Proprietà di beni a livello familiare: solo il 3% in India, Delhi in cima - Febbraio 2023

Un'analisi dei dati sulla proprietà dei beni a livello di famiglia raccolti da Lokniti-CSDS indica che non più del 3% delle famiglie indiane, ovvero 1 su 33, possiede questi cinque beni contemporaneamente.

È probabile che la crescita della proprietà di questi beni negli ultimi due anni sia rallentata rispetto al periodo pre-pandemia. (File)

Definire le famiglie indiane in termini di prosperità è sempre stato un esercizio difficile per gli economisti.



Misurare chi può permettersi i cinque beni di un'auto, un condizionatore d'aria a casa, un computer desktop o portatile, un frigorifero e un televisore, è stato visto come un importante indicatore del benessere economico in un mercato in rapida crescita, economia aspirazionale.

A parte i beni più grandi come una casa o un pezzo di terra, questi cinque beni possono essere intesi come quelli che le famiglie indiane della classe media in genere desiderano possedere.





Proprietà dei beni

Quale percentuale di famiglie indiane possiede questi cinque beni?



Un'analisi dei dati sulla proprietà dei beni a livello familiare raccolti da Lokniti-CSDS durante il suo National Election Study nel 2019 indica che non più del 3% delle famiglie indiane, ovvero 1 su 33, possiede tutti questi cinque beni contemporaneamente volta.

Il ritmo di crescita della proprietà di questi beni non è stato eccezionale negli ultimi anni: cinque anni prima, nel 2014, la percentuale di famiglie che possedevano questi beni era del 2%, ovvero 1 famiglia su 50. (Tabella 1)



Fonte: NES 2019; Lokniti-CSDS

In un momento in cui il Covid-19 ha causato un'ammaccatura senza precedenti nell'economia e i redditi familiari si sono ridotti in ampi strati della popolazione, è probabile che la crescita della proprietà di questi beni negli ultimi due anni sia rallentata rispetto al periodo pre-pandemia.

I dati sulla proprietà dei beni raccolti durante i nostri studi nei cinque stati che sono andati alle urne dopo l'inizio della pandemia (Bihar, West Bengal, Tamil Nadu, Assam, Kerala), mostrano che i numeri sono rimasti costanti.




charles barkley tnt stipendio

È importante aggiungere qui che mentre la proporzione di famiglie con il potere d'acquisto di possedere tutti e cinque questi beni insieme potrebbe essere molto piccola, se si guarda a ciascuno di questi beni individualmente, la crescita della proprietà sembra essere stata abbastanza robusta per almeno alcuni di questi elementi.

Ad esempio, la proprietà di un frigorifero è passata dal 29% al 42% tra il 2014 e il 2019; quello dei computer/laptop è passato dal 10% al 16% nello stesso periodo. (Tabella 1)



Anche in Spiegato| I giovani indiani si sposano più tardi, ma gli atteggiamenti tradizionali rimangono

La crescita della proprietà di auto, tuttavia, è stata dolorosamente lenta.

Se la tua famiglia possedeva un'auto nel 2019, eri solo l'11% delle famiglie totali nel paese. Coloro che vivono in città congestionate e hanno familiarità con le discussioni sui parcheggi, troverebbero forse sorprendente che solo circa un quarto delle famiglie nelle città indiane possieda un'auto propria.



Anche così, i dati mostrano che le persone che vivono nelle città stanno molto meglio delle loro controparti rurali in questo senso.

Un confronto temporale degli ultimi due decenni mostra che mentre la proporzione di famiglie con un'auto è più che raddoppiata nei primi cinque anni di questo periodo - dal 2% nel 1999 al 5% nel 2004 - la crescita è poi rallentata; ci sono voluti i successivi 15 anni per raggiungere il 10%. (Le cifre per il 2009 e il 2014 erano rispettivamente del 6% e dell'8%.)


qual è il valore netto di dmx

Vale la pena ricordare qui che oltre la metà delle famiglie indiane possiede un veicolo a due ruote (56%) e che per la stragrande maggioranza, un veicolo a due ruote è più conveniente di un'auto.

Da segnalare anche il fatto che oltre i due quinti delle famiglie (42%) non hanno né un'auto né un mezzo a due ruote.

Infine, nonostante i condizionatori d'aria siano estremamente diffusi nelle metropolitane, in tutto il Paese i condizionatori restano fuori dalla priorità di bilancio di 9 famiglie su 10.

distribuzione ineguale

I dati mostrano grandi differenze nella proprietà dei beni tra i vari gruppi sociali. Pertanto, le famiglie indù di casta superiore hanno sette volte più probabilità di possedere tutti e cinque i beni, rispetto alle famiglie dalit (SC) e musulmane. (Tavolo 2)

Inoltre, una famiglia indù di casta alta su cinque viaggia in macchina, contro ogni ventesima famiglia dalit.

Tra i gruppi religiosi, le famiglie sikh sono risultate le più prospere. (Tavolo 2)

Leggi anche| Sanità in India: raramente un problema elettorale, nonostante l'accesso limitato

Rurale vs urbano; tra gli stati

Le famiglie indiane continuano a testimoniare una disuguaglianza persistente nella distribuzione delle attività. Il modello di proprietà dei beni varia in modo significativo con il livello di urbanizzazione dell'area.

A fronte di circa il 13% delle famiglie nelle città, solo il 5% delle famiglie nei centri abitati, e solo l'1% nei villaggi, nel 2019 poteva vantare di possedere tutti e cinque i beni. (Tabella 2)

Un confronto tra gli stati è più rivelatore. Gli stati altamente urbanizzati o ad alto reddito pro capite di Delhi, Punjab, Goa e Kerala, nell'ordine, sono emersi in cima alla tabella a questo proposito. Tutti questi stati avevano una percentuale a due cifre di famiglie che possedevano tutti e cinque i beni insieme nel 2019.

All'altra estremità dello spettro, c'erano otto stati in cui solo l'1% delle famiglie aveva questi beni, con Jharkhand e Assam che erano i peggiori. (Tabella 3)


altezza di vicki lawrence

Newsletter| Fai clic per ricevere le spiegazioni migliori della giornata nella tua casella di posta

Condividi Con I Tuoi Amici: