Politica di rottamazione dei veicoli: perché rottamare i vecchi veicoli e come? - Potrebbe 2022

La politica indiana di rottamazione dei veicoli, presentata a marzo, è stata ora lanciata. Uno sguardo a come i proprietari di vecchi veicoli dovrebbero testare l'idoneità e perché una tale politica è importante per l'economia e l'ambiente.

In base alla politica, i veicoli personali di età superiore a 20 anni sono contrassegnati per la rottamazione se non superano un test di idoneità. (foto espressa)

Il lancio diLa politica indiana di rottamazione dei veicoli, o il programma di modernizzazione della flotta di veicoli volontari, cerca di inaugurare una nuova era di ciò che significa possedere e utilizzare un'automobile in India. È stato presentato in Parlamento a marzo dal ministro dei trasporti stradali e delle autostrade Nitin Gadkari.

Di venerdì,durante il lancio della politicain un vertice degli investitori in Gujarat, il primo ministro Narendra Modi ha affermato che aiuterebbe a eliminare gradualmente i veicoli non idonei e inquinanti in modo rispettoso dell'ambiente. Il nostro obiettivo è creare un'economia circolare praticabile e apportare valore a tutte le parti interessate nel rispetto dell'ambiente, ha affermato.



La politica impone che tutte le automobili oltre una certa età dovrebbero essere messe fuori strada nell'interesse di un migliore controllo dell'inquinamento e della sicurezza, che i nuovi veicoli garantiscono. I veicoli commerciali di età superiore a 15 anni e i veicoli personali di età superiore a 20 anni sono contrassegnati per la rottamazione - non importa se funzionano a diesel o benzina - se non superano un test di idoneità automatizzato. Questi saranno cancellati; il proprietario può scegliere di rottamarli, ma non può usarli su strada.




Giovanni diacono altezza

Che cos'è un'economia circolare?

Un'economia circolare dipende dal riutilizzo, dalla condivisione, dalla riparazione, dal rinnovamento, dalla rigenerazione e dal riciclaggio delle risorse per creare un sistema a circuito chiuso, riducendo al minimo l'uso delle risorse, la generazione di rifiuti, l'inquinamento e le emissioni di carbonio.

Quando un'auto viene rottamata, oltre ai metalli tra cui ferro e acciaio, possono emergere molte altre parti che possono essere rinnovate e rimesse in uso. L'acciaio riciclato dai rottami, anche i sedili e le parti in plastica, hanno un valore nell'economia dei rottami. È simile all'attività economica di rottamazione di vecchie navi, come nel cantiere di demolizione navale di Alang in Gujarat.



In un'economia circolare, prodotti, materiali, attrezzature e infrastrutture vengono mantenuti in uso più a lungo, migliorando così la produttività.

Quanti veicoli rientreranno inizialmente nel suo ambito?

L'India ha 51 lakh di veicoli a motore leggeri che hanno più di 20 anni e 34 lakh di oltre 15 anni. Circa 17 lakh di veicoli commerciali medi e pesanti hanno più di 15 anni senza certificati di idoneità validi, secondo i dati del Ministero dei trasporti stradali e delle autostrade.

Ciò non significa che i proprietari di veicoli debbano affrettarsi a rottamare i loro vecchi veicoli. L'India non è ancora pronta con l'infrastruttura per testare o rottamare i veicoli in un numero così elevato. Il vertice degli investitori cerca di sensibilizzare l'industria indiana sulla portata e la redditività del settore della rottamazione. Gadkari aveva detto al Parlamento a marzo che l'ecosistema risultante può attrarre investimenti per un valore di 10.000 crore di rupie e creare 35.000 nuovi posti di lavoro.



Quando avviene l'implementazione?

Il governo ha emanato regole e specifiche su che tipo di centri fitness automatizzati dovrebbero sorgere e chi può installarli. Ha anche escogitato come dovrebbero essere i cantieri di demolizione.

Darà a India Inc il tempo di elaborare un ecosistema in cui i test e la successiva rottamazione possano avvenire in modo organico senza che il consumatore debba affrontare la costrizione.


jerome hershel barr

Ecco perché i test obbligatori dei veicoli commerciali pesanti inizieranno nell'aprile 2023 e quelli di altre categorie di veicoli, ad esempio i veicoli personali, inizieranno, in modo graduale, nel giugno 2024. Ci sono colloqui all'interno del governo per modificare il piano di lancio entro pochi mesi.



Anche in Spiegato| Climate Code Red: Un Quixspiegato sull'ultimo rapporto IPCC

Perché dovrei rottamare?

Per aiutare i proprietari di veicoli a trovare un motivo per ritirare i vecchi veicoli, il governo prevede che il certificato di rottamazione dia diritto al proprietario di qualcosa in più, come un rimborso fiscale, sops e uno sconto sulla nuova auto. Il certificato è commerciabile, il che significa che può essere utilizzato da chiunque e non necessariamente dal proprietario del veicolo rottamato.

Aiuta l'economia?

A livello globale, una politica di rottamazione è stata seguita da un aumento della domanda nel settore manifatturiero automobilistico, in particolare in Europa e negli Stati Uniti. Questo è stato anche uno strumento per far fronte al rallentamento economico del settore manifatturiero e dei consumi dovuto alla recessione. Inoltre, ci sono vantaggi chiari nei confronti dell'ambiente poiché le auto più nuove sono dotate di migliori standard di emissione e una migliore efficienza del carburante.



Cosa succede se un vecchio veicolo personale supera il test di idoneità?

In tal caso, il proprietario può continuare a utilizzarlo, ma le spese per la nuova registrazione saranno molto più elevate. In una bozza di notifica emessa a marzo, è stato proposto di aumentare le spese di reimmatricolazione di tutti i veicoli da otto a circa 20 volte, a seconda del tipo di veicolo. Queste accuse entreranno in vigore a partire da ottobre di quest'anno. I veicoli personali, ad esempio, possono essere reimmatricolati dopo aver compiuto 15 anni.


qual è il patrimonio netto di whoopi goldberg

Come saranno i centri fitness?

I centri fitness automatizzati disporranno di piste e attrezzature adatte a testare vari criteri come le norme sulle emissioni, i freni e altri parametri, senza intervento umano. Il ministero ha chiesto agli Stati di prendere in considerazione la possibilità di fornire terreni gratuiti per questi centri.

La domanda del mercato guiderà il numero e la concentrazione dei centri fitness in un'area urbana. Ad esempio, Delhi con la sua enorme flotta di veicoli può avere più centri fitness di una città con molte meno auto.

Ma il governo ne vuole almeno 718, ovvero uno in ogni distretto. Il Centro sta promuovendo centri di ispezione e certificazione modello del valore di Rs 17 crore in tutti gli stati. Ha sanzionato 26 centri modello di questo tipo. Il Centro non vuole queste strutture troppo lontane dai centri cittadini, in modo che i proprietari di veicoli non debbano percorrere grandi distanze.

Per quanto riguarda i centri di demolizione, il Ministero ha elaborato le modalità di funzionamento degli stessi. Questi non sono esattamente nuovi in ​​India. In particolare, MMRPL, una joint venture tra Mahindra e MSTC Limited, di proprietà statale, è uno dei primi centri di questo tipo in India, che opera a Greater Noida.