Spiegato: cos'è la proprietà del nemico in India e come l'ha affrontata il governo? - Potrebbe 2022

L'ex ministro di Stato per gli interni Hansraj Ahir ha dichiarato a Lok Sabha il 2 gennaio 2018 che un totale di 9.280 proprietà nemiche erano state lasciate indietro da cittadini pakistani e 126 da cittadini cinesi, il cui valore totale è di circa Rs 1 lakh crore.

Raja di proprietà di Mahmudabad. (Foto espresso: Vishal Srivastav)

Un gruppo di ministri (GoM) guidato dal ministro degli Interni dell'Unione Amit Shah controllerà lo smaltimento di oltre 9.400 proprietà nemiche, che il governo stima valga circa Rs 1 lakh crore.

Saranno istituiti due comitati guidati da alti funzionari per l'eliminazione delle proprietà immobiliari del nemico affidate al Custode delle proprietà nemiche per l'India ai sensi del The Enemy Property Act.



L'ex ministro di Stato per gli interni Hansraj Ahir ha dichiarato a Lok Sabha il 2 gennaio 2018 che un totale di 9.280 proprietà nemiche erano state lasciate indietro da cittadini pakistani e 126 da cittadini cinesi. Il governo stima il valore di queste proprietà a circa Rs 1 lakh crore.



Allora, qual è la proprietà del nemico?

Sulla scia delle guerre India-Pakistan del 1965 e del 1971, ci fu la migrazione di persone dall'India al Pakistan. Sotto le Regole della Difesa dell'India inquadrate sotto la Legge sulla Difesa dell'India, 1962, il governo dell'India ha rilevato le proprietà e le società di coloro che hanno preso la nazionalità pakistana.

Mahmudabad Mansion nell'Hazratganj di Lucknow è una 'proprietà nemica'. Vishal Srivastava/Archivio espresso

Queste proprietà nemiche furono conferite dal governo centrale al Custode delle proprietà nemiche per l'India. Lo stesso è stato fatto per le proprietà lasciate da coloro che sono andati in Cina dopo la guerra sino-indiana del 1962.



La Dichiarazione di Tashkent del 10 gennaio 1966 includeva una clausola secondo cui India e Pakistan avrebbero discusso della restituzione delle proprietà e dei beni acquisiti da entrambe le parti in relazione al conflitto.


patrimonio netto di kobe bryant celebrity

Tuttavia, il governo del Pakistan ha ceduto tutte queste proprietà nel loro paese nell'anno 1971 stesso.

In che modo l'India ha affrontato la proprietà del nemico?

Il Enemy Property Act, emanato nel 1968, prevedeva il continuo conferimento della proprietà nemica al Custode delle proprietà nemiche per l'India. Il governo centrale, tramite il Custode, è in possesso di proprietà nemiche sparse in molti stati del Paese.



Anche alcune proprietà mobili sono classificate come proprietà nemiche.

Nel 2017, il Parlamento ha approvato la legge The Enemy Property (Amendment and Validation), 2016, che ha modificato la legge The Enemy Property Act, 1968, e la legge The Public Premises (Eviction of Unauthorized Occupants), 1971.

L'Atto modificato ha ampliato la definizione del termine soggetto nemico e azienda nemica per includere l'erede e successore legale di un nemico, sia esso un cittadino dell'India o un cittadino di un paese che non è un nemico; e l'impresa successiva di un'impresa nemica, indipendentemente dalla nazionalità dei suoi membri o soci.



La legge modificata prevedeva che la proprietà nemica continuasse a spettare al Depositario anche se il nemico o il soggetto nemico o l'azienda nemica cessasse di essere un nemico a causa di morte, estinzione, cessazione dell'attività o cambiamento di nazionalità, o che l'erede legale o il successore è un cittadino dell'India o un cittadino di un paese che non è nemico.

Il Custode, previa approvazione del governo centrale, può disporre delle proprietà nemiche a lui affidate in conformità con le disposizioni della Legge, e il governo può impartire istruzioni al Custode a tal fine.



Perché sono stati presentati questi emendamenti?

La spinta degli emendamenti era quella di premunirsi contro pretese di successione o trasferimento di proprietà lasciate da persone emigrate in Pakistan e in Cina dopo le guerre.

Gli emendamenti negavano agli eredi legali qualsiasi diritto sulla proprietà nemica. L'obiettivo principale era negare l'effetto di una sentenza del tribunale al riguardo.

La dichiarazione di oggetti e ragioni nel disegno di legge diceva: Di recente, ci sono state varie sentenze di vari tribunali che hanno influenzato negativamente i poteri del Custode e del governo dell'India come previsto dal Enemy Property Act, 1968. In considerazione di tale interpretazione da parte di vari tribunali, il Custode ha difficoltà a sostenere le sue azioni ai sensi dell'Enemy Property Act, 1968.

Cosa dicevano queste ordinanze del tribunale?

Una sentenza importante è stata emessa nel caso della tenuta dell'ex Raja di Mahmudabad, che possedeva diverse grandi proprietà a Hazratganj, Sitapur e Nainital. Dopo la spartizione, il Raja partì per l'Iraq e vi rimase per alcuni anni prima di stabilirsi a Londra. Sua moglie e suo figlio Mohammed Amir Mohammad Khan, tuttavia, rimasero in India come cittadini indiani e furono attivi nella politica locale.

Dopo che The Enemy Property Act è stato promulgato nell'anno 1968 dal governo dell'India, la tenuta del Raja è stata dichiarata proprietà nemica.

Quando il Raja morì, suo figlio reclamò le proprietà. Dopo una battaglia legale durata oltre 30 anni, il 21 ottobre 2005 un tribunale di vertice composto dal giudice Ashok Bhan e dal giudice Altamas Kabir si è pronunciato a favore del figlio.

Il verdetto ha aperto le porte a ulteriori suppliche nei tribunali di tutto il paese in cui parenti autentici o presunti di persone che erano emigrate in Pakistan hanno prodotto atti di donazione sostenendo di essere i legittimi proprietari di proprietà nemiche.


patrimonio netto christian bale

Il 2 luglio 2010, l'allora governo dell'UPA ha promulgato un'ordinanza che impediva ai tribunali di ordinare al governo di cedere le proprietà nemiche al Custode. L'ordine SC del 2005 è stato quindi reso inefficace e il Custode ha nuovamente rilevato le proprietà del Raja.

Un disegno di legge è stato presentato a Lok Sabha il 22 luglio 2010 e, successivamente, è stato presentato un disegno di legge rivisto il 15 novembre 2010. Questo disegno di legge è stato successivamente deferito al Comitato permanente. Tuttavia, il suddetto disegno di legge non poteva essere approvato durante il termine del 15° Lok Sabha, ed è decaduto.

Il 7 gennaio 2016, il Presidente dell'India ha promulgato l'ordinanza The Enemy Property (Amendment and Validation), 2016, che è stata sostituita dal disegno di legge che è diventato legge nel 2017.