Spiegato: L'accordo di Monaco e la strada verso la seconda guerra mondiale, 80 anni fa - Febbraio 2023

Gran Bretagna e Francia, che avevano assicurato aiuto alla Polonia, dichiararono guerra alla Germania e ai suoi alleati due giorni dopo, il 3 settembre.

seconda guerra mondiale, accordo di Monaco, truppe tedesche in polonia, truppe tedesche seconda guerra mondiale, notizie spiegate, espresso indianoDanni della bomba a Londra durante la seconda guerra mondiale (Fonte: Wikimedia Commons)

In questo giorno di 80 anni fa - 1 settembre 1939 - le truppe tedesche hanno marciato in Polonia, innescando l'inizio della seconda guerra mondiale, il conflitto militare più mortale nella storia dell'umanità, che coinvolge circa 100 milioni di persone provenienti da 30 paesi. Gran Bretagna e Francia, che avevano assicurato aiuto alla Polonia, dichiararono guerra alla Germania e ai suoi alleati due giorni dopo, il 3 settembre. L'inizio della guerra espose al mondo la follia dell'Accordo di Monaco firmato meno di un anno prima — un accordo che è stato visto come un disastroso atto di pacificazione del regime nazista di Adolf Hitler, e una prova storica che il totalitarismo espansionista non può essere affrontato con la calma.



La crisi dei Sudeti

Hitler aveva minacciato di portare la guerra in Europa a meno che le aree a maggioranza tedesca nel nord, nel sud e nell'ovest della Cecoslovacchia non fossero state arrese alla Germania.





Le persone di lingua tedesca che vivevano in queste aree, indicate in tedesco come Sudeti, si erano trovate parte del nuovo paese che era stato creato dopo il crollo dell'impero austro-ungarico dominato dalla Germania alla fine della prima guerra mondiale nel 1918.

L'annessione dei Sudeti, patria di oltre tre milioni di tedeschi dei Sudeti, faceva parte del piano di Hitler per creare una Grande Germania. In seguito all'accordo di Monaco, le truppe tedesche occuparono queste aree tra il 1 ottobre e il 10 ottobre 1938.




chloe green philip green

L'accordo di Monaco

L'accordo fu firmato tra Germania, Francia, Italia e Gran Bretagna il 29-30 settembre 1938. La pacificazione di Hitler nel tentativo di mantenere la pace in Europa fu fortemente sostenuta dall'allora Primo Ministro della Gran Bretagna, Neville Chamberlain. Dopo essere tornato da Monaco, Chamberlain sventolò il pezzo di carta firmato da Hitler e lo chiamò una dichiarazione di pace con onore. In cambio della pace europea, la regione dei Sudeti fu annessa dai tedeschi.




jimmy kimmel networth

La Cecoslovacchia, il paese la cui regione stava per essere annessa, non era ufficialmente parte dell'accordo. Fu costretto ad accettare l'accordo sotto la pressione di Gran Bretagna e Francia, che avevano un'alleanza militare con il paese.

Il leader cecoslovacco Jan Masaryk aveva dichiarato all'epoca: Non siamo pronti ad accettare la pace a tutti i costi! E il primo ministro Jan Syrový, che è stato costretto ad accettare l'accordo di Monaco, si è lamentato: siamo stati abbandonati.



Cosa è cambiato?

L'accordo, firmato dopo che Hitler incontrò Chamberlain e il primo ministro francese Édouard Daladier insieme al primo ministro italiano Benito Mussolini a Monaco di Baviera, consentì la cessazione alla Germania dei Sudeti. L'occupazione tedesca doveva svolgersi in quattro fasi dall'1 al 10 ottobre 1938.



La cessazione in alcuni luoghi è stata oggetto di un plebiscito. Il governo cecoslovacco avrebbe dovuto liberare dalle proprie forze militari e di polizia entro quattro settimane dalla firma dell'accordo, tutti i tedeschi dei Sudeti che desideravano essere rilasciati e tutti i prigionieri tedeschi dei Sudeti. Sei mesi dopo la firma dell'accordo di Monaco, Hitler tornò sui suoi impegni e invase l'intera Cecoslovacchia. La guerra era in arrivo.

Condividi Con I Tuoi Amici: