Spiegato: cosa ha costretto il governo a prorogare nuovamente le scadenze per il pagamento delle tasse? - Gennaio 2022

Data di scadenza per la presentazione di ITR per l'AA 2021-22 Prorogata: CBDT ha ulteriormente prorogato le date di scadenza per la presentazione delle dichiarazioni dei redditi e vari rapporti di verifica per l'anno di valutazione 2021-22. Quali sono le nuove scadenze e perché la proroga?

Il termine per la dichiarazione dei redditi è stato prorogato al 31 dicembre.

Proroga del termine per la presentazione della dichiarazione dei redditi per l'anno fiscale 2020-21 (AA 2021-22):Citando le difficoltà segnalate dai contribuenti e da altre parti interessate, giovedì il Central Board of Direct Taxes (CBDT) ha deciso diestendere ulteriormente le date di scadenzaper la presentazione delle dichiarazioni dei redditi e dei vari verbali di revisione per l'Anno di Accertamento 2021-22. Il termine per la dichiarazione dei redditi per le persone i cui conti non devono essere verificati è stato prorogato per la seconda volta quest'anno al 31 dicembre rispetto alla precedente proroga del 30 settembre.

Quali sono le nuove scadenze?

A maggio il ministero delle Finanze aveva prorogato i termini di adempimento dichiarando che la proroga dei termini per alcuni adempimenti fiscali è stata concessa per fornire sgravi ai contribuenti in vista della grave pandemia. La data di scadenza per la presentazione delle dichiarazioni dei redditi per l'anno di valutazione 2021-22 per le persone fisiche è stata prorogata di due mesi dal 31 luglio al 30 settembre. La CBDT ha inoltre prorogato di un mese la scadenza per la presentazione dell'ITR per le società fino al 30 novembre.



Giovedì l'Agenzia delle Entrate ha prorogato ulteriormente queste scadenze. Ciò avviene dopo che i contribuenti hanno espresso preoccupazione per le difficoltà nella presentazione delle dichiarazioni sul nuovo portale dell'imposta sul reddito, che è stato rovinato da glitch dal suo lancio il 7 giugno.



La scadenza degli ITR per i soggetti i cui conti non devono essere oggetto di revisione contabile è stata prorogata al 31 dicembre dalla precedente proroga del 30 settembre, mentre quella per le società è stata prorogata al 15 febbraio 2022 dalla precedente proroga del 30 novembre.

La data prevista per la fornitura della relazione di revisione ai sensi di qualsiasi disposizione della legge sull'imposta sul reddito per l'anno precedente 2020-21, che era stata precedentemente estesa al 30 novembre dal 31 ottobre, è stata ora ulteriormente estesa al 15 gennaio 2022, ha affermato.




quanto è alto jesse tyler ferguson

La data di scadenza per fornire una relazione da un contabile da parte di persone che effettuano transazioni internazionali o transazioni nazionali specificate ai sensi della sezione 92E della legge sull'imposta sul reddito per l'anno precedente 2020-21 è stata prorogata al 31 gennaio del prossimo anno. In precedenza era stato prorogato al 30 novembre dal 31 ottobre. La data di scadenza per la presentazione della dichiarazione dei redditi tardiva/modificata per l'anno di accertamento 2021-22 è stata ora prorogata al 31 marzo del prossimo anno dal 31 gennaio 2022.

Il dipartimento delle imposte aveva precedentemente prorogato al 31 dicembre il termine per la presentazione della dichiarazione del prelievo di perequazione nel modulo 1 per l'anno finanziario 2020-21, rispetto alla data di scadenza originaria del 30 giugno.

Spiegato i tuoi soldi| In che modo i token anziché i dettagli della carta di credito possono rendere le transazioni più sicure

Perché la proroga delle scadenze?

Il nuovo portale delle imposte sui redditi,http://www.incometax.gov.in, lanciato il 7 giugno, ha riscontrato problemi. I problemi hanno variato da problemi di accesso, inclusa l'impossibilità di generare OTP per la convalida Aadhaar, problemi di generazione della password, mancato collegamento di vecchi dati per resi passati e problemi nella presentazione dei resi a errori come il calcolo degli interessi, l'acquisizione errata dei dettagli dal modulo 16 e l'impossibilità di verificare elettronicamente l'ITR dopo il deposito.




valore netto di Roger Waters

Mercoledì, il dipartimento delle imposte sul reddito ha affermato che una serie di problemi tecnici sul nuovo portale ITR sono stati progressivamente risolti e sono stati presentati ITR da 1,19 crore per l'anno fiscale 2020-21. Si ribadisce che il Dipartimento è costantemente impegnato con Infosys per garantire un'esperienza di archiviazione agevole ai contribuenti, ha affermato mercoledì la CBDT.

Il ministero delle Finanze ha avuto il 23 agostoconvocato il CEO di Infosys Salil Parekhper spiegare i problemi che hanno portato all'interruzione del portale sviluppato dal software major. Nell'incontro con Parekh del 23 agosto, il ministro delle finanze Nirmala Sitharaman aveva espresso profonda delusione per i problemi persistenti per più di due mesi dopo il lancio del portale e ha dato a Infosys una scadenza del 15 settembre per risolvere i problemi. Una dichiarazione rilasciata dal dipartimento delle imposte sul reddito ha poi affermato che Parekh ha spiegato che lui e il suo team stanno facendo di tutto per garantire il buon funzionamento del portale.

A giugno, entro 15 ore dal lancio del portale, Sitharaman aveva twittato dei problemi tecnici. Il tanto atteso portale di e-filing 2.0 è stato lanciato ieri sera alle 20:45. Vedo nelle mie lamentele e difetti di TL. Spero che @Infosys e @NandanNilekani non deluderanno i nostri contribuenti per la qualità del servizio fornito. La facilità nel rispetto del contribuente dovrebbe essere la nostra priorità, ha twittato.



In risposta al suo tweet, Nilekani ha affermato che Infosys lavorerà per risolvere i problemi. Il nuovo portale di deposito elettronico faciliterà il processo di deposito e migliorerà l'esperienza dell'utente finale. @nsitharaman ji, abbiamo riscontrato alcuni problemi tecnici il primo giorno e stiamo lavorando per risolverli. @Infosys si rammarica di questi problemi iniziali e si aspetta che il sistema si stabilizzi durante la settimana, ha twittato.

Leggi anche|MoS Finance to House: il governo ha pagato Rs 164.5 crore a Infosys per il nuovo portale I-T

Il 19 giugno, la società aveva riconosciuto i problemi con il portale I-T, quando Pravin Rao ne ha parlato alla 40a assemblea generale annuale della società, affermando che Infosys stava lavorando per risolvere le preoccupazioni nel nuovo portale di dichiarazione dei redditi.



Il 22 giugno, Sitharaman aveva convocato una riunione con i funzionari chiave di Infosys per esaminare i problemi sul portale. A Infosys è stato chiesto di affrontare tutti i problemi senza ulteriore perdita di tempo, migliorare i propri servizi e risolvere i reclami in via prioritaria poiché aveva un impatto negativo sui contribuenti.


patrimonio netto di larry flynt

Nel 2019, Infosys si è aggiudicata un contratto per sviluppare il sistema di dichiarazione dei redditi di nuova generazione per ridurre i tempi di elaborazione dei resi da 63 giorni a un giorno e accelerare i rimborsi. Fino a giugno 2021, il governo ha pagato 164,5 crore di rupie a Infosys per lo sviluppo del portale.

Newsletter| Fai clic per ricevere le spiegazioni migliori della giornata nella tua casella di posta