Compensazione Per Il Segno Zodiacale
Personale C Celebrità

Scopri La Compatibilità Con Il Segno Zodiacale

Spiegazione: esenzione dai dazi doganali sulle importazioni di olio commestibile; aiuterà a controllare i prezzi?

Dei 20-21 milioni di tonnellate di olio commestibile che l'India consuma ogni anno, circa `4-15 tonnellate vengono importate.

Negli ultimi mesi i prezzi dell'olio alimentare sono aumentati in tutto il paese. I dati raccolti dalla cellula di monitoraggio dei prezzi (PMC) del Ministero dell'alimentazione e dei consumatori mostrano che la maggior parte degli oli commestibili viene scambiata tra Rs 130-Rs 190/litro. (File)

Mercoledì, il ministro del Commercio Piyush Goyal ha annunciato che il governo ha deciso di rinunciare ai dazi doganali sull'importazione di olio grezzo di girasole, palma e soia, una mossa volta a controllarne i prezzi.





Consumo e importazioni

Dei 20-21 milioni di tonnellate di olio commestibile che l'India consuma ogni anno, circa `4-15 tonnellate vengono importate. L'India è seconda solo alla Cina (34-35 tonnellate) per consumo di olio alimentare. L'olio di palma (45%) è l'olio più consumato, utilizzato principalmente dall'industria alimentare per friggere namkeen, mithai, ecc., seguito dall'olio di soia (20%) e dall'olio di senape (10%), mentre il resto è rappresentato dall'olio di girasole , olio di semi di cotone, olio di arachidi ecc. L'olio grezzo e raffinato per uso alimentare viene importato in grandi navi, principalmente dalla Malesia, dal Brasile, dall'Argentina, dall'Indonesia ecc.

Data la forte dipendenza dalle importazioni, il mercato dell'olio alimentare indiano è influenzato dai mercati internazionali. I semi oleosi coltivati ​​in casa come la soia, l'arachide, la senape, i semi di cotone ecc. trovano la loro strada nelle piante domestiche di solventi e panelli, dove vengono estratti sia l'olio che il componente ricco di proteine. Quest'ultimo è un bene esportabile.



Prezzi e politica

Negli ultimi mesi i prezzi dell'olio alimentare sono aumentati in tutto il paese. I dati raccolti dalla cellula di monitoraggio dei prezzi (PMC) del Ministero dell'alimentazione e dei consumatori mostrano che la maggior parte degli oli commestibili viene scambiata tra Rs 130-Rs 190/litro.




henry golding altezza

Dato che le elezioni sono in programma in Uttar Pradesh, Punjab, Himachal Pradesh, Goa e Uttarkhand all'inizio del prossimo anno, i prezzi elevati degli oli commestibili sono l'ultima cosa con cui un governo vorrebbe affrontare l'elettorato. Inoltre, la stagione delle feste vedrà un aumento dell'acquisto di oli commestibili.

Il governo non solo ha abolito il dazio doganale di base sull'olio grezzo di palma, soia e girasole, ma ha anche ridotto l'agri ces sione su questi fino al 31 marzo 2022. Ciò avviene pochi giorni dopo che il Centro ha autorizzato gli Stati a imporre un limite alle scorte di semi oleosi e petrolio per controllare i prezzi.
Da febbraio il governo ha tagliato le aliquote dei dazi sia sul petrolio greggio che su quello raffinato. Questo sarà il quinto tale intervento per controllare i prezzi.



Impatto sui prezzi

Fonti del settore affermano che i consumatori potrebbero non vedere immediatamente una drastica riduzione dei prezzi dell'olio commestibile. Atul Chaturvedi, presidente della Solvent Extractors Association of India, ha affermato in una dichiarazione che il beneficio totale della riduzione dei dazi potrebbe non spettare completamente al consumatore.



L'impatto della riduzione dei dazi sull'olio di palma greggio è di circa Rs 14.000/- mentre sull'olio di soia greggio e sull'olio di semi di girasole greggio è di circa Rs 20.000/- per tonnellata. Infatti, oggi dopo l'annuncio della riduzione dei dazi, il mercato malese è salito di circa 150-170 RM per tonnellata. Inoltre, le voci di mercato degli ultimi giorni hanno già scontato in una certa misura il prezzo domestico. L'olio raffinato può ulteriormente ridurre di Rs. Da 6 a 8 per kg, si legge nella sua dichiarazione.

BV Mehta, direttore esecutivo dell'Associazione, ha affermato che i prezzi internazionali sono alti e non mostrano segni immediati di raffreddamento. Che si tratti della produzione di palma in Indonesia e Malesia, di soia in Argentina/Brasile o di girasole in Ucraina, le possibilità di un miglioramento immediato delle forniture sono scarse. Fonti di mercato parlano di un miglioramento delle forniture dopo dicembre-gennaio, quando i prezzi si sarebbero abbassati in modo significativo, ha affermato.



Impatto sugli agricoltori

Con la raccolta già in corso o che inizierà dopo Dussehra, i prezzi del mandi di tutti i principali semi oleosi ne risentiranno negativamente. Pertanto, giovedì i prezzi medi scambiati della soia nel mercato all'ingrosso di Latur nel Maharashtra sono diminuiti di 300 rupie al quintale. Mercoledì i semi oleosi erano stati scambiati intorno a 5.600 rupie/quintal, ma dopo l'annuncio il prezzo è sceso a 5.300 rupie/quintal. Anche i prezzi medi commerciali delle arachidi in Gujarat sono diminuiti.



Le forti piogge di settembre hanno già causato perdite di raccolto agli agricoltori del Maharashtra. I coltivatori di arachidi nel Gujarat hanno sofferto di stress idrico prima di agosto e hanno riportato una perdita di resa. Si prevede che la riduzione dei dazi influirà sui guadagni dei coltivatori di semi oleosi in tutto il paese.

I coltivatori di soia, infatti, si sono lamentati di un doppio smacco in quanto il Centro aveva precedentemente autorizzato l'importazione di panelli di farina di soia geneticamente modificati per aiutare l'industria del pollame. Dopo che è stata presa questa decisione, i prezzi della soia in tutto il paese sono scesi di oltre 4.000-5.000 rupie al quintale. Gli agricoltori temono che la presente decisione colpirà ulteriormente i loro guadagni.


patrimonio netto di marcy d'arcy

Newsletter| Fai clic per ricevere le spiegazioni migliori della giornata nella tua casella di posta

Implicazioni a lungo termine

Negli ultimi anni, il governo ha adottato una serie di misure per eliminare la dipendenza dalle importazioni dell'India dai legumi e ha cercato di fare lo stesso per i semi oleosi attraverso missioni nazionali. Tuttavia, i frequenti interventi di mercato che alla fine riducono i prezzi, ha affermato l'industria, si ritorcerebbero contro il governo e allontanerebbero gli agricoltori dalla coltivazione di semi oleosi. Abbiamo bisogno di continuità nei prezzi per aiutare gli agricoltori ad attenersi ai semi oleosi o ai legumi. In caso contrario, la produzione interna non aumenterà, ha affermato un commerciante di Latur.

Condividi Con I Tuoi Amici: