Spiegato: La vita su Venere? Il significato dell'ultima scoperta degli astronomi - Gennaio 2022

La scoperta della fosfina nell'atmosfera di Venere ha scatenato l'eccitazione come possibile segno di vita su quel pianeta. Che cos'è il gas, qual è la sua connessione con la vita e quanto è significativa la scoperta?

vita su venere, annuncio della vita su venere, vita aliena su venere, vita sulle notizie di venere, vita aliena di venere, alieni del pianeta venere, ricerca sulla vita aliena di venere, alieniImpressioni artistiche di Venere, a seguito della conferma della fosfina nell'atmosfera. A sinistra, una rappresentazione delle molecole di fosfina nell'inserto. (ALMA, JCMT, ESO, NASA/JPL/Caltech tramite ESO)

Un annuncio di un team internazionale di astronomi sulscoperta del gas fosfina nell'atmosfera di Venerelunedì ha innescato l'eccitazione globale sulla possibilità della presenza di forme di vita sul pianeta vicino. Oltre ad essere prodotta in processi industriali, la fosfina, un gas incolore ma maleodorante, è nota per essere prodotta solo da alcune specie di batteri che sopravvivono in assenza di ossigeno.

In un articolo pubblicato su Nature Astronomy, un team di scienziati ha riportato tracce di fosfina in una concentrazione di circa 20 parti per miliardo, da migliaia a milioni di volte superiore a quanto ci si potrebbe altrimenti aspettare.




patrimonio netto di micky ward

Quindi, c'è vita su Venere?

Nessuno lo dice per ora. Ciò che gli scienziati hanno scoperto è la presenza di una sostanza chimica che è nota per essere prodotta solo attraverso un processo biologico e non attraverso alcun processo chimico naturale. Ci sono altri modi in cui questa sostanza chimica potrebbe essere prodotta, ad esempio, nel ventre dei vulcani o nell'attività dei meteoriti, ma ciò si sarebbe manifestato in concentrazioni molto più basse. In ogni caso, gli scienziati hanno escluso tutti quei tipi di possibilità conosciute che potrebbero essere attribuite alla presenza di quel gas.



In effetti, questa scoperta è stata fatta nel 2017 e gli scienziati hanno controllato e ricontrollato i loro dati negli ultimi tre anni prima di decidere di renderli pubblici.

L'estratto del loro articolo su Nature Astronomy afferma che questa presenza di fosfina non è spiegata dopo uno studio esauriente di tutte le altre possibili fonti e vie di produzione nell'atmosfera, nelle nuvole, nella superficie e nel sottosuolo di Venere, o dalla consegna di fulmini, vulcani o meteoriti.



Quindi, l'unica spiegazione possibile per l'origine di questa fosfina, basata sulle nostre attuali conoscenze, potrebbe essere nei processi biologici, nel modo in cui viene prodotta sulla Terra, da alcuni microbi.

Durante un annuncio di lunedì, gli scienziati sono stati molto attenti a sottolineare, ripetutamente, che questa non era una conferma della presenza di vita su Venere.

Espresso spiegatoè ora accesoTelegramma. Clicqui per unirti al nostro canale (@ieexplained)e rimani aggiornato con le ultime



vita su venere, annuncio della vita su venere, vita aliena su venere, vita sulle notizie di venere, vita aliena di venere, alieni del pianeta venere, ricerca sulla vita aliena di venere, alieniDue spettri sovrapposti dello spettro ALMA (bianco) e del James Clerk Maxwell Telescope (grigio); cali in ciascuno indica la presenza di fosfina. (ALMA, JCMT, ESO, NASA/JPL/Caltech tramite ESO)

Perché è significativo allora?

Questa è la prova più credibile finora per la possibilità di vita lontano dalla Terra. Gli scienziati dicono che è più significativo, ad esempio, della scoperta dell'acqua sulla Luna o su Marte.

Nella ricerca della vita extraterrestre, questa è senza dubbio la scoperta più grande. Naturalmente, questo non può significare che ci sia davvero vita su Venere, o in qualsiasi altro luogo, ma se sei uno scienziato alla ricerca di forme di vita su altri pianeti, penso che questa sia la tua prima vera svolta, ha affermato Dibyendu Nandi di IISER , Calcutta.

Così ha descritto la scoperta anche la professoressa Sara Seager del Dipartimento di Fisica del Massachusetts Institute of Technology, che è uno degli autori dello studio. Ha detto che il rilevamento della fosfina aveva sollevato Venere più in alto nella scala di bersagli interessanti dove è possibile esplorare la possibile presenza di forme di vita.



Ma Venere non può sostenere la vita, vero?

Ci sono diverse cose che sappiamo su Venere che rendono la vita, come la conosciamo, insostenibile su quel pianeta. La temperatura di Venere è troppo alta e la sua atmosfera è altamente acida, solo due delle cose che renderebbero la vita impossibile.

Ma Somak Raychaudhuri, direttore del Centro interuniversitario di astronomia e astrofisica di Pune, ha suggerito che questa fosfina potrebbe essere un residuo di un'epoca in cui Venere era un luogo molto più ospitale.



Guarda, questa scoperta apre molte possibilità interessanti. Non sappiamo per quanto tempo sopravvivono le molecole di fosfina. Inoltre, sappiamo che Venere non è sempre stata così inospitale come sembra ora. Quindi, una delle possibilità, se vorremmo esplorare la questione della presenza della vita su Venere, potrebbe essere se questa fosfina sia effettivamente qualcosa che rimane da un'epoca in cui il pianeta supportava le forme di vita. Queste sono domande aperte in questo momento. Tutto questo sarà esplorato. Quello che abbiamo ora è solo un punto d'appoggio nella porta. Ora possiamo sondare con maggiore entusiasmo, ha detto.

Personalmente non classificherei questa scoperta nella stessa lega della scoperta del primo pianeta, o della recente conferma delle onde gravitazionali, per esempio, ma non è certo insipida come un segnale di una molecola d'acqua che viene trovata su qualche pianeta. In effetti, in questo modo è più grande dell'evidenza per l'acqua. L'acqua è solo marginalmente collegata alla vita. Non è prodotto dalla vita. La fosfina è prodotta da processi biologici. Quindi questo è senza dubbio significativo, e fino ad ora non è stato scoperto nulla di simile, ha detto.

Varun Bhalerao di IIT Bombay ha detto che era troppo presto per considerare questo come prova di vita extraterrestre. Se guardi il documento che hanno pubblicato, gli stessi scienziati dicono qualcosa del tipo, guarda, abbiamo trovato la fosfina, ma non sappiamo se significhi vita. È molto interessante e la vita extraterrestre è certamente plausibile, ma sulla base di questa scoperta, non credo che tratterei il respiro per i microbi su Venere, per ora. Un sacco di strane molecole sono state trovate in precedenza in luoghi strani nello spazio, dove non erano previste, ha detto.

Cosa può significare questo per le missioni di Venere?

La scoperta può ulteriormente accendere l'interesse per le missioni spaziali su Venere. Le missioni su Venere non sono nuove. I veicoli spaziali si avvicinano al pianeta dagli anni '60 e alcuni di loro hanno persino fatto un atterraggio. In effetti, anche l'Indian Space Research Organisation (ISRO) sta pianificando una missione su Venere, chiamata provvisoriamente Shukrayaan, nel prossimo futuro. Per ora, il piano è ancora in fase di progettazione.

Tutte le future missioni su Venere sarebbero ora in grado di indagare su ulteriori prove della presenza della vita.


età amancio ortega

Questo articolo è apparso per la prima volta nell'edizione cartacea il 15 settembre 2020 con il titolo 'Leggere la firma della vita su Venere'.