10 fatti sconosciuti su una delle sette meraviglie del mondo Taj Mahal - Luglio 2021

Taj Mahal è una delle sette meraviglie del mondo. Sappiamo quasi tutto al riguardo. Siamo esperti di chi ha costruito il Taj Mahal per chi. Sappiamo cosa rappresenta. Pensi che ci sia qualcosa di ancora inaudito o misterioso nel Taj Mahal?

Pensiamo di sapere molto sul Taj Mahal ma ci sono ancora molte cose di cui non siamo a conoscenza. Qui conosci i fatti sconosciuti su una delle sette meraviglie del mondo.



Pronto per essere stupito. Ecco qui:

1. Il famoso mito delle armi di tutti gli artigiani amputati è falso.

Una scena di crudeltà del re Jahan. Taglia le mani e scricchiola gli occhi degli artigiani e della mente, in modo che nessun altro capolavoro uguale ad esso sarà costruito. Ma è solo una bufala. Altri progetti di quegli artigiani includono la costruzione di fortezze rosse.



2. Taj Mahal non è perfetto

C'è un piccolo foro sul soffitto della sala principale proprio sopra la pietra tombale di Mumtaz Mahal, alias Arjumand Banu. È perfettamente simmetrico ma i cenotafi di Shah Jehan rompono l'equilibrio.



3. Il grande imperatore Mughal Shah Jehan voleva costruire un altro Taj Mahal nero come tomba per il suo cadavere.

Il piano di Shah Jahan per Black Taj Mahal

Shah Jehan aveva voluto costruire un mausoleo per sé sull'altro lato del fiume. Un viaggiatore europeo, Tavernier rivelò che Jehan non poteva costruire un palazzo simile come il Taj perché suo figlio e l'ultimo imperatore Mughal Aurangzeb lo deposero.


altezza della tavola di jenna

4. Le fontane di Taj Mahal hanno una tecnica speciale per garantire una pressione dell'acqua uniforme delle fontane.

La tecnica di Taj Mahal Fountain.

La pressione nei tubi della fontana è collegata con una pentola. Una pentola di rame viene prima riempita con l'acqua e poi solo l'acqua viene passata alle fontane. Poiché la pressione nella pentola viene mantenuta, viene mantenuta anche la pressione dell'acqua sulla fontana.



5. Taj Mahal cambia colore durante il giorno.

All'alba, sembra essere pallido rosato e grigio perlato.

Dall'alba al tramonto, Taj Mahal cambia costantemente i colori in un parametro. All'alba, sembra essere pallido rosato e grigio perlato. Allo stesso modo, a mezzogiorno Taj abbaglia gli occhi di tutti con un colore bianco cristallino e al momento del tramonto, brilla di bronzo arancione.

6. Taj Mahal agisce come un'illusione

Gli artigiani hanno costruito il Taj Mahal in modo tale che man mano che ti avvicini al cancello, il Taj Mahal diventa sempre più piccolo. Il Taj sembra diventare più grande mentre vai via e viceversa.

Magia - Illusione ottica di Taj Mahal

7. Entrambe le tombe mostrate al pubblico sono in realtà vuote.

Entrambe le tombe mostrate al pubblico sono in realtà vuote.

I cenotafi racchiusi in una camera con Pietra dura (gioielli preziosi e semi-preziosi) sono solo per lo spettacolo. La bara è in realtà in una stanza tranquilla sotto il livello del giardino.

8. Il coinvolgimento di Shah Jahan nella costruzione del Taj Mahal è messo in discussione dai vari studiosi.

Bene, è una domanda aperta che Shah Jahan intendeva davvero costruire il Taj Mahal nero? Inoltre, vari studiosi mettono in dubbio anche la sua responsabilità nella costruzione del Taj Mahal. Filosofi tra cui PN Oak e Amarnath Mishra.

Il coinvolgimento di Shah Jahan nella costruzione del Taj Mahal è messo in discussione dai vari studiosi.

La Corte Suprema dell'India ha respinto la teoria di Oak sul Taj Mahal. Il rapporto di Oak recita; il re indù del XII secolo Raja Parmar Dev costruì il Maha come un tempio di Shiva chiamato Tejo Mahalaya. Ma la corte ha respinto la teoria e non ha dato il merito pur avendo la prova scritta del libro Badshahnama.

9. Shah Jahan nei suoi ultimi anni non è stato autorizzato a visitare il Taj Mahal da suo figlio Aurangzeb.

Due dei suoi figli Dara Shikoh e Aurangzeb hanno combattuto per il trono e Shah Jahan ha sostenuto Dara. Ma Aurangzeb è risultato vincitore. AS Jahen si oppose ad Aurangzeb, fu imprigionato e gli fu proibito di visitare Taj Mahal.

10. Il Taj Mahal sarebbe già stato distrutto se non ci fosse stato il fiume Yamuna.

Il Taj Mahal sarebbe già stato distrutto se non ci fosse stato il fiume Yamuna.

La fondazione di Taj Mahal è in legno. Il legname si indebolirebbe nel tempo e non è di lunga durata e durevole. Fortunatamente, i boschi furono mantenuti forti e umidi dal fiume Yamuna che scorreva proprio sotto il Taj Mahal.

Per fatti più sorprendenti, segui NetWorthBuzz!


quanto vale Christina Aguilera