Spiegazione: cinque motivi per cui il capitano Amarinder Singh ha dovuto dimettersi da Punjab CM - Luglio 2022

Una delle maggiori lamentele degli MLA del Congresso era che era impossibile incontrare CM Amarinder Singh che si circondava di una consorteria

Capitano Amarinder Singh (File)

Dopo un lungo periodo di lotte intestine al Congresso del Punjab, ilSabato l'alto comando del partito ha chiesto al Primo Ministro Capitano Amarinder Singh di dimettersi dal suo incarico.Ciò avviene dopo che Navjot Singh Sidhu, il bete noire di Amarinder, è stato nominato capo dell'unità del Congresso di stato.

Vi portiamo le ragioni per cui al Capitano è stato chiesto di andare, mesi prima delle elezioni dell'Assemblea del Punjab.



Inazione sul sacrilegio, sulla droga e sui Badal:



Il Congresso è salito al potere in Punjab con la promessa di spazzare via la minaccia della droga e di portare a processo gli accusati nel caso di sacrilegio . Ma anche se sono trascorsi quattro anni, i casi di sacrilegio continuano a essere infuocati. L'ultima polemica politica è stata innescata all'inizio di aprile dal Punjab e dall'Alta Corte di Haryana all'ex primo ministro Parkash Singh Badal nella polizia di Kotkapura che ha sparato contro le persone che protestavano contro il sacrilegio a Bargari dove pagine strappate (angs) del sacro libro sikh Guru Granth Sahib sono stati trovati il ​​14 ottobre 2015. Il capo della PPCC Navjot Sidhu, che era rimasto nascosto dopo aver lasciato il governo nel 2019 a seguito di un rimpasto in cui è stato privato del suo portafoglio, ha accusato Amarinder di aver gestito male l'indagine, che è stata annullata dal Alta Corte.

Leggi anche|Sentirsi umiliato, non accetterà mai Sidhu come Punjab CM: Amarinder Singh

In precedenza, la Commissione Giustizia Ranjit Singh, istituita da Amarinder nel 2017 per esaminare episodi di sacrilegio, aveva chiaramente incriminato i Badal per aver protetto la Dera Sacha Sauda, ​​ma non è stata intrapresa alcuna azione.



La percezione che Amarinder fosse tenero con i Badal si è rivelata una delle ragioni della sua rovina.

Amarinder Singh fuori dal Punjab Raj Bhavan dopo le dimissioni da CM sabato.

In vista dei sondaggi del 2017, il capitano Amarinder, mentre si rivolgeva a una manifestazione a Talwando Sabo, aveva giurato su un gutka (un libro sacro) per eliminare la minaccia della droga dallo stato entro un mese dalla presa in carico. Sebbene sia stato presentato un gran numero di casi contro spacciatori di droga, rimane la percezione che i pesci grossi rimangano liberi.

Inaccessibilità




quanto guadagna semplicemente nailogical

Una delle maggiori lamentele degli MLA del Congresso era che era impossibile incontrare il Primo Ministro che si circondava di una consorteria. È un'accusa che ha dovuto affrontare anche nel suo precedente mandato. Ma questa volta, la cosa si è aggravata quando ha smesso del tutto di andare al segretariato civile del Punjab a Chandigarh e ha trasferito la sua residenza dalla città in una fattoria alla periferia.

L'inaccessibilità lo ha anche reso impopolare con le persone abituate a sangat darshan (udienza pubblica) con i primi ministri, che si tratti dell'Akali Parkash Singh Badal o del Beant Singh del Congresso.

'Govt affidato alla burocrazia'



I legislatori del Congresso in tutto lo stato si sono lamentati del fatto che il governo fosse gestito da burocrati. Poco dopo aver assunto la carica nel marzo 2017, Amarinder ha nominato Suresh Kumar, un ufficiale IAS del 1983 come suo segretario principale principale, un incarico equivalente a quello di segretario di gabinetto del governo centrale. La nomina è stata successivamente annullata dall'Alta Corte e Kumar si è dimesso, ma il CM ha rifiutato di accettare le sue dimissioni e il governo continua ad appellarsi contro il verdetto dell'Alta Corte. In assenza del primo ministro dal segretariato, molti vedevano Kumar come un centro di potere e si risentivano della sua presenza.

spiegato|La crisi al Congresso del Punjab: come si è prodotta la ribellione, cosa si sta facendo

Anche nei distretti, il gallo forcello generale era che i Badal avevano mantenuto il loro potere nell'ufficialità. Gli MLA del Congresso si sono lamentati del fatto che le loro preoccupazioni non sono state affrontate dall'amministrazione.



Sondaggi esterni

Il partito del Congresso ha commissionato sondaggi ad agenzie esterne nel Punjab e ha scoperto che la popolarità del CM era diminuita, mettendo un punto interrogativo sulla sua capacità di guidare il partito alla vittoria nelle elezioni dell'assemblea del 2022.

Newsletter| Fai clic per ricevere le spiegazioni migliori della giornata nella tua casella di posta

Il gioco dei numeri


lana condor età

I dissidenti guidati dal capo del PPCC Navjot Sidhu e la brigata Majha di tre ministri – Tript Rajnder Singh Bajwa, Sukhbinder Sarkaria e Sukhjinder Randhawa – sono riusciti a radunare la maggioranza dei legislatori contro il CM. In diverse occasioni, inviarono lettere all'alto comando e cercarono persino un'udienza con Sonia Gandhi. Sebbene l'alto comando abbia nominato Sidhu capo della PPCC a luglio dopo che il gruppo di tre membri Kharge ha incontrato tutti i legislatori a giugno, i due campi non hanno potuto lavorare insieme. L'ultima goccia è stata una lettera firmata mercoledì da oltre 40 legislatori e quattro ministri a Sonia, in cerca di un incontro del CLP.