Spiegato: Importanza del 75° anniversario della liberazione di Auschwitz - Febbraio 2023

In molti modi, Auschwitz è diventato il centro della storia e della ricerca sull'Olocausto e serve come promemoria degli orrori dell'Olocausto. Il 27 gennaio di quest'anno, i sopravvissuti all'Olocausto e i capi di stato internazionali celebreranno il 75° anniversario della liberazione di Auschwitz.

I documenti storici mostrano che, nonostante i tentativi dei funzionari nazisti di cancellare i prigionieri, in particolare quelli di Auschwitz, c'erano sopravvissuti che vivevano per fornire testimonianza contro i funzionari nazisti. (Fonte: Wikimedia)

Durante la seconda guerra mondiale, il governo della Germania nazista uccise circa 17 milioni di persone in tutta Europa in una mezza dozzina di campi appositamente designati per gli omicidi. Di questi sette centri di sterminio, il campo di Auschwitz, forse il più noto, era il più grande per dimensioni. In molti modi, Auschwitz è diventato il centro della storia e della ricerca sull'Olocausto e serve come promemoria degli orrori dell'Olocausto. Il 27 gennaio di quest'anno, i sopravvissuti all'Olocausto e i capi di stato internazionali celebreranno il 75° anniversario della liberazione di Auschwitz.



Perché il 27 gennaio è una data importante nella storia dell'Olocausto?

Durante le fasi finali della seconda guerra mondiale, mesi prima della caduta della Germania nazista, i funzionari nazisti iniziarono a spostare con la forza i prigionieri tra i campi sparsi in tutta Europa. Chiamato 'Marce della morte', questo spostamento forzato di prigionieri a piedi su lunghe distanze nel freddo pungente, con poco o nessun cibo, si è verificato più volte durante l'occupazione nazista, provocando anche la morte, ma esacerbato nel periodo precedente alle ultime fasi della seconda guerra mondiale. Alcuni ricercatori ritengono che i prigionieri siano stati trasferiti dai campi vicino al fronte di guerra in altri campi in altre parti d'Europa per impedire la liberazione dei prigionieri di guerra detenuti all'interno di questi campi e anche per rimuovere le prove dei crimini contro l'umanità perpetrati dai funzionari nazisti. I prigionieri molto malati e disabili furono lasciati morire nei campi abbandonati.






quanto vale eva longoria

Le forze alleate avanzarono dall'ovest mentre i soldati appartenenti all'Armata Rossa dell'Unione Sovietica iniziarono ad entrare nei campi di concentramento e nei centri di sterminio in tutta Europa, liberando i sopravvissuti. Il primo campo liberato dai soldati dell'Armata Rossa fu il campo di Majdanek in Polonia nel luglio 1944. L'esercito entrò ad Auschwitz il 27 gennaio 1945, trovando centinaia di prigionieri malati, affamati ed esausti, che in qualche modo erano sopravvissuti. Nel 2005, l'ONU ha designato il 27 gennaio come Giornata internazionale della memoria dell'Olocausto.

Cosa accadde durante la liberazione di Auschwitz?



Insieme ai prigionieri sopravvissuti, l'Armata Rossa trovò anche orde di oggetti appartenenti ai prigionieri che erano stati strappati loro dai funzionari nazisti quando arrivarono per la prima volta ad Auschwitz. Secondo i dati del Museo della Memoria dell'Olocausto degli Stati Uniti, 3,48, 820 abiti da uomo, 8,36, 255 cappotti da donna, decine di migliaia di paia di scarpe, mucchietti di capelli umani e altri effetti personali dei prigionieri sono stati trovati al campo.

Quando i soldati dell'Armata Rossa e le truppe alleate trovarono sopravvissuti ad Auschwitz e in tutta Europa, i prigionieri erano così deboli dopo essere stati affamati per lunghi periodi di tempo, che nonostante l'intervento medico, molti morirono giorni dopo il loro salvataggio. Diversi soldati dell'Armata Rossa e delle truppe alleate in seguito hanno dato testimonianze riguardo agli spettacoli che li attendevano quando sono entrati per la prima volta nei campi di Auschwitz e altrove. Sebbene i funzionari nazisti avessero distrutto molti magazzini e crematori dove erano state conservate le proprietà saccheggiate dai prigionieri e dove erano stati smaltiti i corpi, le truppe di liberazione trovarono ancora prove dei crimini e della brutalità perpetrati contro i prigionieri.



Cosa ha reso Auschwitz unico?

I documenti storici mostrano che, nonostante i tentativi dei funzionari nazisti di cancellare i prigionieri, in particolare quelli di Auschwitz, c'erano sopravvissuti che vivevano per fornire testimonianza contro i funzionari nazisti. Diversi fattori distinguono Auschwitz dagli altri campi in tutta Europa. I ricercatori affermano che il campo di Auschwitz serviva a due scopi; funzionava come campo di lavoro forzato ed è l'unico campo di sterminio dotato di moderni forni crematori dotati di camere a gas che venivano usate per uccidere i prigionieri.



Il campo, esteso su una vasta area nella città di Oswiecim, in Polonia, era diviso in tre sezioni, Auschwitz I che era il campo principale, Auschwitz II-Birkenau che comprendeva i campi di sterminio e le camere a gas, e Auschwitz III-Monowitz che era costituito da diversi campi più piccoli in cui i funzionari nazisti costringevano i prigionieri a impegnarsi nei lavori forzati per aziende tedesche gestite a loro volta da simpatizzanti nazisti. Il conglomerato chimico IG Farbenindustrie era una di queste società. Il campo di Auschwitz era stato originariamente costruito per contenere prigionieri politici polacchi, ma nel marzo 1942 divenne uno dei principali centri per la soluzione finale nazista alla questione ebraica, un eufemismo per il piano nazista a lungo termine di impegnarsi nell'omicidio di massa degli ebrei, compresi quelli fuori dall'Europa.

Chi furono le altre vittime dell'Olocausto?



I nazisti non prendevano di mira solo gli ebrei. Hanno usato la loro ideologia per discriminare e perseguitare le persone in base alla loro etnia, convinzioni politiche, religione e orientamento sessuale. Altre vittime dell'Olocausto includevano polacchi di etnia, rom e sinti, sovietici, omosessuali, disabili, massoni, serbi e testimoni di Geova. Nei campi di Auschwitz, i rom furono imprigionati insieme alle loro famiglie e sottoposti a esperimenti medici e altre forme di trattamento disumano e tortura.


quanto guadagna kylie rae harris - networth

Dei circa 1,3 milioni di persone che furono mandate con la forza ad Auschwitz, circa 1,1 milioni morirono, la maggioranza dei quali erano ebrei. Alcuni sopravvissuti al campo di Auschwitz includevano Elie Weisel, Primo Levi e Imre Kertesz che hanno continuato a condividere le testimonianze del loro tempo nei campi, per evidenziare gli orrori dell'Olocausto.




Patrimonio netto di Lisa vanderpump 2014

Quali furono le conseguenze dell'Olocausto?

Negli anni successivi alla fine della seconda guerra mondiale, si tennero processi in diverse città d'Europa contro ufficiali nazisti e persone che a vario titolo lavoravano all'interno dei campi e perpetravano crimini contro l'umanità nei campi di Auschwitz e altrove in Europa. Questi individui includevano sia uomini che donne, molti dei quali sfuggirono alla responsabilità per i loro crimini dopo la caduta della Germania nazista. Per eludere la giustizia, molti ufficiali delle SS cambiarono identità e fuggirono in altre parti d'Europa, negli Stati Uniti e in altre parti del mondo.

I campi di Auschwitz sono diventati un importante promemoria degli orrori dell'Olocausto e nel 1947 il governo della Polonia ha reso il sito un memoriale di stato. Nel 1979, l'UNESCO ha aggiunto il memoriale di Auschwitz alla sua lista dei siti del patrimonio mondiale dell'UNESCO.

Da non perdere da Explained | Disinvestimento di Air India: cosa ha da offrire il governo

Condividi Con I Tuoi Amici: