Spiegato: qual è il rapporto della Commissione del 1776 pubblicato dalla Casa Bianca? - Gennaio 2022

L'iniziativa, soprannominata la 'Commissione del 1776', è un evidente contrasto con il Progetto 1619, una raccolta di saggi sulla storia afroamericana degli ultimi quattro secoli, vincitrice del Premio Pulitzer, che esplora il contributo della comunità nera nella costruzione della nazione sin dall'epoca della schiavitù ai tempi moderni.

Le nuvole si formano sulla Casa Bianca a Washington, lunedì 18 gennaio 2021. (Foto AP)

Lunedì la Casa Bianca ha pubblicato il rapporto della Commissione del 1776, pochi giorni prima che il presidente eletto Joe Biden prestasse giuramento in carica. Nel settembre dello scorso anno, il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha firmato un ordine esecutivo per istituire una commissione nazionale per promuovere l'educazione patriottica nel paese. La mossa mirava a soddisfare la sua base elettorale conservatrice in vista delle elezioni del 3 novembre.

L'iniziativa, soprannominata la 'Commissione del 1776', è un evidente contrasto a Il progetto del 1619 , una raccolta di saggi sulla storia afroamericana degli ultimi quattro secoli, vincitrice del Premio Pulitzer, che esplora il contributo della comunità nera nella costruzione della nazione dall'era della schiavitù ai tempi moderni.



Trump ha annunciato la mossa in una conferenza di storia che celebra il 233° anniversario della firma della Costituzione degli Stati Uniti (17 settembre 1787); il documento è stato scritto nel decennio dopo che le 13 colonie originarie hanno dichiarato l'indipendenza dall'Impero britannico nel 1776.



A settembre, Trump ha affermato di volere 5 miliardi di dollari dalle società che stavano costruendo la versione americana di TikTok per creare il fondo molto ampio che avrebbe insegnato ai bambini americani la vera storia, non la storia falsa.

Cos'è il Progetto 1619?

Il progetto è un'iniziativa speciale del New York Times Magazine, lanciata nel 2019 per celebrare il completamento di 400 anni da quando i primi schiavi africani arrivarono nella Jamestown coloniale della Virginia nell'agosto 1619.



Il progetto è stato avviato da Nikole Hannah-Jones, una giornalista vincitrice di MacArthur Grant. La raccolta mira a riformulare la storia degli Stati Uniti considerando cosa significherebbe considerare il 1619 come l'anno di nascita della nostra nazione, secondo Jake Silverstein, caporedattore della pubblicazione.


quanto guadagna kylie rae harris - networth

Qual è la Commissione 1776 di Trump?

Quando lo ha istituito, Trump era in ritardo rispetto al presidente eletto Biden nei sondaggi per la corsa presidenziale. Con questa mossa Trump ha cercato di attivare i suoi sostenitori di destra raddoppiando ciò che ha descritto come cancellare la cultura, la teoria critica della razza e la storia revisionista.


eric braeden worth

Gli Stati Uniti eseguono la 13a e ultima esecuzione sotto lIl presidente degli Stati Uniti Donald Trump. (File)

Nelle osservazioni pronunciate al National Archives Museum, dove sono conservate le copie originali della Dichiarazione di Indipendenza, della Costituzione degli Stati Uniti e del Bill of Rights, Trump ha affermato all'epoca: Gli studenti nelle nostre università sono inondati dalla teoria critica della razza. Questa è una dottrina marxista che sostiene che l'America è una nazione malvagia e razzista, che anche i bambini piccoli sono complici dell'oppressione e che la nostra intera società deve essere radicalmente trasformata.



Una nuova Commissione del 1776, ha detto Trump, incoraggerebbe i nostri educatori a insegnare ai nostri figli il miracolo della storia americana e fare piani per onorare il 250esimo anniversario della nostra fondazione e insegnare ai giovani ad amare l'America.

La sinistra ha deformato, distorto e contaminato la storia americana. Vogliamo che i nostri figli e le nostre figlie sappiano che sono i cittadini della nazione più eccezionale nella storia del mondo, ha aggiunto.

Cosa dice il rapporto?

Secondo un rapporto del New York Times, la commissione di 18 membri formata da Trump non include storici professionisti, ma un certo numero di attivisti conservatori, politici e intellettuali - nel pieno della sua campagna di rielezione a settembre, mentre si autodefiniva come un difensore dell'eredità tradizionale americana contro i liberali radicali.



anche spiegato| Dai cappelli ai balli ai discorsi: uno sguardo ai precedenti dell'inaugurazione presidenziale degli Stati Uniti

Lo scopo dichiarato della Commissione consultiva del presidente del 1776 è consentire a una generazione emergente di comprendere la storia e i principi della fondazione degli Stati Uniti nel 1776 e di sforzarsi di formare un'Unione più perfetta. Ciò richiede un ripristino dell'educazione americana, che può essere fondata solo su una storia di quei principi che sia accurata, onesta, unificante, ispiratrice e nobilitante. E una riscoperta della nostra identità condivisa radicata nei nostri principi fondanti è il percorso verso una rinnovata unità americana e un fiducioso futuro americano, afferma il rapporto.

Cosa hanno detto i critici di questa commissione?

I critici hanno criticato aspramente Trump per aver fatto false affermazioni durante il discorso di settembre e lo hanno accusato di violare le libertà costituzionali.



Durante il suo discorso, Trump ha affermato che la fondazione degli Stati Uniti ha messo in moto l'inarrestabile catena di eventi che hanno abolito la schiavitù, mentre molti hanno sottolineato che l'istituzione ha continuato senza sosta per quasi due secoli e mezzo, inclusi 89 anni dopo l'indipendenza americana.

Hannah-Jones, la fondatrice del progetto 1619, disse all'epoca: 'Questi sono giorni difficili in cui ci troviamo, ma mi dà grande soddisfazione sapere che ora anche i sostenitori di Trump conoscono la data 1619 e la segnano come l'inizio della schiavitù americana. 1619 fa parte del lessico nazionale. Questo non può essere annullato, non importa quanto ci provino.


ragazzo di famiglia ciliegia

Hannah-Jones ha anche precedentemente criticato l'opposizione di Trump all'insegnamento del Progetto 1619 nelle scuole come tentativo del governo di violare il diritto del Primo Emendamento alla libertà di parola e di stampa nel paese. Ha detto: Gli sforzi del presidente degli Stati Uniti di usare i suoi poteri per censurare un'opera del giornalismo americano dettando ciò che le scuole possono e non possono insegnare e ciò che i bambini americani dovrebbero e non dovrebbero imparare dovrebbero essere profondamente allarmanti per tutti gli americani che apprezzano la libertà discorso.

ISCRIVITI ADESSO :Il canale Telegram spiegato Express

Interpretare la mossa

Attaccando il Progetto 1619, Trump sperava di ottenere il sostegno dei conservatori che si oppongono alla sua idea centrale che la storia degli Stati Uniti dovrebbe essere riformulata intorno alla data dell'agosto 1619 e che insistono sul fatto che la storia della nazione dovrebbe essere raccontata nel modo in cui è stata nel corso degli anni – a partire dall'anno 1776, quando fu firmata la Dichiarazione di Indipendenza, o dal 1788, quando fu ratificata la Costituzione degli Stati Uniti.

L'anno scorso, Trump ha minacciato di trattenere i finanziamenti federali dalle scuole pubbliche che utilizzavano programmi scolastici basati sul Progetto 1619, che secondo lui ha deformato la storia americana, aggiungendo che affermava che gli Stati Uniti erano fondati sul principio di oppressione, non sulla libertà.