adattabile a una varietà di piatti dolci e salati, da insalate e condimenti a torte e tacos.



In America Latina, il succo di pitaya è popolare. L'anno scorso, un panificio di Ho Chi Minh City ha prodotto pane con il frutto del drago che non poteva essere venduto a causa delle restrizioni di Covid-19.


quanto guadagna francoise bettencourt meyers

Non perdere da Explained|Cosa succede quando i civili pakistani muoiono in custodia indiana?

L'idea di rinominare



Nella sua trasmissione Mann Ki Baat del 26 luglio dello scorso anno, il Primo Ministro Narendra Modi aveva lodato i contadini di Kutch per aver iniziato a coltivare il frutto del drago e aver adottato pratiche innovative, definendolo lo stesso spirito di autosufficienza.

Il 6 agosto, Ram Kumar, addizionale capo conservatore principale delle foreste (selvicoltura sociale) nel dipartimento forestale del Gujarat, ha inoltrato all'Indian Council of Agricultural Research (ICAR) una proposta per rinominare il frutto Kamalam. Questo, ha scritto Kumar, aumenterebbe la consapevolezza e l'espansione e contribuirebbe a ridurre la nostra dipendenza dalle importazioni in linea con 'Atmanirbhar Bharat'.



Kamalam è anche il nome del quartier generale del BJP a Koba a Gandhinagar e il kamal - loto - è il simbolo elettorale del BJP. Rupani, tuttavia, ha affermato che nessuna politica è stata coinvolta nella ridenominazione. Il governo del Gujarat ha deciso che il frutto del drago non è una parola adatta. In tutto il mondo è conosciuto come frutto del drago e si pensa alla Cina. Quindi abbiamo dato il nome Kamalam. È un frutto come il loto, disse.


danica patrick stipendio 2015

ISCRIVITI ADESSO :Il canale Telegram spiegato Express



A che punto è la proposta

Fonti dell'ICAR hanno affermato che la proposta del governo del Gujarat è stata inoltrata al ministero dell'agricoltura e del benessere degli agricoltori dell'Unione. ICAR non fa tutto in questo senso. L'ICAR è l'organismo di raccomandazione. Qualunque sia la nomenclatura, il rilascio delle varietà, la produzione, è tutto fatto dal Dipartimento dell'Agricoltura e della Cooperazione, l'altra ala, e non l'ala della ricerca, il dottor AK Singh, vicedirettore generale dell'ICAR (estensione agricola), a cui era indirizzata la proposta di Kumar , disse.

Gli ufficiali dell'ICAR hanno affermato che una tale proposta avrebbe bisogno dell'approvazione del Botanical Survey of India e della National Biodiversity Authority sotto il Ministero dell'Ambiente, delle foreste e dei cambiamenti climatici dell'Unione. Il frutto del drago non è una specie originaria dell'India e qualsiasi cambiamento nella sua nomenclatura negli annali ufficiali può portare a controversie internazionali. Quindi, l'opinione di BSI e NBA è importante, ha detto un funzionario dell'ICAR.

Condividi Con I Tuoi Amici: