Compensazione Per Il Segno Zodiacale
Personale C Celebrità

Scopri La Compatibilità Con Il Segno Zodiacale

Spiegazione: il 'diritto all'oblio' in India e il caso di Ashutosh Kaushik a Delhi HC

Ashutosh Kaushik, che ha vinto i reality show Bigg Boss nel 2008 e MTV Roadies 5.0, vuole che video, fotografie e articoli su di lui vengano rimossi da Internet. Ha citato il suo 'diritto all'oblio'.

Ashutosh Kaushik. (Instagram/ashutoshkaushik)

Ashutosh Kaushik, che ha vinto i reality show Bigg Boss nel 2008 e MTV Roadies 5.0, si è rivolto all'Alta Corte di Delhi chiedendo che i suoi video, fotografie e articoli ecc. vengano rimossi da Internet citando il suo diritto all'oblio.





Nel motivo, Kaushik sostiene inoltre che il diritto all'oblio va in sintonia con il diritto alla privacy, che è parte integrante dell'articolo 21 della Costituzione, che riguarda il diritto alla vita.

Anche in Spiegato| Che cos'è una dichiarazione di morte e quando può essere accantonata?

In cosa consiste l'appello di Ashutosh Kaushik?

L'appello di Kaushik menziona che i post e i video su Internet relativi a lui hanno causato al firmatario dolore psicologico per i suoi atti diminutivi, che sono stati commessi erroneamente un decennio fa poiché i video registrati, le foto, gli articoli dello stesso sono disponibili su vari motori di ricerca/online piattaforme.





Il motivo afferma inoltre che gli errori del firmatario nella sua vita personale diventano e rimangono di dominio pubblico per le generazioni a venire e quindi, nel caso di specie, questo aspetto funge da ingrediente per il contenzioso dinanzi a questo Hon'ble court. Di conseguenza, i valori sanciti dall'articolo 21 della Costituzione indiana e il concetto giurisprudenziale emergente del diritto all'oblio diventano estremamente rilevanti nel caso di specie.

L'appello di Kaushik si riferisce a un incidente del 2009 quando fu trattenuto dalla polizia stradale di Mumbai per guida in stato di ebbrezza. Circa dieci giorni dopo l'arresto di Kaushik, il tribunale metropolitano lo ha condannato a un giorno di reclusione, ha imposto una multa di Rs 3.100 e ha anche sospeso la patente per due anni. A quel tempo, Kaushik è stato accusato di guida in stato di ebbrezza, di non aver indossato il casco, di non avere la patente di guida e di non aver obbedito agli agenti di polizia in servizio.




patrimonio netto di finn wolfhard

Giovedì, la questione è stata ascoltata dal tribunale unico della giustizia Rekha Palli. La prossima udienza in merito si terrà il 20 agosto.

da non perdere| Perché l'interruzione di Akamai è preoccupante

Quindi, qual è il 'diritto all'oblio' nel contesto indiano?

Il diritto all'oblio rientra nell'ambito del diritto dell'individuo alla privacy, che è disciplinato dal disegno di legge sulla protezione dei dati personali che deve ancora essere approvato dal Parlamento.



Nel 2017, il diritto alla privacy è stato dichiarato diritto fondamentale dalla Corte Suprema nella sua storica sentenza. La corte ha affermato a suo tempo che il diritto alla privacy è tutelato come parte intrinseca del diritto alla vita e alla libertà personale ai sensi dell'articolo 21 e come parte delle libertà garantite dalla parte III della Costituzione.


patrimonio netto di denzel washington 2019

Cosa dice in proposito il disegno di legge sulla protezione dei dati personali?

Il disegno di legge sulla protezione dei dati personali è stato introdotto a Lok Sabha l'11 dicembre 2019 e mira a stabilire disposizioni volte alla protezione dei dati personali delle persone.



La clausola 20 del capitolo V di questo progetto di legge intitolato Diritti del titolare dei dati menziona il diritto all'oblio. Stabilisce che il titolare dei dati (la persona a cui i dati si riferiscono) ha il diritto di limitare o impedire la continua divulgazione dei suoi dati personali da parte di un fiduciario di dati.

Pertanto, in linea di massima, ai sensi del diritto all'oblio, gli utenti possono scollegare, limitare, cancellare o correggere la divulgazione delle proprie informazioni personali detenute dai fiduciari dei dati. Per fiduciario di dati si intende qualsiasi persona, compreso lo Stato, una società, qualsiasi ente giuridico o qualsiasi individuo che, da solo o insieme ad altri, determina le finalità e i mezzi del trattamento di dati personali.



Tuttavia, la sensibilità dei dati e delle informazioni personali non può essere determinata in modo autonomo dall'interessato, ma sarà vigilata dal Garante per la protezione dei dati personali (DPA). Ciò significa che mentre il progetto di legge fornisce alcune disposizioni in base alle quali un titolare di dati può chiedere che i suoi dati vengano rimossi, ma i suoi diritti sono soggetti all'autorizzazione dell'Aggiudicatario che lavora per il DPA.

Durante la valutazione della richiesta del titolare dei dati, questo funzionario dovrà esaminare la sensibilità dei dati personali, la portata della divulgazione, il grado di accessibilità che si vuole limitare, il ruolo del titolare dei dati nella vita pubblica e la natura della divulgazione tra alcuni altri variabili.



Newsletter| Fai clic per ricevere le spiegazioni migliori della giornata nella tua casella di posta

Gli altri paesi riconoscono questo diritto?

Il Centro per Internet e la società osserva che il diritto all'oblio ha acquisito importanza quando la questione è stata deferita alla Corte di giustizia dell'Unione europea (CGCE) nel 2014 da un tribunale spagnolo.

In questo caso, un certo Mario Costeja González ha contestato che i risultati di ricerca di Google per il suo nome continuassero a mostrare risultati che portavano a un avviso di asta della sua casa abbandonata. González ha affermato che il fatto che Google abbia continuato a mostrare questi nei suoi risultati di ricerca relativi a lui è stata una violazione della sua privacy, dato che la questione è stata risolta, osserva il centro.

Nell'Unione europea (UE), il diritto all'oblio consente alle persone di chiedere alle organizzazioni di cancellare i propri dati personali. È previsto dal Regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR) dell'UE, una legge approvata dal blocco di 28 membri nel 2018.

Secondo il sito web del GDPR dell'UE, il diritto all'oblio figura nei Considerando 65 e 66 e nell'articolo 17 del regolamento, il quale afferma: L'interessato ha il diritto di ottenere dal titolare del trattamento la cancellazione dei dati personali che lo riguardano senza ingiustificato ritardo e il responsabile del trattamento ha l'obbligo di cancellare i dati personali senza indebito ritardo (se si verifica una delle diverse condizioni).

Nella sua sentenza storica, la più alta corte dell'UE ha stabilito nel 2019 che il 'diritto all'oblio' previsto dal diritto europeo non si applicava oltre i confini degli Stati membri dell'UE. La Corte di giustizia europea (ECJ) si è pronunciata a favore del gigante dei motori di ricerca Google, che stava contestando l'ordine di un'autorità di regolamentazione francese di rimuovere gli indirizzi web dal suo database globale.

Questa sentenza è stata considerata una vittoria importante per Google e ha stabilito che la legge sulla privacy online non può essere utilizzata per regolamentare Internet in paesi come l'India, che sono al di fuori dell'UE.


patrimonio netto di durk

Condividi Con I Tuoi Amici: