Spiegazione: qual è il nuovo virus trasmesso dalle zecche che si sta diffondendo in tutta la Cina? - Novembre 2022

Una malattia chiamata febbre grave con sindrome trombocitopenica, causata dal virus trasmesso dalle zecche, ha ucciso sette persone e ne ha infettate almeno 60, facendo scattare campanelli d'allarme tra i funzionari sanitari in Cina.

Cina nuovo virus, virus delle zecche Cina, virus trasmesso dalle zecche, febbre grave con sindrome trombocitopenica, malattia SFTS, espresso spiegato, indiano espressoUna donna scende una rampa di scale nella provincia di Jiangsu, nella Cina orientale. (Foto/File AP)

Mentre i governi di tutto il mondo continuano ad essere alle prese con la pandemia di Covid-19 in corso, la Cina, dove sono stati segnalati per la prima volta casi di infezione mortale, sta ora affrontando una nuova minaccia per la salute. Una malattia chiamata febbre grave con sindrome da trombocitopenia (SFTS), causata da un virus trasmesso dalle zecche, ha ucciso sette persone e ne ha infettate almeno 60, facendo scattare campanelli d'allarme tra i funzionari sanitari del paese.



Un gran numero di casi segnalati si è concentrato nelle province di Jiangsu e Anhui, nella Cina orientale, secondo quanto riportato dai media locali. Mentre più di 37 persone sono state diagnosticate con SFTS in Jiangsu nei primi mesi del 2020, 23 sono stati successivamente trovati infetti nell'Anhui.

Sebbene la malattia venga trasmessa all'uomo attraverso i morsi di zecca, i virologi cinesi hanno avvertito che la trasmissione del virus da uomo a uomo non può essere esclusa. A differenza di SARS-CoV-2, tuttavia, questa non è la prima volta che il virus SFTS ha infettato persone. La recente ondata di casi segna semplicemente una ricomparsa della malattia.





Che cos'è il virus SFTS?

La febbre grave con virus della sindrome da trombocitopenia (SFTSV) appartiene alla famiglia dei Bunyavirus e viene trasmessa all'uomo attraverso i morsi di zecca. Il virus è stato identificato per la prima volta da un team di ricercatori in Cina più di dieci anni fa. I primi casi sono stati segnalati nelle aree rurali delle province di Hubei e Henan nel 2009.



Il team di ricercatori ha identificato il virus esaminando campioni di sangue ottenuti da un gruppo di persone che mostravano sintomi simili. Secondo un rapporto di Nature, il virus ha ucciso almeno il 30% delle persone infette. L'attuale tasso di mortalità si attesta tra circa il 16 e il 30%, secondo il China Information System for Disease Control and Prevention.

A causa della velocità con cui si diffonde e del suo alto tasso di mortalità, la SFTS è stata elencata tra le prime 10 malattie prioritarie dall'Organizzazione mondiale della sanità (OMS).



I virologi ritengono che una zecca asiatica chiamata Haemaphysalis longicornis sia il vettore principale, o vettore, del virus. È noto che la malattia si diffonde tra marzo e novembre. I ricercatori hanno scoperto che il numero totale di infezioni generalmente raggiunge il picco tra aprile e luglio.

Gli agricoltori, i cacciatori e i proprietari di animali domestici sono particolarmente vulnerabili alla malattia poiché entrano regolarmente in contatto con animali che possono portare la zecca Haemaphysalis longicornis. Gli scienziati hanno scoperto che il virus viene spesso trasmesso all'uomo da animali come capre, bovini, cervi e pecore. Nonostante siano stati infettati dal virus, gli animali generalmente non mostrano alcun sintomo associato a SFTSV.



Leggi anche | Il primo vaccino potrebbe non essere il migliore, afferma Bill Gates

Quali sono i sintomi del virus SFTFS?



Secondo uno studio condotto da un team di ricercatori cinesi nel 2011, il periodo di incubazione è compreso tra i sette ei 13 giorni dopo l'inizio della malattia. I pazienti affetti dalla malattia di solito manifestano un'intera gamma di sintomi, tra cui febbre, affaticamento, freddo, mal di testa, linfoadenopatia, anoressia, nausea, mialgia, diarrea, vomito, dolore addominale, emorragia gengivale, congestione congiuntivale e così via.

Alcuni dei primi segni premonitori della malattia includono febbre grave, trombocitopenia o basso numero di piastrine e leucocitopenia, che è un basso numero di globuli bianchi. I fattori di rischio osservati nei casi più gravi includono insufficienza multiorgano, manifestazione emorragica e comparsa di sintomi del sistema nervoso centrale (SNC).



Espresso spiegatoè ora accesoTelegramma. Clic qui per unirti al nostro canale (@ieexplained) e rimani aggiornato con le ultime

Sono stati registrati casi di SFTS al di fuori della Cina?

Il virus alla fine ha viaggiato in altre nazioni dell'Asia orientale, tra cui Giappone e Corea del Sud. Da quando il virus è stato scoperto per la prima volta, il numero totale di casi è aumentato in modo significativo.

Mentre nel 2013, fino a 36 casi sono stati segnalati in Corea del Sud, il numero è salito bruscamente a 270 nel 2017. Nel frattempo, la Cina ha registrato 71 casi nel 2010 e 2.600 nel 2016. Il numero di infezioni segnalate in Giappone è aumentato del 50 per cento tra 2016 e 2017, ha affermato un rapporto sulla natura.

Quando il numero di casi ha iniziato ad aumentare in tutti e tre i paesi, i funzionari della sanità pubblica hanno iniziato a istruire i medici locali e i cittadini comuni sui rischi per la salute posti dalle punture di zecca. Man mano che sempre più persone si rendevano conto del virus e della malattia che provoca, il tasso di mortalità dell'infezione ha iniziato a diminuire in modo significativo, hanno scoperto gli scienziati.

Come viene trattata la SFTS?


luci christian us

Mentre un vaccino per curare la malattia deve ancora essere sviluppato con successo, il farmaco antivirale ribavirina è noto per essere efficace nel trattamento della malattia.

Al fine di evitare di contrarre la malattia, varie autorità governative, inclusi i Centri cinesi per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC), esortano il pubblico a evitare di indossare pantaloncini mentre si cammina nell'erba alta, nei boschi e in qualsiasi altro ambiente in cui è probabile che le zecche prosperare.