Spiegato: chi è Gotabaya Rajapaksa, l'uomo che è destinato a diventare il presidente dello Sri Lanka? - Gennaio 2022

L'uomo che ha sconfitto l'LTTE ha la reputazione di essere spietato. Quando suo fratello Mahinda era presidente, lo Sri Lanka è diventato un importante alleato cinese, con grande preoccupazione dell'India

Gotabaya è stato accusato di violazioni dei diritti umani in Sri Lanka, Europa e Stati Uniti. Una volta era un cittadino americano e aveva una casa in quel paese.

Gotabaya Rajapaksa, 70 anni, probabilmente ilprossimo presidente dello Sri Lanka,è meglio conosciuto come l'uomo che ha schiacciato le Tigri Tamil.

Come ex ufficiale dell'esercito che ha servito come segretario alla difesa dello Sri Lanka quando suo fratello Mahinda Rajapaksa era presidente, Gotabaya ha guidato la campagna militare contro le Tigri di Liberazione del Tamil Eelam tra il 2007 e il 2009, che si è conclusa con la sconfitta finale delle Tigri e l'uccisione del suo leader Velupillai Prabhakaran.



I fratelli Rajapaksa hanno più volte rivendicato il merito di aver sconfitto il terrorismo, e di essere l'unico Paese al mondo ad esserci riuscito.



Il quartetto dei fratelli Rajapaksa comprende, oltre a Gotabaya e Mahinda, Basil Rajapaksa, che è stato consigliere del Presidente quando Mahinda ha ricoperto tale carica (2005-15) ed è stato deputato al Parlamento tra il 2007 e il 2015; e Chamal, che è stato presidente del parlamento dello Sri Lanka tra il 2010 e il 2015.

Gotabaya ha una solida reputazione di spietata spietatezza ed è stata seguita da accuse di violazioni dei diritti umani e crimini contro l'umanità durante la brutale guerra dell'LTTE.




patrimonio netto di donald glover nel 2017

La guerra ha portato a migliaia di morti civili nel paese e ha creato una narrativa di muscolosa supremazia buddista singalese che continua a dominare il discorso nazionale dello Sri Lanka un decennio dopo la sconfitta dei ribelli tamil.


cosplay di kelsey impicciche

Leggi | Sri Lanka: L'umore tra i principali gruppi minoritari: 'Promesse non mantenute'

I fratelli Rajapaksa hanno più volte rivendicato il merito di aver sconfitto il terrorismo, e di essere l'unico Paese al mondo ad esserci riuscito.

Gotabaya è personalmente vista come la forza dietro il Bodu Bala Sena, un gruppo estremista buddista che ha ripetutamente agitato contro i musulmani in Sri Lanka e ha avuto un ruolo nelle rivolte anti-musulmane del 2014 nel paese. Si ritiene inoltre che la BBS abbia alimentato la violenza anti-musulmana a Kandy nel 2018.



Gotabaya è stato accusato di violazioni dei diritti umani in Sri Lanka, Europa e Stati Uniti. Una volta era un cittadino americano e aveva una casa in quel paese. Ha detto di aver rinunciato alla cittadinanza americana per candidarsi alle elezioni presidenziali.

All'inizio di quest'anno, negli Stati Uniti sono state intentate due azioni legali contro Gotabaya, accusandolo, tra le altre cose, di tortura e dell'omicidio di un giornalista. Il periodo del governo dei Rajapaksas nel paese ha visto molti casi di sparizioni forzate di dissidenti e attacchi a giornalisti indipendenti.

Gotabaya ha un'ossessione appena mascherata per la sicurezza nazionale e probabilmente si considera più uno zar della sicurezza nazionale che un presidente convenzionale.



Nelcorsa alle elezioni dello Sri Lanka,diversi commentatori avevano sottolineato che una vittoria per lui avrebbe suggerito che la maggioranza degli elettori era pronta a investire in un compromesso tra la probabile riduzione delle libertà civili e un previsto ritorno all'ordine politico e il rilancio dell'economia vacillante.

Con il ritorno al potere dei Rajapaksas, l'India starebbe osservando da vicino la traiettoria che prende il rapporto dello Sri Lanka con la Cina. La Cina ha ottenuto enormi concessioni quando Mahinda era presidente e Pechino ha concesso prestiti per miliardi di dollari che, mentre aiutavano a costruire porti e autostrade nello Sri Lanka, hanno rapidamente annegato il paese nel profondo del debito.




patrimonio netto cecily forte

Gli srilankesi fanno la fila per esprimere il loro voto mentre un ufficiale di polizia si assicura in un seggio elettorale durante le elezioni presidenziali a Colombo, Sri Lanka, sabato. (Foto AP/Eranga Jayawardena)

Il debito ha trascinato l'economia e nel 2017 il governo dello Sri Lanka, dopo aver lottato con i rimborsi, è stato costretto a cedere il porto di Hambantota e 15.000 acri di terra intorno ai cinesi per 99 anni.

Durante gli ultimi due anni del governo di Mahinda, sottomarini militari e navi da guerra cinesi hanno effettuato ripetute visite non dichiarate al porto di Colombo, con grande preoccupazione dell'India.

All'inizio del primo mandato del governo di Narendra Modi in India, quando Gotabaya era incaricato diMinistero della Difesa dello Sri Lanka, New Delhi aveva protestato contro un attracco di sottomarini cinesi nello Sri Lanka. Colombo all'epoca aveva detto che non era niente di insolito e navi militari di molti paesi nel corso degli anni sono venute in Sri Lanka per visite di buona volontà e per il rifornimento di carburante e il ristoro dell'equipaggio.