Spiegazione: la disputa sull'immunità diplomatica scatenata dalla moglie dell'inviato belga che ne 'colpisce' due a Seoul - Ottobre 2022

L'incidente ha portato a un dibattito sull'entità della protezione di cui godono i diplomatici e i loro familiari.

ambasciatore del belgio corea del sud, ambasciatore del belgio schiaffeggia impiegato, immunità diplomatica, che cosUna ripresa CCTV dell'incidente che presumibilmente ha coinvolto la moglie dell'inviato Peter Lescouhier, Xiang Xueqi.

Dopo aver presumibilmente colpito due membri dello staff in una boutique a Seoul il mese scorso, la moglie dell'ambasciatore del Belgio in Corea del Sud eserciterà ora la sua immunità diplomatica per evitare accuse penali, ha detto lunedì la polizia.



L'inviato, Peter Lescouhier, ha detto in precedenza che si rammarica sinceramente dell'incidente che ha coinvolto sua moglie e che vuole scusarsi per lei.

La donna era stata interrogata dalla polizia all'inizio di questo mese dopo che l'ambasciata belga aveva detto che avrebbe collaborato alle indagini. Ora, tuttavia, l'ambasciata ha espresso che manterrà il diritto all'immunità per la moglie dell'ambasciatore, secondo un rapporto dell'Afp.





Da allora l'incidente ha scatenato la rabbia in Corea del Sud, con dibattiti molto accesi sull'entità della protezione di cui godono i diplomatici e i loro familiari.

Qual è la polemica che coinvolge la moglie dell'inviato belga?

I rapporti hanno riferito che la moglie dell'ambasciatore belga, Xiang Xueqi, 63 anni, stava provando vestiti in una boutique a Seoul prima di uscire, spingendo un membro dello staff a correrle dietro per controllare un capo che indossava.



La preoccupazione per il taccheggio ha portato a uno scontro dopo che Xiang ha seguito il dipendente fino al negozio. I filmati delle telecamere di sorveglianza la mostravano tirare il braccio di un membro dello staff e colpirla alla testa, e poi è stata vista spingere e schiaffeggiare in faccia un altro dipendente che ha cercato di intervenire.

Secondo quanto riportato dall'AFP, il video è stato diffuso dalla famiglia di una presunta vittima, dopodiché è stato ampiamente riportato dai media locali, suscitando critiche nei confronti della famiglia dell'ambasciatore.



Newsletter| Fai clic per ricevere le spiegazioni migliori della giornata nella tua casella di posta

L'ambasciata belga in Corea del Sud ha cercato di mitigare lo scandalo rilasciando scuse bilingue da parte dell'ambasciatore su Facebook, ma le cose sono peggiorate dopo che il tono della versione coreana è stato visto come pesante.



Da allora molti sui social media sudcoreani hanno messo in dubbio i privilegi estesi ai familiari dei diplomatici e perché le leggi penali del paese non dovrebbero applicarsi a loro.

Che cos'è l'immunità diplomatica?



È un privilegio di esenzione da determinate leggi e tasse concesso ai diplomatici dal paese in cui sono distaccati. L'usanza è stata creata in modo che i diplomatici possano funzionare senza paura, minaccia o intimidazione da parte del paese ospitante.

L'immunità diplomatica è concessa sulla base di due convenzioni , comunemente chiamate Convenzioni di Vienna — Convenzione sulle relazioni diplomatiche, 1961, e Convenzione sulle relazioni consolari, 1963. Sono state ratificate da 187 paesi, inclusa la Corea del Sud. Il che significa che è una legge nel quadro giuridico di quel paese e non può essere violata.



Qual è la portata di questa immunità?

Secondo la Convenzione di Vienna sulle relazioni diplomatiche del 1961, l'immunità di cui gode un diplomatico distaccato presso l'ambasciata è inviolabile. Il diplomatico non può essere arrestato o detenuto e la sua casa avrà la stessa inviolabilità e protezione dell'ambasciata.

È possibile per il paese d'origine del diplomatico a revocare l'immunità ma questo può accadere solo quando l'individuo ha commesso un 'reato grave', estraneo al proprio ruolo diplomatico o ha assistito a tale crimine. In alternativa, il paese d'origine può perseguire l'individuo.

Sebbene l'immunità diplomatica abbia lo scopo di isolare i diplomatici dai danni, non isola i loro paesi da una cattiva reputazione e da un colpo ai legami bilaterali. Il privilegio dell'immunità diplomatica non è a beneficio di un individuo. Se un diplomatico agisce al di fuori della sua attività di conduzione delle relazioni internazionali, sorge la domanda se la sua immunità sia ancora valida.

Questa immunità è la stessa per tutti i diplomatici e le loro famiglie?

No. La Convenzione di Vienna classifica i diplomatici in base al loro incarico nelle ambasciate, nelle organizzazioni consolari o internazionali come l'ONU.

Una nazione ha solo un'ambasciata per paese straniero, di solito nella capitale, ma può avere più consolati, generalmente in luoghi dove vivono o visitano molti dei suoi cittadini. I diplomatici distaccati in un'ambasciata ottengono l'immunità, insieme ai suoi familiari. Mentre anche i diplomatici distaccati nei consolati ottengono l'immunità, possono essere perseguiti in caso di crimini gravi, cioè quando viene emesso un mandato. Inoltre, le loro famiglie non condividono questa immunità.

Xiang, essendo la moglie dell'ambasciatore belga, gode quindi dell'immunità diplomatica.

ISCRIVITI ADESSO :Il canale Telegram spiegato Express

Si sono verificati casi di abuso dell'immunità in passato?

Nel 1967, l'ambasciatore birmano in Sri Lanka sparò a sua moglie, sospettata di avere una relazione. La mattina dopo, ha costruito una pira sul prato sul retro della sua casa e ha dato fuoco al corpo. Secondo quanto riferito, l'ambasciatore ha detto alla polizia dello Sri Lanka che la sua casa era territorio birmano. La polizia non poteva fare nulla, perché l'ambasciatore godeva dell'immunità diplomatica. Tuttavia, è stato successivamente richiamato.

Nel 1981, il figlio di un diplomatico ghanese presso le Nazioni Unite è stato identificato come l'autore di almeno due – e forse 15 – stupri e rapine a New York. Ma non ha mai affrontato accuse perché, come membro della famiglia, godeva dell'immunità diplomatica.

Nel 1983, il figlio di un diplomatico saudita ha violentato una sedicenne negli Stati Uniti. Non poteva essere accusato a causa dell'immunità diplomatica e si diceva che avesse lasciato volontariamente gli Stati Uniti. Tuttavia, alcuni mesi dopo, la ragazza ha incontrato l'imputato sul posto di lavoro. L'ambasciata saudita ha affermato al Dipartimento di Stato degli Stati Uniti che la vittima aveva effettivamente visto il fratello dell'imputato e ha continuato a insistere sul fatto che l'imputato aveva lasciato gli Stati Uniti. È stato solo dopo che un investigatore privato ha fotografato il presunto stupratore che ha finalmente lasciato gli Stati Uniti.


patrimonio netto di natalia dyer

Nell'aprile 2012, a Manila, il diplomatico panamense Erick Bairnals Shcks è stato accusato di aver violentato una donna filippina di 19 anni, ma è stato rilasciato dalla detenzione perché godeva dell'immunità diplomatica.

Nel 1987, un delegato delle Barbados alle Nazioni Unite ha cercato di estendere l'immunità diplomatica al suo cane dopo aver morso diversi vicini a Pelham, New York, e ha avvertito delle possibili conseguenze internazionali in caso di azione contro il pastore tedesco.