Scarafaggio Raksasa dal mare profondo: la stoffa di cui sono fatti gli incubi - Ottobre 2022

Gli scienziati hanno segnalato la scoperta della prima specie di isopodi 'supergiganti' nell'Oceano Indiano orientale. Indossa un elmo come quello di Darth Vader e sembra assolutamente orribile. Non possono mangiarti, però, ed è improbabile che tu voglia mangiarli

Spiegato | Scarafaggio Raksasa dal profondo: la stoffa di cui sono fatti gli incubiIl Bathynomus raksasa è un isopode gigante del genere Bathynomus. (Fonte: Twitter/@@MothershipSG)

Una nuova creatura è sorta dalle profondità dell'oceano, ed è uno scarafaggio. Un team di ricercatori di Singapore stava perlustrando le acque inesplorate dell'Oceano Indiano a Bantan, al largo della costa meridionale di West Java in Indonesia nel 2018 quando hanno scoperto un animale che sembrava indossare l'elmo di Darth Vader, l'epico signore oscuro di le Guerre Stellari.



All'inizio di questo mese, dopo due anni di studio, il team ha confermato la scoperta di una nuova specie chiamata 'Bathynomus raksasa', un supergigante Bathynomus, e che da allora è stato descritto come lo scarafaggio del mare.

Gli scienziati hanno riportato le loro scoperte l'8 luglio sulla rivista di ricerca sulla biodiversità ad accesso aperto e sottoposta a revisione paritaria 'ZooKeys' ['Descrizione dell'isopode supergigante Bathynomus raksasa sp. nov. (Crustacea, Isopoda, Cirolanidae) da Giava meridionale, la prima segnalazione del genere dall'Indonesia”.





Gli autori dell'articolo, Conni M Sidabalok, Helen P S Wong e Peter K L Ng hanno scritto: L'epiteto è la parola indonesiana raksasa per gigante, alludendo alle sue enormi dimensioni e al significato del ritrovamento.

Pur essendo uno sviluppo significativo nella conoscenza scientifica degli oceani profondi, l'arrivo dello scarafaggio ha suscitato eccitazione principalmente a causa del volto raccapricciante della creatura, che la maggior parte di coloro che hanno visto le immagini hanno descritto come la materia di cui sono fatti gli incubi.



Da non perdere da Explained | Come sappiamo che le zanzare non possono diffondere il coronavirus

Allora, quanto è malvagio il raksasa?



Il Bathynomus raksasa è un isopode gigante del genere Bathynomus. Gli isopodi giganti sono lontanamente imparentati con granchi, aragoste e gamberetti (che appartengono all'ordine dei decapodi) e si trovano nelle fredde profondità dell'Oceano Pacifico, Atlantico e Indiano.

Lo scarafaggio del mare ha 14 zampe ma le usa solo per strisciare lungo il fondo degli oceani in cerca di cibo. L'aspetto di Darth Vader è dovuto alla forma della testa dello scarafaggio e agli occhi composti.




ragazzo di famiglia cherry chevapravatdumrong

Il Bathynomus raksasa misura circa 50 centimetri (1,6 piedi) di lunghezza, che è grande per gli isopodi, che normalmente non crescono oltre i 33 cm (poco più di un piede). Gli isopodi che raggiungono i 50 cm sono detti supergiganti. L'unico membro della specie di isopodi che supera di dimensioni il raksasa è il Bathynomus giganteus, che si trova comunemente nelle acque profonde dell'Oceano Atlantico occidentale.

Chi ha scoperto lo scarafaggio?



Il gruppo di 31 membri, composto da ricercatori e personale di supporto, era guidato da Peter Ng del Lee Kong Chian Natural History Museum della National University of Singapore (NUS). Il progetto è stato condotto congiuntamente da un NUS e dal Centro di ricerca per l'oceanografia (RCO) dell'Istituto indonesiano di scienze (LIPI).

Espresso spiegatoè ora accesoTelegramma. Clic qui per unirti al nostro canale (@ieexplained) e rimani aggiornato con le ultime



Usando tecniche che vanno dalla pesca a strascico al dragaggio, hanno studiato 63 siti in due settimane e sono tornati con 12.000 esemplari dal mare profondo, che vanno da meduse, spugne, vermi e molluschi a granchi, stelle marine e ricci. Secondo quanto riferito, il bottino contava 800 specie, di cui 12 sconosciute agli scienziati.

In che modo la scoperta dello scarafaggio è importante per la scienza?

Finora la comunità scientifica era a conoscenza di cinque specie di supergiganti, due delle quali si trovano nell'Atlantico occidentale. Questo è il primo record del genere dall'Indonesia.

Bathynomus raksasa è la sesta specie 'supergigante' del Pacifico indo-occidentale ed è uno dei più grandi membri conosciuti del genere, hanno scritto i ricercatori.

La scoperta porta il numero di isopodi giganti conosciuti a 20. Man mano che il Bathynomus raksasa rivelerà i suoi segreti, contribuirà ad aumentare la conoscenza degli abissi.

Cosa mangia il raksasa? Li puoi mangiare?

Come spazzino, Bathynomus raksasa mangia i resti di animali marini morti, come balene e pesci, ma può anche restare per lunghi periodi senza cibo, una caratteristica che condivide con lo scarafaggio.

Il raksasa preferisce fare le proprie cose e non interferisce con gli altri. Lo scarafaggio del mare si trova in gran numero principalmente perché la maggior parte dei predatori non è interessata a loro.

Sebbene alcuni isopodi siano effettivamente mangiati in alcune parti dell'Asia orientale e sud-orientale, il raksasa ha pochissima carne e un guscio spesso, ed è improbabile che gli esseri umani li trovino deliziosi.


quanto guadagna dr sandra lee - networth