Spiegato: perché la Turchia vuole convertire Hagia Sophia in una moschea - Febbraio 2023

La costruzione di questa struttura iconica a Istanbul iniziò nel 532 d.C. durante il regno di Giustiniano I, sovrano dell'Impero bizantino, quando la città era conosciuta come Costantinopoli.

Hagia Sophia, Hagia Sophia museum, moschea, cattedrale, Istanbul Hagia Sophia, Turchia, Hagia Sophia polemiche, indian expressUna veduta aerea della Basilica di Santa Sofia di epoca bizantina, una delle principali attrazioni turistiche di Istanbul nello storico quartiere Sultanahmet di Istanbul, sabato 25 aprile 2020. (Foto AP)

La più alta corte turca questa settimana si è riunita per decidere se l'iconico museo di Hagia Sophia di Istanbul può essere trasformato in una moschea. La sentenza del tribunale è probabile tra due settimane.



La struttura di 1.500 anni, elencata come sito del patrimonio mondiale dell'Unesco, era originariamente una cattedrale prima di essere trasformata in una moschea. Negli anni '30, Mustafa Kemal Ataturk, il fondatore della Repubblica di Turchia, chiuse la moschea e la trasformò in un museo nel tentativo di rendere il paese più laico.


Elizabeth Banks genitori

Ci sono state richieste a lungo da gruppi islamisti e nazionalisti nel paese per riconvertire la Basilica di Santa Sofia in una moschea.





L'anno scorso, a pochi giorni dalle elezioni locali, il presidente turco Recep Tayyip Erdoğan aveva affermato che era stato un grosso errore trasformare la Basilica di Santa Sofia in un museo e che stava considerando di ripristinarla.

Cos'è la Basilica di Santa Sofia?

La costruzione di questa struttura iconica a Istanbul iniziò nel 532 d.C. durante il regno di Giustiniano I, sovrano dell'Impero bizantino, quando la città era conosciuta come Costantinopoli. La struttura fu originariamente costruita per diventare la sede del Patriarca della Chiesa Ortodossa Orientale e tale rimase per circa 900 anni.



Nel 1453, quando Costantinopoli cadde nelle mani delle forze ottomane del sultano Mehmet II, la Basilica di Santa Sofia fu saccheggiata dagli invasori e poco dopo trasformata in una moschea. La struttura del monumento è stata poi sottoposta a diverse modifiche interne ed esterne in cui i simboli ortodossi sono stati rimossi o intonacati e sono stati aggiunti minareti all'esterno della struttura. Per molto tempo la Basilica di Santa Sofia è stata la moschea più importante di Istanbul.

Nel 1934, Atartuk ordinò che la Basilica di Santa Sofia fosse trasformata in un museo. Ha aperto al pubblico nel 1935.



Hagia Sophia, Hagia Sophia museum, moschea, cattedrale, Istanbul Hagia Sophia, Turchia, Hagia Sophia polemiche, indian expressLe persone visitano l'era bizantina Hagia Sophia, una delle principali attrazioni turistiche di Istanbul nello storico quartiere Sultanahmet di Istanbul giovedì 25 giugno 2020. (Foto AP: Emrah Gurel)

In cosa consiste la polemica?

Quando Erdogan è entrato in politica poco meno di tre decenni fa in Turchia, gli osservatori affermano che lo status di Hagia Sophia non era particolarmente nella sua agenda. Al contrario, una volta ha obiettato alle richieste di convertirlo in moschea. Ma la sua retorica è cambiata nel 2019 durante le elezioni municipali di Istanbul che ha finito per perdere.


patrimonio netto di ashley qualls

Il successivo caso in cui Erdogan ha sollevato il tema della conversione della Basilica di Santa Sofia ha coinciso con il riconoscimento da parte del presidente degli Stati Uniti Donald Trump di Gerusalemme come capitale di Israele. Gli osservatori ritengono che i piani di Erdogan per la conversione della Basilica di Santa Sofia siano strettamente collegati ai suoi tentativi di ottenere punti politici più di ogni altra cosa e forse di raccogliere il sostegno politico che ha visto diminuire dopo la sua sconfitta alle elezioni municipali di Istanbul dello scorso anno.



Perché la Grecia si oppone alla conversione di Hagia Sophia?

La controversia che circonda la Basilica di Santa Sofia arriva in un momento in cui ci sono state tensioni diplomatiche tra Turchia e Grecia su altre questioni. Nel maggio di quest'anno, la Grecia si è opposta alla lettura di brani del Corano all'interno dell'Hagia Sophia nel 567° anniversario dell'invasione ottomana dell'ex capitale bizantina, un altro caso di disaccordo tra i due paesi riguardo alla conversione dell'Hagia Sophia.

Hagia Sophia, Hagia Sophia museum, moschea, cattedrale, Istanbul Hagia Sophia, Turchia, Hagia Sophia polemiche, indian expressL'edificio del VI secolo è ora al centro di un acceso dibattito tra i gruppi conservatori che vogliono che venga riconvertito in moschea e coloro che credono che il sito del patrimonio mondiale dovrebbe rimanere un museo. (Foto AP)

Il ministero degli Esteri greco aveva rilasciato una dichiarazione in cui affermava che questa mossa era una violazione della 'Convenzione sulla protezione del patrimonio culturale e naturale mondiale' dell'UNESCO. La Grecia ha affermato che la Basilica di Santa Sofia è stata designata museo del patrimonio culturale mondiale ed è attualmente utilizzata per promuovere altri scopi. La Turchia ha risposto dicendo che le obiezioni della Grecia alla lettura di brani del Corano erano indicative della sua psicologia intollerante.




quanto vale Howard Sern

Secondo gli osservatori, l'opinione di alcuni all'interno dei circoli politici turchi è che lo status di Hagia Sophia sia una questione interna in cui l'interferenza di attori internazionali non è benvenuta.

Qual è il futuro di Hagia Sophia?

Le notizie locali suggeriscono che Erdogan ha ordinato al suo governo di tenere preghiere presso la Basilica di Santa Sofia il 15 luglio per commemorare il quarto anniversario del fallito tentativo di colpo di stato del 2016 contro il suo governo.



Gli esperti dicono che mentre Erdogan non ha bisogno dei tribunali per decidere sul destino di Hagia Sophia, credono che le sentenze legali aggiungeranno legittimità alle sue proposte. C'è stata anche poca opposizione a questi piani all'interno della Turchia, dicono, perché le minoranze religiose non vogliono essere coinvolte in quello che è visto come un argomento polarizzante.

Il mese scorso, la Grecia aveva fatto appello all'UNESCO, obiettando alle mosse della Turchia perché la conversione avrebbe violato le convenzioni internazionali. Da parte sua, anche l'UNESCO ha denunciato i piani della Turchia. Il patriarca ecumenico Bartolomeo, rappresentante dei cristiani ortodossi, si è detto rattristato e scosso per i tentativi della Turchia di convertire la Basilica di Santa Sofia. Il Segretario di Stato americano Mike Pompeo aveva affermato che la conversione della Basilica di Santa Sofia significherebbe che la struttura non sarebbe stata in grado di servire l'umanità come un ponte tanto necessario tra coloro che hanno tradizioni e culture di fede diverse.

Condividi Con I Tuoi Amici: