Spiegato: perché Cricket Australia sta andando contro il Primo Ministro per l''Australia Day' - Potrebbe 2022

Cricket Australia ha recentemente deciso di non commercializzare le partite internazionali tenutesi il 26 gennaio come partite dell''Australia Day'. Qual è il contesto storico della questione? Perché il PM è entrato nel dibattito?

Il primo ministro australiano Scott Morrison ha chiesto a Cricket Australia di attenersi allo sport e di non immischiarsi in una questione con connotazioni politiche definite.

Cricket Australia ha recentemente deciso di non commercializzare le partite internazionali tenutesi il 26 gennaio come partite dell''Australia Day', una mossa volta a riconoscere che mentre l'occasione commemora un momento significativo nella nascita dell'Australia moderna, segna anche un periodo traumatico di colonizzazione per la popolazione indigena del paese.

Tuttavia, l'abbandono di qualsiasi menzione dell'Australia Day dalla programmazione del 26 gennaio ha acceso un acceso dibattito da entrambe le parti, con una delle voci più vocali appartenente al Primo Ministro australianoScott Morrison, che ha chiesto a Cricket Australia di attenersi allo sporte non immischiarsi in una questione con connotazioni politiche definite.



Qual è il contesto storico di questo problema?

Nel 1788, il capitano Arthur Phillip salpò a Port Jackson sulla HMS Supply e dichiarò che il territorio del New South Wales era ora sotto l'autorità britannica. Undici altre navi seguirono Filippo per formare la 'prima flotta'. La colonizzazione dell'Australia da parte della Gran Bretagna è stata motivata dalla loro necessità di trasportare e ospitare prigionieri in un altro porto dopo che la loro precedente base del Nord America si è ribellata e ha ottenuto l'indipendenza. L'altro motivo della colonizzazione britannica era quello di procurarsi una base nel Pacifico per contrastare l'espansione di altre nazioni europee come Francia, Spagna e Olanda.




patrimonio netto pepsi

Questa colonizzazione portò alla morte di vaste fasce della popolazione locale a causa del vaiolo portato con sé sulle navi britanniche; i nuovi coloni che si impadronirono di terre a lungo detenute dagli aborigeni (nativi australiani); e conflitti tra locali e coloni britannici, che si conclusero con una significativa riduzione della popolazione locale.

L'Australia odierna è divisa se celebrare l'arrivo della prima flotta sulla terraferma come un giorno di unità nazionale (argomento di Morrison), o riconoscere che un atto di colonizzazione britannica ha portato alla decimazione di una fiorente popolazione locale entro un decennio e che celebrare questo giorno potrebbe essere un atto insensibile (la posizione di Cricket Australia).



Perché il primo ministro australiano è entrato in questo dibattito?

Morrison ha detto a una stazione radio locale che, un po' più di attenzione al cricket, un po' meno alla politica, sarebbe il mio messaggio a Cricket Australia. Penso che sia abbastanza normale. Ma voglio dire, questo è quello che stanno mettendo nei loro comunicati stampa.

Più tardi, il primo ministro ha detto a un gruppo di giornalisti: Sai, durante l'Australia Day, si tratta di riconoscere fino a che punto siamo arrivati. Quando quelle 12 navi sono apparse a Sydney tanti anni fa, non è stato nemmeno un giorno particolarmente brillante per le persone su quelle navi.


patrimonio netto di bering sea gold cast

Qual è stata la risposta di Cricket Australia?

Il consiglio di amministrazione di Cricket Australia è composto da Mel Jones, un ex giocatore diventato commentatore, che è anche co-presidente del National Aboriginal and Torres Strait Islander Cricket Advisory Committee. Jones si è offerto di parlare con il Primo Ministro della decisione dell'AC.



È un riconoscimento che è un giorno davvero doloroso per molti, ha affermato Jones da news.com.au. Abbiamo cinque giocatori indigeni che giocano a quei giochi e molti fan indigeni che vengono al cricket. Vogliamo solo rendere questo spazio il più sicuro e inclusivo possibile.

CA ha mantenuto la sua decisione di omettere qualsiasi riferimento all'Australia Day dalla Big Bash League, raggiunta dopo discussioni con i leader indigeni.

Ci sono altri importanti australiani che si sono espressi contro le dichiarazioni del Primo Ministro?

Jason Gillespie, fino ad oggi l'unico giocatore di cricket australiano indigeno maschio a giocare per la squadra nazionale di test, si è espresso a favore della decisione di CA, affermando di essere orgoglioso dell'associazione per aver aperto la strada al dibattito. La nazionale femminile australiana Megan Schutt ha definito la dichiarazione di Morrison imbarazzante, divisiva e insensibile. Il tuttofare indigeno Dan Christian ha twittato sulle dichiarazioni del Primo Ministro, affermando che milioni di bambini guarderanno le partite della BBL il 26 gennaio e prenderanno atto del ginocchio preso dai giocatori per promuovere l'inclusione mentre prendono posizione contro il razzismo.



Le ramificazioni delle parole del Primo Ministro sulla questione sono andate oltre il cricket dopo che la medaglia d'oro olimpica australiana e attivista per i diritti degli indigeni Cathy Freeman ha twittato, Non puoi confrontare le esperienze di quelle 12 navi che sono arrivate per prime in questo paese con ciò che il loro arrivo ha significato per tutte le generazioni delle persone delle Prime Nazioni australiane!


blac youngsta networth

ISCRIVITI ADESSO :Il canale Telegram spiegato Express

Perché l'inquadramento di Morrison di questo argomento è problematico?

Molti hanno detto che più della sua opinione su cosa dovrebbe essere l'Australia Day, o se sia irrispettoso da parte di CA eliminare il termine 'Australia Day' dalle sue promozioni, è l'appello del Primo Ministro a 'più cricket e meno politica' che rimane problematico.



La gente ha sottolineato che il commento fa eco a un ospite di Fox News che chiede a LeBron James di 'stai zitto e dribbla' quando la principale superstar del basket ha parlato della tensione politica che il suo paese stava attraversando durante la presidenza di Donald Trump.